secondo le nuove regole di compensazione IVA per compensazioni sopra i 15000 euro occorre aver spedito la dichiarazione IVA con visto di conformità e inviare la delega attraverso il sistema entratel o fisco on line.

Una società che al 31/12/2010 aveva un credito iva di 50000 euro e che ha regolarmente dichiarato con la dichiarazione iva 2011 spedita il 30 settembre 2011, ha necessita, poichè versa in una condizione di scarsa liquidità di compensare il 16/12/2011 6000 euro di contributi e ritenute sui dipendenti con l'iva a saldo del 31/12/2010 (6099 - 2010).
Con questa compensazione si sfora il limite dei 15000 euro e la dichiarazione non è stata presentata con il visto di conformita.
questa deleghe se spedita tramite intermediario abilitato sarà certamente scartata, però se spedita con l'home banking sarà sicuramente accettata. Questo comportamento indurra ad una sanzione del 30% sulla somma compensata (30% di 6000 euro). ora il mio dubbio è se l'ufficio richiederà solo le sanzioni o anche l'iva indebitamente compensata però realmente esistente??? sapreste rispondermi?

grazie