Cari colleghi,
essendo la prima volta che mi capita una cosa del genere, chiedo informazioni a chi è più esperto di me.
In una liquidazione coatta amministrativa l'istanza di insinuazione al passivo tardiva va presentata direttamente al Commissario Liquidatore o al Tribunale competente?
La norma di riferimento richiama l'art. 101 L.F., ma non è molto chiaro..

Chiedo questo perchè mi è arrivata qualche giorno fa una istanza di insinuazione al passivo tardiva per una procedura di Liquidazione e non so come comportarmi. Devo prenderla in considerazione ed eventualmente redigere un nuovo stato passivo depositandolo in Tribunale? Oppure devo far presente al creditore di seguire la procedura di cui all'art. 101 L.F. che prevede un ricorso al Tribunale competente?

Grazie a chi vorrà rispondermi.