Pagina 2 di 6 PrimaPrima 1 2 3 4 ... UltimaUltima
Risultati da 11 a 20 di 52

Discussione: divieto di compensazioni in presenza di ruoli scaduti superiori a 1500euro

  1. #11
    L'avatar di danilo sciuto
    danilo sciuto è offline Administrator
    Data Registrazione
    Sep 2006
    Località
    Catania
    Messaggi
    34,089

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Niccolò Visualizza Messaggio
    Quoto... e non ne capisco affatto il senso

    Beh, l'erario dice: prima di pagare le imposte correnti, paga quelle per le quali ti ho mandato il ruolo che è pure scaduto.
    Tutto sommato mi sembra anche giusto.
    Non discutere con un idiota; ti porta al suo livello e poi ti batte con l'esperienza. SANTE PAROLE !

  2. #12
    L'avatar di roby
    roby è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Sep 2006
    Località
    Rimini, Italy
    Messaggi
    2,188

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da danilo sciuto Visualizza Messaggio
    Se non ho capito male il quesito dell'utente, ha un ruolo scaduto di 50mila, un credito di 2mila ed un debito di 1.000.
    Pertanto, in base a quanto scritto nella legge e nel comunicato (come hai riportato tu), l'utente può compensare il credito solo se supera 50.000 euro, perchè fino a concorrenza di quell'importo deve ritenersi congelato per la soddisfazione del ruolo.
    ah, si.... scusa Danilo, hai ragione... sbagliando, io facevo un discorso generale e non avevo pensato al caso specifico di Lorma...

  3. #13
    lifestyle è offline Member
    Data Registrazione
    Oct 2007
    Messaggi
    156

    Predefinito

    talmente è poco chiaro il comunicato che qualcuno adesso ipotizza che quando emaneranno il decreto nemmeno si potranno compensare i crediti eccedenti il debito erariale scaduto
    Per le compensazioni sospensione delle penalità se c'è un ruolo non pagato - Il Sole 24 ORE

  4. #14
    L'avatar di danilo sciuto
    danilo sciuto è offline Administrator
    Data Registrazione
    Sep 2006
    Località
    Catania
    Messaggi
    34,089

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da lifestyle Visualizza Messaggio
    talmente è poco chiaro il comunicato che qualcuno adesso ipotizza che quando emaneranno il decreto nemmeno si potranno compensare i crediti eccedenti il debito erariale scaduto
    Per le compensazioni sospensione delle penalità se c'è un ruolo non pagato - Il Sole 24 ORE
    Anche la nostra amica Roberta De Marchi ha scritto qualcosa in merito
    http://www.commercialistatelematico.....html?doc=7131

    Non ho ancora avuto il piacere di leggere l'articolo, ma dubito che non si potranno compensare i crediti eccedenti il debito erariale scaduto!! Sarebbe contro la stessa norma !
    ciao
    Non discutere con un idiota; ti porta al suo livello e poi ti batte con l'esperienza. SANTE PAROLE !

  5. #15
    lifestyle è offline Member
    Data Registrazione
    Oct 2007
    Messaggi
    156

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da danilo sciuto Visualizza Messaggio
    Non ho ancora avuto il piacere di leggere l'articolo, ma dubito che non si potranno compensare i crediti eccedenti il debito erariale scaduto!! Sarebbe contro la stessa norma !
    ciao
    stessa cosa che penso io

  6. #16
    Niccolò è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Jul 2007
    Località
    Firenze
    Messaggi
    7,510

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da danilo sciuto Visualizza Messaggio
    Beh, l'erario dice: prima di pagare le imposte correnti, paga quelle per le quali ti ho mandato il ruolo che è pure scaduto.
    Tutto sommato mi sembra anche giusto.
    Premesso che sul giusto se ne potrebbe discutere (il mio credito è assimilabile a denaro contante, e senza una sentenza in mano nessuno dovrebbe avere il diritto di entrare nel mio conto per svuotarlo senza una mia preventiva autorizzazione), non capisco perchè mi consentono di compensarne una parte in attesa del decreto. Se la legge è in vigore non posso compensare, altrimenti posso compensare quanto voglio.
    Potete giudicare quanto intelligente è un uomo dalle sue risposte. Potete giudicare quanto è saggio dalle sue domande. (Nagib Mahfuz)
    Se le cose fiscali fossero semplici, chi avrebbe bisogno del Commercialista? (..)
    Niccolò

  7. #17
    lifestyle è offline Member
    Data Registrazione
    Oct 2007
    Messaggi
    156

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Niccolò Visualizza Messaggio
    non capisco perchè mi consentono di compensarne una parte in attesa del decreto. Se la legge è in vigore non posso compensare, altrimenti posso compensare quanto voglio.
    invece ti dicono che non puoi farlo
    ma se lo fai non ti sanzionano
    chissà che intendono di preciso

  8. #18
    cris è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Oct 2006
    Messaggi
    468

