Pagina 1 di 2 1 2 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 17

Discussione: cessione pro-soluto

  1. #1
    fede24 è offline Junior Member
    Data Registrazione
    Mar 2011
    Messaggi
    13

    Predefinito cessione pro-soluto

    Salve, sono nuovo del fol, complimenti per il livello tecnico
    Vengo alla domanda:

    Sono ditta individuale e vanto un credito di euro 8.000 circa nei confronti di un'impresa edile srl
    Il recupero del credito in modo giudiziale per me sarebbe molto oneroso in quanto dovrei esperire un'azione revocatoria sulla vendita fittizia dell'ultimo appartamento rimasto(altro non possiede la srl), poi dovrei promuovere la vendita all'incanto, con tutti i costi ed i tempi biblici che ne derivano

    Per defiscalizzare l'imponibile ho pensato allora di rivolgermi ad una società di cessione del credito, che effettua la cessione pro-soluto
    In sostanza non riacquistano il mio credito ma mi fanno una certificazione(certificato di inesigibilità, credo si chiami) in cui dicono(dopo aver fatto delle visure etc) che per me non è vantaggioso recuperare il credito.

    Volevo sapere se basta veramente questa attestazione per defiscalizzare il credito, il mio commercialista non ci crede e dice che ci vuole per forza decreto ingiuntivo + pignoramento negativo (tipo conto corrente o domiciliario), che per me sarebbe molto più oneroso e non conveniente in quanto so che non ci sarebbe niente da prendere

    Se fosse vero per me sarebbe conveniente, in quanto andrei a spendere 325 euro (+ iva 20%, ma quella la recupero) però defiscalizzerei il 23% credo(sono all'aliquota più bassa) di 8.000, così a spanne 1.840, sui 325 a sua volta dovrei stornare anche il 23%(75 euro) credo, quindi alla fine ci rimarrebbero quasi 1.600

    E' giusto il conto, ma soprattutto basta quella dichiarazione per defiscalizzare?

    Grazie per l'attenzione

  2. #2
    Luca Bi è offline Moderator
    Data Registrazione
    Feb 2010
    Messaggi
    415

    Predefinito

    Tralascio l'aspetto dei calcoli.

    Il tuo commercialista ha ragione per quanto riguarda il recupero dell'IVA relativa alla fattura emessa alla Srl edile: in caso di pignoramento negativo è possibile procedere allo "storno" dell'IVA a suo tempo pagata.

    Passando a parlare di IRPEF, la giurisprudenza parla di inesigibilità del credito, se dalla documentazione appare che il credito è inesibgibile o che le procedure di recupero costano più di quanto si possa recuperare, allora puoi spesare il credito. Nella prassi che ho visto si costruisce un dossier relativo al credito epr giustificarne l'inesigibilità (bilanci, visure ipotecarie, visure protesti...).

  3. #3
    fede24 è offline Junior Member
    Data Registrazione
    Mar 2011
    Messaggi
    13

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Luca Bi Visualizza Messaggio
    Tralascio l'aspetto dei calcoli.

    Il tuo commercialista ha ragione per quanto riguarda il recupero dell'IVA relativa alla fattura emessa alla Srl edile: in caso di pignoramento negativo è possibile procedere allo "storno" dell'IVA a suo tempo pagata.

    Passando a parlare di IRPEF, la giurisprudenza parla di inesigibilità del credito, se dalla documentazione appare che il credito è inesibgibile o che le procedure di recupero costano più di quanto si possa recuperare, allora puoi spesare il credito. Nella prassi che ho visto si costruisce un dossier relativo al credito epr giustificarne l'inesigibilità (bilanci, visure ipotecarie, visure protesti...).
    Innanzitutto, grazie per la risposta
    vorrei poi approfondire il discorso della spesa relativa alla procedura di recupero.
    Il credito è 8.000€, se prendiamo in considerazione le spese di giudizio della revocatoria, del decreto ingiuntivo, pignoramento vendita all'asta etc
    potremmo forse arrivare a questa cifra.
    Però se anche le spese fossero di 4.000€, non sarebbe sufficiente per dimostrare che anche se recupero il doppio comunque non vale la pena affrontare il giudizio, sia per il fatto di dover avanzare le spese(non è detto che io abbia la liquidità disponibile) sia per il tempo?(senza dire che il credito sarebbe l'ultima tranche di un rapporto già in essere, quindi risulta chiaro che non è una cosa fittizia)

    Poi c'è un altro problema, se accetto dovrò pagare anticipatamente la società, la quale farà il suo lavoro(su questo non ci sono dubbi) ma come fa la società a sapere in anticipo (senza aver fatto prima le visure) se il credito può essere annoverato come un credito (diciamo) da defiscalizzare?
    In sostanza non vorrei pagare anticipatamente per poi sentirmi dire che purtroppo non c'è niente da fare

    Per quanto riguarda lo storno dell'iva, la cosa non mi preoccupa molto perchè l'iva è al 4%, quindi parliamo di poco più di 300€ il che non giustificherebbe il maggior costo relativo al decreto + pignoramento (parliamo di circa € 1.300 tra C.U. ed onorari)

    Puoi confermarmi che l'iva al 20% che pagherò per la dichiarazione potrò stornarla e che le spese imponibili per la dichiarazione sono anch'esse deducibili?(in quanto a favore della ditta)

    Grazie ancora

  4. #4
    Luca Bi è offline Moderator
    Data Registrazione
    Feb 2010
    Messaggi
    415

    Predefinito

    La fattura raltiva alla valutazione/spesatura del credito è inerente all'attività aziendale, quindi è leggittimo detrarre sia l'IVA che i costi, a mio giudizio

