Fabbricato semidiruto collabente (f2) a seguito dell'entrata in vigore dell'art.30 del decreto del fare il comune dopo 7 anni mi ha concesso la demolizione del fabbricato (molto fatiscente con solo piccoli parti di mura).
Ora il comune mi chiede di pagare l'imu/tasi sul valore riportato in atto di compravendita pari ad € 70.000,00=
specifico che il rudere fatiscente si trova su una zona agricola.

Io invece ritengo che solo a conclusione della ristrutturazione debba pagare l'imu, a seguito di un nuovo accatastamento.


Cosa ne pensate??

Grazie