Salve a tutti!
Vorrei il Vs parere in merito a questa situazione.
Una srl propone domanda di concordato preventivo nel 2005. A seguito della mancata omologazione del concordato, la societÓ viene dichiarata fallita nel 2006. Successivamente, all'esito del giudizio di appello contro la mancata omologazione, il fallimento viene revocato nel 2010 ed il concordato viene omologato.
La mia domanda Ŕ: vista l'immediata decadenza di tutti gli organi fallimentari alla data della revoca, il curatore secondo voi Ŕ tenuto alla variazione ex art. 35 dpr 633/72 ed alle conseguenti dichiarazioni fiscali relative al periodo post revoca?
Dall'approfondito studio da me effettuato avrei risolto in senso negativo.... Faccio presente che non vi Ŕ alcuna normativa fiscale che discipina questo caso specifico....
Grazie....