Buongiorno, vorrei sottoporvi dei quesiti. A luglio 2010, č morto un socio di una snc composta da due persone (soci artigiani, quota sociale 50% cadauno). La societā non ha nč debiti da onorare nč crediti da riscuotere. Ha perō un immobile e delle atrezzature da vendere. I soci eredi, rappresentati per procura da un avvocato, non vogliono saperne nulla nč di entrare in societā, nč di cedere la loro quota sociale al socio rimanente, ma vogliono aprire la procedura di liquidazione della societā. Ora le mie domande:

1) l'operazione della liquidazione ordinaria puō iniziare solo dopo che siano trascorsi i 6 mesi dalla morte del socio (termine stabilito dalla legge per reintegrare la pluralitā dei soci) oppure anche prima?
2)Per iniziare la fase di liquidazione di cui sopra occorre redigere verbale dell'assemblea dei soci da parte degli eredi e del socio rimanente, (che contenga la nomina dei liquidatori) oppure decide soltanto il socio rimasto?
E in questo caso, essendo rimasto solo, deve ugualmente redarre un verbale di assemblea in cui si decida la messa in liquidazione?
Grazie in anticipo.