Risultati da 1 a 10 di 10

Discussione: Compensazione credito iva: 3 dubbi

  1. #1
    palotino è offline Member
    Data Registrazione
    Feb 2007
    Messaggi
    60

    Predefinito Compensazione credito iva: 3 dubbi

    Salve, voglio porre alla vostra attenzione 3 dubbi riguardo le nuove regole sulla compensazione del credito iva a partire dal 01/01/2010
    1) Credito iva (residuo) 2008 compensabile liberamente dal 01/01/2010 senza limiti fino al suo esaurimento? Presumo di no in quanto tale credito confluirà nella dichiarazione iva 2010.

    2) Credito superiore a 10.000 euro (esempio 14.000): posso compensare dal 01/01 fino a 10.000 poi presento la dichiarazione e il 16 del mese successivo comincio a compensare i restanti 4.000 euro? Presumo di no.
    Il credito compensato è riferito all'anno solare; in pratica si dovrebbe stabilire a priori quanto voler compensare fino al 31/12 ed in base a questa presunzione, se superiore a 10.000 euro, cominciare ad utilizzare il credito a partire dal 16 del mese successvo alla presentazione della dichiarazione iva.

    3) Il provvedimento del 21/12/2009 al punto 1.1 ribadisce che la compensazione (oltre i 10.000 euro) può essere effettuata a partire dal 16 del mese successivo a quello di presentazione della dichiarazione; al punto 3.1 sembra quasi contraddirsi in quanto testualmente " la presentazione delle deleghe recanti compensazioni di cui al punto 1 deve essere effettuata a partire dal decimo giorno successivo a quello di presentazione della dichiarazione"
    Il termine presentazione presumo si riferisca al momento dell'invio della delega (esempio: presentazione dichiarazione 01/02 - invio delega 11/02 - data addebito 16/03)
    Ringrazio tutti quelli che vorranno intervenire
    Buone feste
    Giacomo
    Ultima modifica di palotino; 23-12-09 alle 11:25 AM

  2. #2
    Niccolò è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Jul 2007
    Località
    Firenze
    Messaggi
    7,510

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da palotino Visualizza Messaggio
    Salve, voglio porre alla vostra attenzione 3 dubbi riguardo le nuove regole sulla compensazione del credito iva a partire dal 01/01/2010
    1) Credito iva (residuo) 2008 compensabile liberamente dal 01/01/2010 senza limiti fino al suo esaurimento? Presumo di no in quanto tale credito confluirà nella dichiarazione iva 2010.

    2) Credito superiore a 10.000 euro (esempio 14.000): posso compensare dal 01/01 fino a 10.000 poi presento la dichiarazione e il 16 del mese successivo comincio a compensare i restanti 4.000 euro? Presumo di no.
    Il credito compensato è riferito all'anno solare; in pratica si dovrebbe stabilire a priori quanto voler compensare fino al 31/12 ed in base a questa presunzione, se superiore a 10.000 euro, cominciare ad utilizzare il credito a partire dal 16 del mese successvo alla presentazione della dichiarazione iva.

    3) Il provvedimento del 21/12/2009 al punto 1.1 ribadisce che la compensazione (oltre i 10.000 euro) può essere effettuata a partire dal 16 del mese successivo a quello di presentazione della dichiarazione; al punto 3.1 sembra quasi contraddirsi in quanto testualmente " la presentazione delle deleghe recanti compensazioni di cui al punto 1 deve essere effettuata a partire dal decimo giorno successivo a quello di presentazione della dichiarazione"
    Il termine presentazione presumo si riferisca al momento dell'invio della delega (esempio: presentazione dichiarazione 01/02 - invio delega 11/02 - data addebito 16/03)
    Ringrazio tutti quelli che vorranno intervenire
    Buone feste
    Giacomo
    Sulle domande 2 e 3 concordo con le tue risposte.

