Risultati da 1 a 5 di 5

Discussione: Fallimento-compensare crediti

  1. #1
    Marco3 è offline Member
    Data Registrazione
    Oct 2006
    Messaggi
    184

    Predefinito Fallimento-compensare crediti

    Secondo voi la compensazione di crediti e debiti (certi liquidi ed esigibili ma di natura diversa) tra due soggetti può essere revocata dal curatore in quanto mezzo anormale di pagamento?
    "Tell me, O Muse, of those who travelled far and wide ... "

  2. #2
    L'avatar di danilo sciuto
    danilo sciuto è offline Administrator
    Data Registrazione
    Sep 2006
    Località
    Catania
    Messaggi
    33,845

    Predefinito

    Non so dirti se è possibile revocare una compensazione, ma sicuramente non è possibile contestarne le modalità: la compensazione è un metodo di pagamento come un altro, non è "anormale".

    ciao

    Citazione Originariamente Scritto da Marco3 Visualizza Messaggio
    Secondo voi la compensazione di crediti e debiti (certi liquidi ed esigibili ma di natura diversa) tra due soggetti può essere revocata dal curatore in quanto mezzo anormale di pagamento?

  3. #3
    Marco3 è offline Member
    Data Registrazione
    Oct 2006
    Messaggi
    184

    Predefinito

    ti ringrazio per il parere
    "Tell me, O Muse, of those who travelled far and wide ... "

  4. #4
    f.p
    f.p è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Mar 2008
    Messaggi
    1,554

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Marco3 Visualizza Messaggio
    Secondo voi la compensazione di crediti e debiti (certi liquidi ed esigibili ma di natura diversa) tra due soggetti può essere revocata dal curatore in quanto mezzo anormale di pagamento?
    direi di no. Tanto più che l'art. 56 L.F. prevede espressamente il diritto del creditore del fallito di compensare il proprio debito nei confronti del fallito.
    la compensazione è consentita anche rispetto a crediti non scaduti prima della dichiarazione di fallimento.

    La revocatoria di una compensazione, quindi, potrebbe giustificarsi ove possa ritenersi che celi un evidente intento fraudolento.
    "Alcune persone sognano cose importanti, altre stanno sveglie e le fanno".

  5. #5
    tiro83 è offline Junior Member
    Data Registrazione
    Jul 2008
    Messaggi
    8

    Predefinito

    che io sappia,
    se post data fallimento non si può fare, il creditore deve versare le somme al curatore e poi insinuarsi...se ante, teoricamente credo di si...ma praticamente è un pò complesso, perchè da quel poco che ho visto, molte azioni revocatorie che in teoria si possono fare, nella prassi non sono fatte perchè costerebbe tanto alla procedura mettere in piedi un processo civile di esito incerto...quindi si fa solo nei fallimenti grossi

Discussioni Simili

  1. Fondo svalutazione crediti e deducibilità crediti di modesto importo
    Di Dab nel forum Contabilità, bilancio e operazioni straordinarie
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 21-01-13, 05:14 PM
  2. avvisi di regolarità e crediti da compensare
    Di ele55176 nel forum UNICO/730 dichiarazione dei redditi
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 08-10-12, 05:27 PM
  3. Fallimento - Esistenza di rapporti di lavoro ancora aperti alla data del fallimento.
    Di coccinella nel forum Fallimenti e procedure concorsuali
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 12-03-12, 05:17 PM
  4. Fallimento-compensare crediti
    Di Marco3 nel forum Altri argomenti
    Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 26-09-08, 10:56 AM
  5. Fallimento di cliente e perdita su crediti
    Di shailendra nel forum Contabilità, bilancio e operazioni straordinarie
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 10-07-08, 09:16 AM

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15