A seguito di operazioni di conguaglio effettuate per un dipendente al momento della cessazione, in busta paga viene restituito al dipendente l'acconto dell'addizionale comunale anno corrente fino a quel momento trattenuta.
In F24, avendo lo stesso dipendente da versare un importo a titolo di saldo addizionale comunale anno precedente, il software paghe mi propone un modello in cui l'importo a credito risulta scomputato da quanto dovuto a debito, cioè:

codice 3848 €. 115,00
codice 3847 €. (-7,00)

VERSATO con codice €. 3848 €. 108,00 (ovvero 115,00 - 7,00)

E' giusta tale esposizione? Non dovrebbe essere invece utilizzato il codice 1671 a credito per €. 7,00, come modificato dalla Risoluzione n. 13/E 2015 dell' Agenzia Entrate?