    Per la 1 la domanda è interessante: io il credito 2008 lo compenserei fino alla presentazione della dichiarazione 2010, indipendentemente dall'importo dello stesso.
    Potete giudicare quanto intelligente è un uomo dalle sue risposte. Potete giudicare quanto è saggio dalle sue domande. (Nagib Mahfuz)
    Se le cose fiscali fossero semplici, chi avrebbe bisogno del Commercialista? (..)
    Niccolò

  3. #3
    Rob62 è offline Senior Member
    Data Registrazione
    May 2008
    Località
    Lombardia
    Messaggi
    523

    Predefinito

    al di là delle precisazioni che sicuramente usciranno in futuro, al momento io comincerei con il considerare le finalità del provvedimento, cioè evitare che si facciano compensazioni incontrollate oltre i 10.000 euro prima della dichiarazione e di 15.000 dopo.

    Quindi per il punto 1 in effetti non dovrebbero farsi compensazioni oltre i 10.000 euro perché in pratica nel 2010 ho un credito che, seppur trascinato dal 2008, nella dichiarazione diventerà del 2009; ma in questo caso credo che, dal punto di vista formale, fino alla dichiarazione possa permettermi di utilizzarlo, perché nominalmente è - come codice - dell'anno precedente.
    Per me si tratta probabilmente di una "dimenticanza" di chi ha preparato il provvedimento stesso, che - comportando incertezza - dà diritto al contribuente di appellarsi allo Statuto del contribuente qualora proceda alla compensazione del credito 2008; sicuramente verrà emessa una circolare perché tutti coloro che hanno un credito corposo del 2008 aspetteranno a presentare la dichiarazione proprio per continuare a compensare il credito 2008; è vero che la circolare non avrebbe vero e proprio valore normativo, ma renderebbe più rischioso procedere in tal senso, togliendo parte dell'incertezza esistente.

    Sulla base dello stesso principio (punto 2) procederei a compensare subito tranquillamente fino a 10.000 euro e - stabilito in dichiarazione che ho un credito maggiore - utilizzerei gli ulteriori 5.000.
    Infatti dapprima resto nel limite voluto dalla norma perché considerato non "pericoloso" per le casse dello Stato (alla fine il problema è questo) e poi dimostro con la dichiarazione di avere realmente diritto al credito e utilizzo il "supplemento" fiduciario concessomi proprio per aver dato - tramite dichiarazione appunto - ulteriori dati di controllo all'Amministrazione Finanziaria.

    Infine condivido l'interpretazione del punto 3, forse motivato dal fatto che verranno fatti controlli automatici e in quei dieci giorni vengono catturati i dati della dichiarazione relativi al credito emergente,dati che permettono il controllo dei successivi invii di compensazione.

    Quanto poi questo riscontro immediato corrisponderà alla realtà al momento dell'arrivo di migliaia di dati è tutto da vedere, ma la speranza ...

    Ciao
    Roberto

  4. #4
    palotino è offline Member
    Data Registrazione
    Feb 2007
    Messaggi
    60

    Predefinito

    Non sono d'accordo Roberto.
    C'è un titolo di un articolo del Sole che parla chiaro "vietate le comensazione Iva sino al 16 marzo"
    In definitiva:
    Da 0 a 10K euro utilizzo dal 01/01/2010
    Da 0 a oltre 10K euro utilizzo dal 16 del mese succ. alla presentazione della dich.Iva + visto se oltre i 15K euro
    Comunque... buone feste
    Giacomo

  5. #5
    Rob62 è offline Senior Member
    Data Registrazione
    May 2008
    Località
    Lombardia
    Messaggi
    523

    Predefinito

    Ciao, non mi è chiaro su cosa non sei d'accordo;

    non se l'articolo cui ti riferisci è questo:

    http://www.ilsole24ore.com/art/SoleO...8-f73899cbb921

    probabilmente devo essermi spiegato male, perché mi sembrava di non aver detto nulla di diverso, a parte il fatto che qui viene dato per certo che si può compensare per qualunque importo il credito 2008 finché non si presenta la dichiarazione (così chi prima presenta la dichiarazione, prima "perde" il diritto a compensare grossi importi derivanti dal 2008 senza il visto).

