Gentilissimi,

Una delucidazione.

Se una società in concordato preventivo non riesce a portarlo a buon fine, si procede con il fallimento.

La situazione è questa:

Debito complessivo società: 1 Milione e 600 Euro.
La società deve vendere un immobile per soddisfare il concordato, su questo immobile grava ipoteca da parte di una Banca, per 800 mila euro (credito privilegiato).

Se la società non dovesse riuscire a vendere l'immobile e quindi probabilmente venga dichiarato il fallimento, la banca che ha l'ipoteca dell'immobile se lo prende e lo può vendere senza spartire nulla con gli altri creditori, Stato compreso, oppure il Bene andrà venduto tramite la procedura fallimentare, cioè dal Curatore nominato dal Tribunale??


Grazie per le risposte.