Pagina 1 di 5 1 2 3 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 48

Discussione: Unico creditore erario

  1. #1
    SCOTTIE è offline Junior Member
    Data Registrazione
    Jun 2008
    Messaggi
    9

    Predefinito Unico creditore erario

    una srl costituita per un unico affare finito male ha saldato tutte le pendenze con fornitori e banche anche con l'intervento dei soci resta "solo" un debito verso l'erario per iva e tasse (circa 100.000,00 euro) non pagate rappresentate da cartelle giunte oramai da alcuni anni.
    Esiste la possibilità cessare la società che non fa nulla dal 2005 o deve rimanere in questo limbo per l'eternità.
    I soci e l'amministratore non sono disposti a mettere ulteriore denaro visto che l'avvocato non configura reati o fatti a loro imputabili.

  2. #2
    L'avatar di danilo sciuto
    danilo sciuto è offline Administrator
    Data Registrazione
    Sep 2006
    Località
    Catania
    Messaggi
    33,976

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da SCOTTIE Visualizza Messaggio
    una srl costituita per un unico affare finito male ha saldato tutte le pendenze con fornitori e banche anche con l'intervento dei soci resta "solo" un debito verso l'erario per iva e tasse (circa 100.000,00 euro) non pagate rappresentate da cartelle giunte oramai da alcuni anni.
    Esiste la possibilità cessare la società che non fa nulla dal 2005 o deve rimanere in questo limbo per l'eternità.
    I soci e l'amministratore non sono disposti a mettere ulteriore denaro visto che l'avvocato non configura reati o fatti a loro imputabili.
    Secondo te è così facile risparmiare 100' euro ?

    La società non può chiudere se non salda - o mette da parte i soldi per farlo - i debiti verso tutti.

    Se lo fa, il problema è del liquidatore.
    Non discutere con un idiota; ti porta al suo livello e poi ti batte con l'esperienza. SANTE PAROLE !

  3. #3
    SCOTTIE è offline Junior Member
    Data Registrazione
    Jun 2008
    Messaggi
    9

    Predefinito

    Non credevo certo quello ma mi trovo in una situazione di empasse che ne equitalia che se ne lava le mani ne nessun altro può risolvere.
    Ho già presentato 3 bilanci della società con in avere debiti verso erario ed il c.s. e le perdite pregresse in dare oltre a 0,10 cassa

  4. #4
    L'avatar di danilo sciuto
    danilo sciuto è offline Administrator
    Data Registrazione
    Sep 2006
    Località
    Catania
    Messaggi
    33,976

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da SCOTTIE Visualizza Messaggio
    Non credevo certo quello ma mi trovo in una situazione di empasse che ne equitalia che se ne lava le mani ne nessun altro può risolvere.
    Ho già presentato 3 bilanci della società con in avere debiti verso erario ed il c.s. e le perdite pregresse in dare oltre a 0,10 cassa
    La tua non è affatto una situazione particolare. E' la regola, nelle procedure di liquidazione.
    Non discutere con un idiota; ti porta al suo livello e poi ti batte con l'esperienza. SANTE PAROLE !

  5. #5
    robil è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Aug 2010
    Messaggi
    1,270

    Predefinito

    Proviamo a vagliare tutti gli scenari possibili. La società ha il debito ma non ha attività (e non per distrazione dell'attivo da parte degli amministratori). Il liquidatore cosa potrebbe fare?? Attendere l'esecuzione di Equitalia (logicamente infruttuosa). Fare istanza lui stesso di dichiarazione di fallimento?? (ma penso alle condizioni per la fallibilità..). I soci rischiano solo il valore della quota (sarebbe assurdo richiedere un finanziamento o aumento di capitale). Insomma chi paga??

    Roberto Loddo

    Dottore commercialista
    Revisore legale
    Soggetto incaricato CAF.Do.C Spa

    Sassari (SS)-Ortueri (NU)

  6. #6
    L'avatar di danilo sciuto
    danilo sciuto è offline Administrator
    Data Registrazione
    Sep 2006
    Località
    Catania
    Messaggi
    33,976

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da robil Visualizza Messaggio
    Proviamo a vagliare tutti gli scenari possibili. La società ha il debito ma non ha attività (e non per distrazione dell'attivo da parte degli amministratori). Il liquidatore cosa potrebbe fare?? Attendere l'esecuzione di Equitalia (logicamente infruttuosa). Fare istanza lui stesso di dichiarazione di fallimento?? (ma penso alle condizioni per la fallibilità..). I soci rischiano solo il valore della quota (sarebbe assurdo richiedere un finanziamento o aumento di capitale). Insomma chi paga??
    Il liquidatore, ovviamente.
    Non discutere con un idiota; ti porta al suo livello e poi ti batte con l'esperienza. SANTE PAROLE !

  7. #7
    robil è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Aug 2010
    Messaggi
    1,270

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da danilo sciuto Visualizza Messaggio
    Il liquidatore, ovviamente.
    Il liquidatore non è responsabile dei debiti della società. Non è un socio illimitatamente responsabile. Risponderà solo delle proprie azioni nelle operazioni di liquidazione se non rispetterà al legge.

    Roberto Loddo

    Dottore commercialista
    Revisore legale
    Soggetto incaricato CAF.Do.C Spa

    Sassari (SS)-Ortueri (NU)

  8. #8
    L'avatar di danilo sciuto
    danilo sciuto è offline Administrator
    Data Registrazione
    Sep 2006
    Località
    Catania
    Messaggi
    33,976

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da robil Visualizza Messaggio
    Il liquidatore non è responsabile dei debiti della società. Non è un socio illimitatamente responsabile. Risponderà solo delle proprie azioni nelle operazioni di liquidazione se non rispetterà al legge.
    Appunto!! Se il liquidatore chiude la società senza aver pagato - o messo da parte i soldi per pagare - non avrà rispettato la legge, e quindi per legge è lui il responsabile !
    Non discutere con un idiota; ti porta al suo livello e poi ti batte con l'esperienza. SANTE PAROLE !