    Sulla possibilità (punto 2) di spezzare in due la compensazione (senza visto prima della dichiarazione fino a 10 e post dichiarazione per altri 5) non mi sembra si esprima.

    Ricambio cordialmente gli auguri

    Roberto

  6. #6
    dani67 è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Feb 2008
    Località
    Chivasso, Italy
    Messaggi
    722

    Predefinito

    Io invece ho ancora un dubbio: è il solo fatto di avere un credito superiore a 15000 che richiede il visto di conformità, pur prevedendo di compensarne un importo inferiore durante l'anno, oppure avendo un credito superiore a 15000 io devo sapere a priori quanto ne utilizzerò e, se sup. a 15000, devo apporre il visto?
    Spero di essermi spiegata!!!!! Sono ancora in preda ai fumi del panettone!!!
    grazie.

  7. #7
    Rob62 è offline Senior Member
    Data Registrazione
    May 2008
    Località
    Lombardia
    Messaggi
    523

    Predefinito

    salvo che sia uscita qualche circolare che mi è sfuggita, a mio parere fino a diecimila euro puoi compensare liberamente indipendentemente dal credito risultante a fine 2009; la norma è posta per controllare solo le compensazioni orizzontali e non è affatto scontato che tutto il credito debba essere compensato orizzontalmente.

    Se a fine anno ho un credito di 20.000 che il 16 gennaio compenso orizzontalmente con le ritenute per 9.000 e per i restanti 11.000 verticalmente con il debito IVA che sorge dalla liquidazione di gennaio, non dovrei avere alcun visto, né presentare la dichiarazione, altrimenti ci sarebbe disparità di trattamento con chi - nella stessa situazione - risulta con un credito IVA di soli 9.000 euro e compensa liberamente.
    D'altronde la finalità del provvedimento è quella di evitare compensazioni elevate senza controlli, non di tenere sotto controllo i crediti nominalmente risultanti dalle dichiarazioni, che puoi compensare verticalmente senza neanche indicarli in F 24.

    E' vero che qualche problema potrebbe intervenire qualora si cominciasse a compensare tramite home banking i primi 10.000 euro e poi, dopo la dichiarazione ed il visto, si effettuasse la compensazione degli importi superiori, perché l'uso dei canali predisposti dal fisco per controllare le compensazioni risulterebbe sfasato (compenso 20.000, ma solo 10.000 passano per Entratel/fisconline, perché i primi 10.000 li ho compensati tramite home banking).

    Sicuramente comunque uscirà una circolare esplicativa per tutti questi casi da parte dell'AdE

    Ciao e ... buona digestione panettoniana.

    Roberto

  8. #8
    palotino è offline Member
    Data Registrazione
    Feb 2007
    Messaggi
    60

    Predefinito

    http://www.nuovofiscooggi.it/files/u...astampa/10.pdf

    Non mi sembra un problema da sottovalutare visto che fra 2-3 gg. si potrebbe fattivamente cominciare ad utilizzare il credito IVA 2009 con la conseguenza di incorrere in forti limitazioni.
    Mi spiego: credito annuale di 30.000 euro - il 16/01 comincio a compensare liberamente in F24 di conseguenza (almeno in base a quello che ho capito e anche letto) arrivato a 10.000 euro non posso più utilizzare in compensazione orizzontale il credito fino alla fine dell'anno anche se presento la dichiarazione Iva.
    Se voglio utilizzarli tutti (in orizzontale) non devo utilizzare nessun credito a gennaio febbraio e metà marzo, presento la dichiarazione entro il 28/02 (vistata) e comincio a compensare il primo euro il 16/03.
    Spero di essere stato chiaro e attendo repliche
    Grazie
    Giacomo
    Ultima modifica di palotino; 31-12-09 alle 09:43 AM

  9. #9
    Rob62 è offline Senior Member
    Data Registrazione
    May 2008
    Località
    Lombardia
    Messaggi
    523

    Predefinito

    Il criterio che ha fatto sorgere di questa limitazione è di impedire compensazioni orizzontali superiori ai 10.000 euro prima della dichiarazione, per evitare imbrogli.

