Risultati da 1 a 5 di 5

Discussione: responsabilità civile commercialista

  1. #1
    dav84 è offline Junior Member
    Data Registrazione
    Oct 2009
    Messaggi
    2

    Predefinito responsabilità civile commercialista

    Buonasera, vorrei proporvi un caso che purtroppo rappresenta per la mia famiglia, ad oggi, un grave problema, e vorrei vista che (ringrazio) me ne viene data la possibilità, avere più opinioni a riguardo.

    Con largo preambolo vado a introdurvi il caso:

    Mio padre nel 1999 aprì ditta di arredamenti con altri due soci; dopo alcuni anni e sgradevoli vicessitudini decise, nel 2003 di cessare integralmente ogni rapporto con la ditta e quindi con gli stessi soci.

    Si rivolse per questo, con chiarezza, al commercialista che fin lì aveva seguito queste tre persone interessate, sia privatamente che professionalmente; si, il loro commercialista 'di fiducia'.

    Al tempo la ditta aveva dei piccoli debiti dovuti a investimenti; mio padre si fece carico di tutto ciò e uscì "il piu pulito possibile", in seguito dovette farsi carico inoltre di svariate tasse.

    Circa 6 mesi fà questa ditta, che nel corso degli ultimi anni ha accumulato una serie impressionante di debiti, viene dichiarata fallita.

    A questo punto mio padre si vede attribuire (i documenti dal tribunale ci sono stati recapitati giusto questa mattina) 1/3 dei debiti accumulati con le banche che hanno fatto leva su alcune fidejussioni firmate dai tre soci e mai invalidate, pur dopo la scissione di uno dei soci

    Tralasciando la disperata situazione familiare che ora purtroppo, contiamo già di andare incontro.. (abbiamo appuntamento con un legale, lunedi mattina) vorrei tentare di capire dalle vostre risposte, se qualcuno può darne, se è possibile che una "manovra del genere" ovvero la mancata recessione di queste fidejussioni possa venir attribuita a una negligenza dal dottore commercialista che ha seguito il caso.

    Mio padre purtroppo non è un asso nel districarsi in burocrazie e meccanismi dell'economia.

    Anche se non sono concetti complessi, l'opera intellettuale di un commercialista esiste proprio per tutelare chi non è avvezzo a determinati protocolli/meccanismi.

    Sarà possibile secondo voi, in conclusione, intraprendere un'azione legale mirata?

    Grazie per l'attenzione.
    D.

    ps: ho omesso volutamente dettagli tecnici che neanche io conosco in maggior parte, esempio tipo di ditta o altro, ma i punti salienti sono tutti riportati

  2. #2
    Patty76 è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Nov 2007
    Località
    Monterotondo (Rm)
    Messaggi
    4,528

    Predefinito

    i rapporti che intercorrono tra soci e banca in genere sono gestiti direttamente dal socio stesso. Il commercialista non ne è coinvolto. Firmare una fidejussione per una banca, ma anche per una società di leasing ecc, non rientra certo nel campo fiscale. Il commercialista poteva benissimo non esserne nemmeno a conoscenza.

    Non credo che possa essere accusato di negligenza. Purtroppo credo che la responsabilità di non aver ritirato la fideiussione possa essere attribuita solamente a suo padre.

    Le banche giocano molto sull'inesperienza delle persone in questi campi...mi dispiace molto per la sua situazione.

    Magari altri utenti saranno in grado di darle notizie migliori, me lo auguro di cuore.
    Servizio 730 anche compilazione conto terzi. Solo invio: servizio gratuito. Mandare messaggi privati

  3. #3
    dav84 è offline Junior Member
    Data Registrazione
    Oct 2009
    Messaggi
    2

    Predefinito

    l'avvocato dopo un primo breve consulto ha detto che a parer suo siamo di fronte a una truffa, truffati sfruttando illegittimamente la fidejussione concessa da mio padre quando ancora era un socio della ditta. resta da vedere se essendo cambiato il suo ruolo all'interno del certificato della garanzia, fosse ancora valida sfruttarla per movimenti bancari non visionati dal garante.

    Pare sia l'unica leva da poter sfruttare.
    Mio padre non è ancora tornato a casa e temo per la sua salute.

    Non è tanto per impietosirvi, scusatemi. E' solo un personale appunto per dire "guardate in che modo può esser rovinata la vita di un uomo e la sua famiglia".

    Grazie per l'attenzione.
    Davide.

  4. #4
    Niccolò è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Jul 2007
    Località
    Firenze
    Messaggi
    7,510

    Predefinito

    Brutta storia.

    Anche secondo me il commercialista non ha colpe, i rapporti tra soci e tra soci e banche non rientrano nel lavoro di un consulente fiscale. La banca può opporre la fidejussione che, se non ritirata, credo abbia pieno valore (talvolta si offrono fidejussione per un coniuge o un figlio, se poi sorgono contrasti tra parenti la banca come può saperlo?).

    Fossi in voi mi rifarei sui soci rimasti, anche se temo sia difficile recuperare da loro qualcosa.

    Ciao, e buona fortuna.
    Potete giudicare quanto intelligente è un uomo dalle sue risposte. Potete giudicare quanto è saggio dalle sue domande. (Nagib Mahfuz)
    Se le cose fiscali fossero semplici, chi avrebbe bisogno del Commercialista? (..)
    Niccolò

  5. #5
    f.p
    f.p è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Mar 2008
    Messaggi
    1,554

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da dav84 Visualizza Messaggio
    l'avvocato dopo un primo breve consulto ha detto che a parer suo siamo di fronte a una truffa, truffati sfruttando illegittimamente la fidejussione concessa da mio padre quando ancora era un socio della ditta. resta da vedere se essendo cambiato il suo ruolo all'interno del certificato della garanzia, fosse ancora valida sfruttarla per movimenti bancari non visionati dal garante.
    Bhè.. forse truffa è un pò azzardato come ipotesi!!
    Una fideiussione non deve necessariamente "seguire" le sorti del socio (fuori lui dalla società, via la fideiussione): in effetti ci sono tante situazioni in cui soggetti completamente estranei ad una società, sottocrivono fideiussioni a favore di queste!! quindi sostenere che si tratti di truffa ...

    Comunque, forse potrebbe servire verificare la validità della fideiussione a suo tempo sottoscritta e verificare da cosa nasce la richiesta (del tribunale!! ) e perchè sia - come da te riportato - di 1/3 dei debiti sociali: è il curatore che sta escutendo la fideiussione??
    "Alcune persone sognano cose importanti, altre stanno sveglie e le fanno".

Discussioni Simili

  1. Responsabilità commercialista
    Di dott.mamo nel forum Altri argomenti
    Risposte: 63
    Ultimo Messaggio: 22-02-11, 05:08 PM
  2. responsabilità civile e penale associazione sportiva non riconosciuta
    Di Atsit nel forum Fallimenti e procedure concorsuali
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 10-11-10, 06:23 PM
  3. responsabilita commercialista
    Di alessio72 nel forum Altri argomenti
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 05-07-10, 11:53 AM
  4. responsabilita commercialista
    Di alessio72 nel forum Altri argomenti
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 26-05-10, 04:53 PM
  5. Assicurazione responsabilità civile professionale
    Di dott.mamo nel forum Altri argomenti
    Risposte: 5
    Ultimo Messaggio: 09-10-08, 09:38 PM

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15