Pagina 1 di 3 1 2 3 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 24

Discussione: probabile fallimento

  1. #1
    aisha2006 è offline Junior Member
    Data Registrazione
    Feb 2010
    Messaggi
    9

    Predefinito probabile fallimento

    salve,vi spiego la situazione:
    una srl con due soci amministratori al 50% ciascuno,non ci sono i soldi necessari a mandare avanti la baracca,per pagare l'affitto del negozio e le rate dei macchinari che servono all'attività.....
    probabilmente si dovrà dichiarare fallimento,visto che i soldi per liquidare tutto non ci sono.
    il fallimento è più "grave" della liquidazione?
    conseguenze in termini di costi?
    conseguenze per i soci amministratori legali?
    l'avvocato ci ha detto che non si può stimare un costo del fallimento,ma che è rognoso....la commercialista invece dice che costa tantissimo....
    qualcuno ci consiglia e ci dà qualche spiegazione?
    grazie mille!

  2. #2
    alias61 è offline Member
    Data Registrazione
    Oct 2009
    Messaggi
    289

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da aisha2006 Visualizza Messaggio
    salve,vi spiego la situazione:
    una srl con due soci amministratori al 50% ciascuno,non ci sono i soldi necessari a mandare avanti la baracca,per pagare l'affitto del negozio e le rate dei macchinari che servono all'attività.....
    probabilmente si dovrà dichiarare fallimento,visto che i soldi per liquidare tutto non ci sono.
    il fallimento è più "grave" della liquidazione?
    conseguenze in termini di costi?
    conseguenze per i soci amministratori legali?
    l'avvocato ci ha detto che non si può stimare un costo del fallimento,ma che è rognoso....la commercialista invece dice che costa tantissimo....
    qualcuno ci consiglia e ci dà qualche spiegazione?
    grazie mille!
    se hai commercialista e avvocato prova ad ascoltare bene quello che ti dicono, per darti una risposta biognerebbe scrivere un libro

    in estrema sintesi :
    - fallimento è certamente più grave della liquidazione volontaria
    - non capisco di quali costi parli, ipotizzando che non abbiate fatto "casini" come amministratori non ce ne sono, soci srl sono responsabili nei limiti del cap sociale
    - soci detto prima, amministratori : dipende da come avete gestito impresa soprattutto in periodo di crisi

  3. #3
    aisha2006 è offline Junior Member
    Data Registrazione
    Feb 2010
    Messaggi
    9

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da alias61 Visualizza Messaggio
    se hai commercialista e avvocato prova ad ascoltare bene quello che ti dicono, per darti una risposta biognerebbe scrivere un libro

    in estrema sintesi :
    - fallimento è certamente più grave della liquidazione volontaria
    - non capisco di quali costi parli, ipotizzando che non abbiate fatto "casini" come amministratori non ce ne sono, soci srl sono responsabili nei limiti del cap sociale
    - soci detto prima, amministratori : dipende da come avete gestito impresa soprattutto in periodo di crisi

    2 soci ed amministratori,l'attivita' purtroppo ha avuto vita breve,circa un mese di vita,ma visto che non si rientrava piu' nelle spese,priva di accomulare altri debiti e' stato deciso di chiudere,anche perche' i soldi son finiti

    Casini non penso,son stati spesi solo per prodotti che rivendavamo nei distributori(il nostro era un negozio fatto solo di distributori),i creditori sono la ditta che ci ha dato le macchine(questo mese non siamo arrivati a pagare la rata),ed il proprietario del locale(non riusciamo a pagare il mese nuovo)

    Ripremetto che sul conto della srl c'e' poco piu' di 100 euro,se chiediamo fallimento che costi si dovra' affrontare?Il curatore fallimentare deve essere pagato con quello che resta della srl(sempre se avanza qualcosa),o bisogna pagarlo di tasca propria?
    Ultima modifica di aisha2006; 25-02-10 alle 09:50 PM

  4. #4
    Niccolò è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Jul 2007
    Località
    Firenze
    Messaggi
    7,510

    Predefinito

    Qui secondo me viene fuori un macro-problema. In un sistema serio, il fallimento non dovrebbe esser visto che una pena da infliggere al fallito (che già poveraccio ci perde in termini di investimento iniziale e reputabilità), ma una fisiologica conseguenza delle leggi del mercato (non tutti possono riuscire a farcela).