    Naturalmente l'AdE ha tutto l'interesse a far ritardare comunque anche le piccole compensazioni, appellandosi all'interpretazione del termine "intendere" (in pratica, se dopo la dichiarazione fai altre compensazioni dopo quella dei primi 10.000, vuol dire che comunque "intendevi" farlo sin dal'inizio - mentre in effetti potevo pensare che avrei avuto un notevole debito di IVA poi non realizzato).

    Quindi anch'io - per cautela visto che tanto i clienti non ringraziano per le interpretazioni estensive - farò seguire certo la scelta di attendere.

    Ciao
    Roberto
    Ultima modifica di Rob62; 31-12-09 alle 11:56 AM

  10. #10
    ELEONORASCM è offline Member
    Data Registrazione
    May 2009
    Località
    PADOVA
    Messaggi
    73

    Wink

    Citazione Originariamente Scritto da Rob62 Visualizza Messaggio
    Il criterio che ha fatto sorgere di questa limitazione è di impedire compensazioni orizzontali superiori ai 10.000 euro prima della dichiarazione, per evitare imbrogli.

    Naturalmente l'AdE ha tutto l'interesse a far ritardare comunque anche le piccole compensazioni, appellandosi all'interpretazione del termine "intendere" (in pratica, se dopo la dichiarazione fai altre compensazioni dopo quella dei primi 10.000, vuol dire che comunque "intendevi" farlo sin dal'inizio - mentre in effetti potevo pensare che avrei avuto un notevole debito di IVA poi non realizzato).

    Quindi anch'io - per cautela visto che tanto i clienti non ringraziano per le interpretazioni estensive - farò seguire certo la scelta di attendere.

    Ciao
    Roberto

    eè uscita la circolare 1/e del 15/01/2010 dove spiegano, come qui già detto, che il credito 2008 e liberamente compensabile fino alla presentazione della dichiarazione iva, la quale può essere inviata a partire dal 01/02/2010 in via autonoma (e se inviata prima della scadenza della comunicazione dati iva ti evita di inviare anche la comunicazione dati iva). il credito fino a 10.000 e compensabile liberamente dal 01/01/2010, da euro 10.001 fino a 14.999 bisogna attendere il 16 giorno del mese successivo l'invio della dich. iva e deeve essere fatto esclusivamente tramite entratel o fisconline (no home o in- bank) dai 15.000 in poi occorre visto conformità.
    bisogna decidere preventivamente se si vuole compensare un importo superiore od inferiore dei 15.000 perchè il visto va apposto in dichiarazione . si hanno comunque 90 giorni di tempo per inviare l'integrativa con il visto se ci si accorge di avere la necessità di compensare oltre i 15.000.....ne vedremo delle belle ragazzi..... in bocca al lupo a tutti !!!!!!!!!!

Discussioni Simili

  1. dubbi sul credito
    Di tabs nel forum UNICO/730 dichiarazione dei redditi
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 27-06-13, 11:52 AM
  2. Dubbi compensazione iva
    Di pernotron nel forum IVA - Intrastat - SPESOMETRO - San Marino
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 13-02-13, 05:18 PM
  3. Compensazione credito iva: 3 dubbi
    Di palotino nel forum Altri argomenti
    Risposte: 9
    Ultimo Messaggio: 18-01-10, 02:27 PM
  4. Compensazione credito iva: 3 dubbi
    Di palotino nel forum Manovre fiscali, legge stabilità e Finanziarie
    Risposte: 9
    Ultimo Messaggio: 18-01-10, 02:27 PM
  5. compilazione f24. codici tributo per compensazione e altri dubbi
    Di armaduk nel forum UNICO/730 dichiarazione dei redditi
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 28-11-09, 06:21 PM

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15