mi riferisco alla rivalutazione azioni precedente, ed al versamento dell'imposta in tre rate.
la seconda e la terza andavano maggiorate del 3% a titolo di interessi.
il versamento si operava con unico codice tributo cumulativo.
il ravvedimento prevede il calcolo della sanzione sul capitale e non sugli interessi.
a questo punto mi chiedo il calcolo della sanzione è giusto farlo sul solo capitale e non anche sugli interessi del 3% (ipotesi seconda rata) ? fermo restando gli interessi per il ritardato versamento?
dunque se il capitale è 300 / 3 = 100 + 3% interessi = 103 sanzioni da ravvedimento su 100 o su 103.
perché tutto questo? perché l'amata ADE contesta errato ravvedimento considerando gli interessi un tutt'uno con il capitale.......
il problema è che per far valere le (eventuali e ritengo fondate ragioni) devo farmi iscrivere sanzioni al 30% ignorando la proposta bonaria al 10% ed instaurare un contenzioso in CTP. che ne pensate ?