    Non ho mai seguito fallimenti, però so che non è semplice come si legge nei libri. Se due professionisti ti hanno consigliato di evitarlo (e non vedo che interesse potrebbero avere a mentirti), io seguirei il loro parere.
    Potete giudicare quanto intelligente è un uomo dalle sue risposte. Potete giudicare quanto è saggio dalle sue domande. (Nagib Mahfuz)
    Se le cose fiscali fossero semplici, chi avrebbe bisogno del Commercialista? (..)
    Niccolò

  5. #5
    f.p
    f.p è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Mar 2008
    Messaggi
    1,554

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da aisha2006 Visualizza Messaggio
    salve,vi spiego la situazione:
    una srl con due soci amministratori al 50% ciascuno,non ci sono i soldi necessari a mandare avanti la baracca,per pagare l'affitto del negozio e le rate dei macchinari che servono all'attività.....
    probabilmente si dovrà dichiarare fallimento,visto che i soldi per liquidare tutto non ci sono.
    il fallimento è più "grave" della liquidazione?
    conseguenze in termini di costi?
    conseguenze per i soci amministratori legali?
    l'avvocato ci ha detto che non si può stimare un costo del fallimento,ma che è rognoso....la commercialista invece dice che costa tantissimo....
    qualcuno ci consiglia e ci dà qualche spiegazione?
    grazie mille!
    ciao

    dunque, cerco di spiegare in cosa potrebbe essere più "rognoso" un fallimento ..
    non si tratta di una questioni di veri e propri costi: in una Srl - come è già stato rilevato - i soci rispondono solo limitatamente alla propria quota sociale.
    Gli amministratori - se hanno gestito con la normale diligenza - non incorrono in particolari problemi o responsabilità!
    e francamente non capisco a quali costi si riferisca la tua commercialista quando dice che il fallimento "costa tantissimo"! il fallito non sborsa, per così dire, un bel niente!

    La questione si pone semmai sulla potenziale squalificazione sociale inevitabile a seguito di un fallimento (specie nei piccoli centri) e nella potenziale lungaggine della procedura concorsuale, che potrebbe dar luogo a fastidi per gli ex amministratori (comparizioni dinnanzi al giudice, audizioni da parte del curatore e così via)

    Se, però, la tua situazione non consente di poter effettuare una liquidazione volontaria (perchè ad esempio i debiti sono decisamente troppo alti e non vi sono attività da liquidare) direi di partire direttamente con la richiesta di una fallimento in proprio: il creditore insoddisfatto nella liquidazione ha infatti comunque facoltà di chiedere il fallimento della società in liquidazione!
    "Alcune persone sognano cose importanti, altre stanno sveglie e le fanno".

  6. #6
    L'italiano è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Nov 2009
    Messaggi
    421

    Predefinito

    Scusa, ma per essere pratici:

    quanto debito avete accumulato in un solo mese di attività?

    Per distributori intendi di alimenti e bevande?

  7. #7
    Enrico Larocca è online Senior Member
    Data Registrazione
    Sep 2006
    Località
    Matera, Italy
    Messaggi
    7,989

    Predefinito

    Salve,

    francamente ho qualche dubbio che la Srl possa dopo un mese di attività aver raggiunto i parametri per essere dichiarata fallita.

    Fermo restando che credo che la collega abbia approfondito la questione, la normativa sul fallimento ai sensi dell'art. 1, co 2, della L. 267/1942, come riformato dal D.Lgs. n. 5/2006 e ancora dalla L. n.80/2005 stabilisce che:

    Non sono soggetti alle disposizioni sul fallimento e sul concordato preventivo gli imprenditori di cui al primo comma, i quali dimostrino il possesso congiunto dei seguenti requisiti:

    a) aver avuto, nei tre esercizio precedenti la data di deposito dell'istanza di fallimento o dall'iniziio dell'attività, se di durata inferiore, un attivo patrimoniale di ammontare complessivo annuo, non superiore ad Euro 300.000;

    b) aver realizzato,, in qualunque modo risulti, nei tre esercizi precedenti la data di deposito dell'istanza di fallimento o dall'inizio dell'attività, se di durata inferiore, ricavi lordi per un ammontare complessivo annuo non superiore ad Euro 200.000;

    c) aver un ammonatare di debiti anche scaduti non superiore ad Euro 500.000.

