Risultati da 1 a 4 di 4

Discussione: concordato preventivo

  1. #1
    franciman è offline Junior Member
    Data Registrazione
    Jan 2012
    Messaggi
    2

    Predefinito concordato preventivo

    Buongiorno a tutti,
    la situazione è la seguente: ditta individuale in grave crisi finaziaria (debiti verso banche e fornitori molto alti), l'attività va bene. Siccome l'intento è quello di evitare il fallimento (che non conviene ne al debitore ne ai creditori), si è pensato di proporre un concordato preventivo in quanto altre procedure concorsuali genererebbero sopravvenienze attive tassate che non permetterebbero il risanamento. Può stare in piedi un concordato in cui si propone la falcidia di parte del debito con la finalità di continuazione dell'attività aziendale e senza alcuna cessione di beni?

  2. #2
    Luca Bi è offline Moderator
    Data Registrazione
    Feb 2010
    Messaggi
    415

    Predefinito

    Tale tipo di concordato è possibile dal punto di vista legale.

    Le condizioni di realizzazione pratiche sono più complesse rispetto ai concordati liquidatori.

  3. #3
    Tec
    Tec è offline Junior Member
    Data Registrazione
    Apr 2010
    Messaggi
    35

    Predefinito

    Assolutamente sì, senza alcun problema, fattibile.
    Rimane pur sempre un accordo tra privati, per quanto l'ammissione sia prevista dal tribunale. Se come affermi c'è la volontà dei creditori, andrà senz'altro in porto.
    Il punto è che per garantire la continuità senza dismissioni dovresti trovare un ceto creditorio disponibile a ridurre le proprie pretese senza alcuna contropartita che non sia nuova finanza immessa dall'imprenditore (o beni immobiliari o quant'altro). Se è questo il caso allora il quadro "gira" altrimenti non vedo come potresti giustificare il vantaggio derivante all'imprenditore in mancanza di un'"offerta intregrativa". Il creditore avrebbe un potere di "ricatto" (nel senso di posizione di forza contrattuale, non nell'accezione negativa del termine) che a meno di ragioni personali non vedo veramente come possa essere messo in discussione.
    In bocca al lupo

    Citazione Originariamente Scritto da franciman Visualizza Messaggio
    Buongiorno a tutti,
    la situazione è la seguente: ditta individuale in grave crisi finaziaria (debiti verso banche e fornitori molto alti), l'attività va bene. Siccome l'intento è quello di evitare il fallimento (che non conviene ne al debitore ne ai creditori), si è pensato di proporre un concordato preventivo in quanto altre procedure concorsuali genererebbero sopravvenienze attive tassate che non permetterebbero il risanamento. Può stare in piedi un concordato in cui si propone la falcidia di parte del debito con la finalità di continuazione dell'attività aziendale e senza alcuna cessione di beni?

  4. #4
    franciman è offline Junior Member
    Data Registrazione
    Jan 2012
    Messaggi
    2

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Tec Visualizza Messaggio
    Assolutamente sì, senza alcun problema, fattibile.
    Rimane pur sempre un accordo tra privati, per quanto l'ammissione sia prevista dal tribunale. Se come affermi c'è la volontà dei creditori, andrà senz'altro in porto.
    Il punto è che per garantire la continuità senza dismissioni dovresti trovare un ceto creditorio disponibile a ridurre le proprie pretese senza alcuna contropartita che non sia nuova finanza immessa dall'imprenditore (o beni immobiliari o quant'altro). Se è questo il caso allora il quadro "gira" altrimenti non vedo come potresti giustificare il vantaggio derivante all'imprenditore in mancanza di un'"offerta intregrativa". Il creditore avrebbe un potere di "ricatto" (nel senso di posizione di forza contrattuale, non nell'accezione negativa del termine) che a meno di ragioni personali non vedo veramente come possa essere messo in discussione.
    In bocca al lupo
    Condivido gli appunti e ringrazio ma mi chiedo:
    se propongo un concordato in cui pago integralmente tutti i piccoli creditori ed in parte ma sempre in misura MAGGIORE rispetto ad uno scenario di fallimento i grandi creditori, che interesse possono averne dal bocciarlo?
    Capisco che sia quasi un'impresa dimostrare e convincere ma la contropartita è:
    1 un pagamento più alto rispetto ad un fallimento
    2 una continuazione della vita aziendale che per i soggetti con rapporti commerciali o finanziari (fornitori e banche) può essere conveniente.
    che dite?

Discussioni Simili

  1. Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 18-07-13, 01:19 PM
  2. Concordato preventivo
    Di maikko nel forum Fallimenti e procedure concorsuali
    Risposte: 35
    Ultimo Messaggio: 16-11-11, 05:37 PM
  3. Concordato Preventivo
    Di fabrizio nel forum Fallimenti e procedure concorsuali
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 06-09-10, 12:39 PM
  4. Concordato Preventivo
    Di giorgio4667 nel forum Fallimenti e procedure concorsuali
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 19-07-10, 02:48 PM
  5. Concordato Preventivo
    Di Tetsuo nel forum Altri argomenti
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 13-04-08, 08:11 AM

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15