  9. #9
    robil è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Aug 2010
    Messaggi
    1,270

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da danilo sciuto Visualizza Messaggio
    Appunto!! Se il liquidatore chiude la società senza aver pagato - o messo da parte i soldi per pagare - non avrà rispettato la legge, e quindi per legge è lui il responsabile !
    Il mio liquidatore è il migliore del mondo. Ha fatto tutto alla perfezione e a norma di legge. I debiti e la mancata copertura derivano da perdite su crediti ormai definitivamente inesigibili. Poverino lo vuoi rendere responsabile?

    E che fare?? il settore non ha ulteriori prospettive e i soci hanno 104 anni a testa. Questa società è incancellabile e deve rimanere in vita all'infinito?

    Ai soci non può essere chiesto nulla oltre al valore della loro quota (gia eroso dalle perdite).

    Il creditore in questione (in questo caso fisco e equitalia) è bene che si metta l'animo in pace o sbaglio??

    La società è cancellabile. I creditori potrebbero rivalersi solo sui soci su quanto da questi percepito nelle fasi di liquidazione.

    Vedete art 2495 c.c. rubricato cancellazione della società

    Qualcuno in internet ha scritto

    Relativamente al caso esposto, l'articolo 2495 c.c. prevede che, ferma restando l'estinzione della società, dopo la cancellazione i creditori sociali non soddisfatti possono far valere i loro crediti nei confronti dei soci, fino alla concorrenza delle somme da questi riscosse in base al bilancio finale di liquidazione, e nei confronti dei liquidatori, se il mancato pagamento è dipeso da colpa di questi. Inoltre non si produce l'effetto dell'estinzione, ancorché sussista la cancellazione dal registro delle imprese, quando sopravvivono rapporti di debito e credito nei confronti della società. Vige quindi il principio secondo cui la società non può ritenersi estinta neanche a seguito della sua cancellazione, fin quando sono pendenti rapporti giuridici o contestazioni giudiziarie (ex multis Cassazione civile, sezione III, 28 maggio 2004, n. 10314). In definitiva l'estinzione della società a seguito della sua cancellazione si verifica solo in conseguenza della definizione di tutti i rapporti ancora pendenti, con la conseguenza che la società conserva, fino ad allora, la sua piena capacità processuale, sia attiva che passiva.

    ok ok in teoria.. in pratica muore tutto cosi.
    Ultima modifica di robil; 08-09-10 alle 07:25 PM

    Roberto Loddo

    Dottore commercialista
    Revisore legale
    Soggetto incaricato CAF.Do.C Spa

    Sassari (SS)-Ortueri (NU)

  10. #10
    L'avatar di danilo sciuto
    danilo sciuto è offline Administrator
    Data Registrazione
    Sep 2006
    Località
    Catania
    Messaggi
    33,976

    Predefinito

    Qualcuno in internet ha scritto la stessa cosa che ho detto io.

    1)
    Citazione Originariamente Scritto da robil Visualizza Messaggio

    Relativamente al caso esposto, l'articolo 2495 c.c. prevede che, ferma restando l'estinzione della società, dopo la cancellazione i creditori sociali non soddisfatti possono far valere i loro crediti nei confronti dei soci, fino alla concorrenza delle somme da questi riscosse in base al bilancio finale di liquidazione, e nei confronti dei liquidatori, se il mancato pagamento è dipeso da colpa di questi.
    Se io liquidatore chiudo una società che ha debiti e che non vuole ripianarli, di chi è la colpa ?


    2)
    Citazione Originariamente Scritto da robil Visualizza Messaggio
    Inoltre non si produce l'effetto dell'estinzione, ancorché sussista la cancellazione dal registro delle imprese, quando sopravvivono rapporti di debito e credito nei confronti della società. Vige quindi il principio secondo cui la società non può ritenersi estinta neanche a seguito della sua cancellazione, fin quando sono pendenti rapporti giuridici o contestazioni giudiziarie (ex multis Cassazione civile, sezione III, 28 maggio 2004, n. 10314).
    Più chiaro di così.......


    3)
    Citazione Originariamente Scritto da robil Visualizza Messaggio
    con la conseguenza che la società conserva, fino ad allora, la sua piena capacità processuale, sia attiva che passiva.
    Addiruttura !!!!

    Teoria, dici? Mah, io conosco un paio di liquidatori bravissimi che se la sono vista molto brutta.... poi ognuno è libero di pensare IN TEORIA (stavolta sì) che muore tutto lì....

    ciao
    Non discutere con un idiota; ti porta al suo livello e poi ti batte con l'esperienza. SANTE PAROLE !

Pagina 1 di 5 1 2 3 ... UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. creditore di un fallimento
    Di conslavoro nel forum Fallimenti e procedure concorsuali
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 08-07-13, 07:53 PM
  2. Cessione del credito ad un creditore.
    Di p.prandoni nel forum Altri argomenti
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 28-11-12, 04:03 PM
  3. onere della prova per creditore
    Di valebatti nel forum Fallimenti e procedure concorsuali
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 16-12-11, 04:55 PM
  4. Chiarimento su recupero IVA / creditore fallito
    Di Robert De Niro nel forum Fallimenti e procedure concorsuali
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 01-07-10, 07:10 PM
  5. tasso creditore private bank
    Di nondormomai nel forum Altri argomenti
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 16-10-09, 12:21 PM

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15