    I parametri possono essere aggiornati periodicamente.

    E' difficile pensare che in un mese d'attività siano stati congiuntamente superati i tre parametri sopra indicati e conseguentemente, se la Srl non ha superato congiuntamente i tre parametri non è soggetta al fallimento e il Tribunale adito non potrà pronunciare la sentenza dichiarativa di fallimento.

    Se poi i parametri ci sono, bisogna iniziare a preoccuparsi delle possibili azioni di responsabilità ex art. 2392 e ss. del c.c. che il curatore potrebbe avviare contro gli amministratori per "mala gestio". Ove queste responsabilità emergano e siano sentenziate, il curatore potrà agire contro il patrimonio degli amministratori.

    Dulcis in fundo non va dimenticata la possibile richiesta di rinvio a giudizio per bancarotta semplice o fraudolenta, che costringerebbe gli amministratori a nominare dei legali che li difendano nel processo penale conseguente, con i costi di un'assistenza legale per il penale, certamente alti.

    Saluti
    Unusquisque faber fortunae suae
    (Traduzione: Ognuno è artefice della propria fortuna)
    di Appio Claudio

  8. #8
    aisha2006 è offline Junior Member
    Data Registrazione
    Feb 2010
    Messaggi
    9

    Predefinito

    il problema è che non abbiamo i soldi necessari a liquidare la società,poichè avremmo da pagare 16000 euro di distributori automatici....
    sinceramente non vedo altra soluzione che il fallimento....
    se i soldi non ci sono per liquidare,e il fallimento da quanto qualcuno ha detto,non sussiste,che procedimento dovremmo adottare?
    è un casino e non so come uscirne....

  9. #9
    Enrico Larocca è online Senior Member
    Data Registrazione
    Sep 2006
    Località
    Matera, Italy
    Messaggi
    7,989

    Predefinito

    Se non ricorrono le condizioni per il fallimento (che ritengo essere sempre una soluzione estrema visti i rischi citati), non resta che mettere in liquidazione la società e chiudere con l'impegno dei soci ad accollarsi i debiti che la società ha accumulato.

    Non esiste una soluzione per non pagare in assoluto solo perchè gli affari sono andati male.

    Saluti
    Unusquisque faber fortunae suae
    (Traduzione: Ognuno è artefice della propria fortuna)
    di Appio Claudio

  10. #10
    Niccolò è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Jul 2007
    Località
    Firenze
    Messaggi
    7,510

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Enrico Larocca Visualizza Messaggio
    Se non ricorrono le condizioni per il fallimento (che ritengo essere sempre una soluzione estrema visti i rischi citati), non resta che mettere in liquidazione la società e chiudere con l'impegno dei soci ad accollarsi i debiti che la società ha accumulato.

    Non esiste una soluzione per non pagare in assoluto solo perchè gli affari sono andati male.

    Saluti
    Parere personale: vista la normativa, a cosa serve costituire una società di capitali, se tanto poi pagano sempre i soci?
    Potete giudicare quanto intelligente è un uomo dalle sue risposte. Potete giudicare quanto è saggio dalle sue domande. (Nagib Mahfuz)
    Se le cose fiscali fossero semplici, chi avrebbe bisogno del Commercialista? (..)
    Niccolò

Pagina 1 di 3 1 2 3 UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Fallimento e TFR
    Di Ela nel forum Fallimenti e procedure concorsuali
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 24-01-13, 11:39 AM
  2. Fallimento - Esistenza di rapporti di lavoro ancora aperti alla data del fallimento.
    Di coccinella nel forum Fallimenti e procedure concorsuali
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 12-03-12, 05:17 PM
  3. Probabile prestazione medica con IVA e bollo
    Di Niccolò nel forum UNICO/730 dichiarazione dei redditi
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 06-05-11, 11:12 PM
  4. fallimento
    Di ARCES nel forum Fallimenti e procedure concorsuali
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 10-06-08, 09:31 AM
  5. fallimento
    Di lctsrl@lct.191.it nel forum Fallimenti e procedure concorsuali
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 31-03-08, 10:38 AM

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15