  5. #5
    fede24 è offline Junior Member
    Data Registrazione
    Mar 2011
    Messaggi
    13

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Luca Bi Visualizza Messaggio
    La fattura raltiva alla valutazione/spesatura del credito è inerente all'attività aziendale, quindi è leggittimo detrarre sia l'IVA che i costi, a mio giudizio
    Parlando oggi con il mio commercialista, egli sostiene che il credito relativo all'iva(il credito di € 8.000) non si può defiscalizzare perchè ormai si riferiva al 2010 e poi dovrei fare una nota di credito nei confronti del debitore(mi sembra di aver capito che la nota non si può più fare secondo lui)

    Adesso poi gli sono venuti dei dubbi sul discorso della defiscalizzazione, perchè i pochi casi che aveva avuto sin adesso erano tutti clienti in contabilità ordinaria, mentre io sono in semplificata e non sa se la cosa potrebbe creare qualche problema (io non credo proprio)

  6. #6
    Dukes è offline Member
    Data Registrazione
    Jul 2010
    Messaggi
    171

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da fede24 Visualizza Messaggio
    Parlando oggi con il mio commercialista, egli sostiene che il credito relativo all'iva(il credito di € 8.000) non si può defiscalizzare perchè ormai si riferiva al 2010 e poi dovrei fare una nota di credito nei confronti del debitore(mi sembra di aver capito che la nota non si può più fare secondo lui)

    Adesso poi gli sono venuti dei dubbi sul discorso della defiscalizzazione, perchè i pochi casi che aveva avuto sin adesso erano tutti clienti in contabilità ordinaria, mentre io sono in semplificata e non sa se la cosa potrebbe creare qualche problema (io non credo proprio)
    Mi sembra un discorso strano, l'IVA la puoi recuperar ein base all'art. 26 quando diventa inesigibile il credito o si chiude il fallimento, quindi oltre l'anno. E' vero che bisogna emmettere il documento....

  7. #7
    fede24 è offline Junior Member
    Data Registrazione
    Mar 2011
    Messaggi
    13

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Dukes Visualizza Messaggio
    Mi sembra un discorso strano, l'IVA la puoi recuperar ein base all'art. 26 quando diventa inesigibile il credito o si chiude il fallimento, quindi oltre l'anno. E' vero che bisogna emmettere il documento....
    Grazie per il chiarimento
    Per quanto riguarda la tempistica, un'ultima domanda
    Ho fatturato € 8.000 nel 2010, quindi pagherò le tasse con unico 2010, adesso (forse) riesco a defiscalizzare nel 2011, quindi beneficerò della deduzione con unico 2011? oppure potrei compensare la fattura con la perdita nello stesso anno 2010?

    Per quanto riguarda l'iva, la cosa strana è che secondo lui, con la dichiarazione di inesigibilità non si può più compensare mentre se facessi il decreto ingiuntivo con pignoramento negativo, allora potrei compensarla

  8. #8
    Luca Bi è offline Moderator
    Data Registrazione
    Feb 2010
    Messaggi
    415

    Predefinito

    Gli aspetti sono 2.

    Perdita su crediti. Quando il tuo legale (o la società di recupero crediti) ti dichiarerà l'inesigibilità del credito potrai mettere a costo gli 8mila euro che non hai incassato. Ovviamente non vai a modificare la vecchia dichirazione, ma si tratta di un maggiore costo nell'anno in cui viene certificata l'inesigbilità.

    Recupero dell'IVA. Al verificarsi una delle cause per cui è possibile il recupero dell'IVA (i.e. chiusura di un fallimento/pignoramento negativo) è possibile emettere il documento di diminuzione del debito IVA.

  9. #9
    fede24 è offline Junior Member
    Data Registrazione
    Mar 2011
    Messaggi
    13

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Luca Bi Visualizza Messaggio
    Gli aspetti sono 2.

    Perdita su crediti. Quando il tuo legale (o la società di recupero crediti) ti dichiarerà l'inesigibilità del credito potrai mettere a costo gli 8mila euro che non hai incassato. Ovviamente non vai a modificare la vecchia dichirazione, ma si tratta di un maggiore costo nell'anno in cui viene certificata l'inesigbilità.

    Recupero dell'IVA. Al verificarsi una delle cause per cui è possibile il recupero dell'IVA (i.e. chiusura di un fallimento/pignoramento negativo) è possibile emettere il documento di diminuzione del debito IVA.
    Quindi mi confermi che nel mio caso, cioè con la dichiarazione di inesigibilità, non è possibile recuperare l'iva?

  10. #10
    Luca Bi è offline Moderator
    Data Registrazione
    Feb 2010
    Messaggi
    415

    Predefinito

    Confermo, con la dichiarazione di inesigibilità puoi mettere a costo il credito dichiarato non incassabile.

    Per recuperare l'IVa il procedimento è più complesso....

Pagina 1 di 2 1 2 UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Cessione crediti pro-soluto
    Di Francesco-1978 nel forum Contabilità, bilancio e operazioni straordinarie
    Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 05-12-12, 04:07 PM
  2. Acquisto crediti pro soluto
    Di ricoemme nel forum Altri argomenti
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 25-01-11, 11:43 AM
  3. Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 03-02-09, 03:14 PM
  4. Cessione crediti pro soluto
    Di paolo79 nel forum Altri argomenti
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 25-11-08, 11:25 AM
  5. Cessione Quote Societarie per Cessione di Immobile
    Di oktoberfestit nel forum Altri argomenti
    Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 30-10-07, 06:10 PM

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15