    Predefinito

    salve
    non ho capito una cosa... fra le tante......, ma se congelano i crediti fino alla concorrenza dei debiti, quest'ultimi come li posso pagare, con compensazione e/o altro con l'Equitalia???
    non è mai stato possibile, quindi?? il credito rimane congelato, ma non certo il debito

    grazie

  9. #19
    Enrico Larocca è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Sep 2006
    Località
    Matera, Italy
    Messaggi
    9,006

    Predefinito

    L'idea di fondo (tra l'altro esplicitata nella Teleconferenza di Italia Oggi del 14/01/2011 con l'Agenzia delle Entrate) è sostanzialmente basata su questo principio: prima paga e poi compensa quello che rimane. Senza preventivo pagamento (questa è la posizione ufficiale che appare delineata nella manifestazione citata) dei debiti in cartella, è sospesa senza limiti d'importo la compensazione. Ad es. vanti un credito IRPEF di 2.000 Euro, hai un debito in cartella di IVA per 1.600, fino a quando non paghi i 1.600 non compensi i 400 che residuano dopo aver impegnato i 1.600.

    A parte il fatto (come diceva Sciuto e non solo lui) che questo comportamento confligge con lo stesso tenore letterale della norma e con la logica che non potrebbe ritenere vincolato un importo eccedente il debito (non lo fanno neanche ad Equitalia con i pignoramenti che sono proporzionati al debito quando il valore a garanzia è superiore al debito in cartella), ma significherebbe mettere in crisi tutto il sistema informativo che sul tema si è sviluppato (si veda un articolo del Dr. Vito Dulcamare sul sito ) che non parte mai dal presupposto che se non paghi è tutto impegnato e vincolato fino al pagamento della cartella.

    Pensate alle procedure concorsuali dove il meccanismo della compensazione permette ai curatori di andare avanti; senza quel meccanismo le procedure fallimentari potrebbero durare secoli.

    Saluti
    Unusquisque faber fortunae suae
    (Traduzione: Ognuno è artefice della propria fortuna)
    di Appio Claudio

  10. #20
    ergo3 è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Aug 2007
    Località
    (Ba)
    Messaggi
    1,853

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Niccolò Visualizza Messaggio
    Premesso che sul giusto se ne potrebbe discutere (il mio credito è assimilabile a denaro contante, e senza una sentenza in mano nessuno dovrebbe avere il diritto di entrare nel mio conto per svuotarlo senza una mia preventiva autorizzazione), non capisco perchè mi consentono di compensarne una parte in attesa del decreto. Se la legge è in vigore non posso compensare, altrimenti posso compensare quanto voglio.
    Sono pienamente d'accordo.
    Immagino il caso, assolutamente frequente, in cui, avverso un avviso di accertamento, venga proposto ricorso entro i 60 gg. Richiedo al giudice la sospensione dell'esecutività dell'avviso stesso. L'agenzia, ai sensi dell'art.15, iscrive a ruolo a titolo provviusorio in presenza di ricorso il 50% del tributo + interessi. Facile è che il giudice emetta il provvedimento di sospensione decorsi i 60gg dall'iscrizione stessa. Posto che, alla fine di tutto, il giudice desse ragione al contribuente, a quest'ultimo gli sarà stata inibita la possibilità di compensare crediti fino a concorrenza della predetta somma.
    Ma stiamo scherzando!
    Il contribuente può sbagliare e deve pagare preventivamente e successivamente, se appurata la fondatezza della contestazione dell'Erario. L'Amministrazione Finanziaria può sbagliare ad emette avvisi di accertamento infondati e/o illegittimi ed intanto incassa tre volte prima e dopo la sentenza (una per la mancata compensazione di crediti tributari, l'altra per l'obbligo di onorare le somme a ruolo salvo sospensiva del giudice, l'ultima quando, in caso di vittoria in giudizio del contribuente, vengono COMPENSATE LE SPESE).
    Ultima modifica di ergo3; 24-05-12 alle 10:09 AM
    "...sentite ragazzi.. la legge è legge e per quanto possa sembrare strano va rispettata!!"...(Bud Spencer in "Lo chiamavano Trinità")

Pagina 2 di 6 PrimaPrima 1 2 3 4 ... UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Divieto di compensazione in presenza di ruoli scaduti
    Di Gastone74 nel forum Manovre fiscali, legge stabilità e Finanziarie
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 16-03-13, 12:08 PM
  2. Compensazioni in presenza di ruoli
    Di don durma nel forum Altri argomenti
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 06-04-11, 04:09 PM
  3. compensazione ruoli scaduti
    Di fausto nel forum UNICO/730 dichiarazione dei redditi
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 15-03-11, 11:16 AM
  4. divieto di compensazioni in presenza di ruoli scaduti superiori a 1500euro
    Di fausto nel forum UNICO/730 dichiarazione dei redditi
    Risposte: 20
    Ultimo Messaggio: 17-01-11, 05:24 PM
  5. Compensazioni e ruoli scaduti
    Di Niccolò nel forum Contenzioso tributario
    Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 17-11-10, 06:46 PM

Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15