Buon giorno.
Un privato si è aggiudicato il concorso comunale per l'apertura di un chiosco bar su area pubblica.
Il contratto è stato stipulato tra il privato che ha fatto regolare piva e il comune in questi termini:

- Costruzione immobili a carico dell'utente.
- Gestione e cura area verde circostante a carico dell'utente
- Cura e gestione dei bagni pubblici comunali (già esistenti) a cura dell'utente
- Concessione ventennale. Primi 10 anni nessun costo di concessione suolo pubblico. Secondi 10 anni 1.000€/anno di costo suolo pubblico.

Un altro utente che ha fatto la stessa operazione, in altra zona, stesse dimensioni e destinazione d'uso dell'attività, stesso comune, qualche anno prima, paga dal primo anno regolarmente 6.500€ di concessione suolo pubblico.

Unica differenza che il primo utente è molto amico del Sindaco. Ci sono gli estremi di abusi o altro?
Grazie