salve,nel 2007 ho costituito una società s.a.s. con colui che mi ha venduto l'attività. per i primi mesi tutto è andato bene,ma dopo 2 anni avevo accumulato talmente tanti debiti che l'attività non riusciva a fare fronte neanche alle spese vive e così ho deciso di ritirarmi,senza però poter chiudere la società...visto i debiti di tale. la società è inattiva da 2 anni ormai. preciso che io ed il mio socio siamo in rapporti a dir poco cattivi!!! i debiti della società sono in parte tasse,iva e registri ecc. (ormai passati all'equitalia e sorit), ed in parte prestiti e fidi bancarie! ammontano su per giu a 70 mila euro...ho 30 anni e due bambini da crescere sola! sono cosciente che la situazione è critica,ma vorrei sapere se esiste un modo,qualsiasi modo x riuscire in qualche modo a riprendere la situazione sotto mano e,nel mio piccolo,pagare ciò che mi spetta. ho chiesto la rateizzazione all'equitalia,ma se prima la società non viene chiusa non mi accettano la domanda. vorrei sapere se c'è un modo x chiudere la società senza atto notarile (spese che non ho potuto sostenere e che non posso sostenere tutt'ora). come devo muovermi,dove devo andare,a quali enti rivolgermi??? quali sono le procedure da seguire? grazie a chi puo darmi una risposta