Alcuni fallimenti sviluppano nel tempo attivi in c/c di centinaia di migliaia di euro, con ritenute d'acconto, sugli interessi in maturazione, anche rilevanti: negli anni, queste ritenute arrivano anche a parecchie migliaia di euro.
Su due piedi direi che non possono essere usufruite se non in dichiarazione dei redditi finale, in cui normalmente non c'Ŕ mai un reddito da dichiarare. Si andrebbe quindi a richiedere un rimborso del totale delle ritenute subite su interessi durante tutta la durata del fallimento.
Vi Ŕ mai capitato? Come vi comportate in questi casi?
Grazie