La legge 17 Dicembre 2012 ha apportato importanti modifiche alla legge fallimentare, infatti al fine di tutelare maggiormente i creditori, unitamente allo scopo di rendere piú trasparente la procedura, l'art. 205 l.f. prevede che "altra copia della relazione.....é trasmessa a mezzo pec ai creditori e ai titolari di diritti sui beni".

Opinabile questa disposizione per le conseguenze che può comportare,nel momento in cui, non viene garantita la riservetezza della procedura. Basti immaginare le chiamate dei creditori in studio. Non é escluso che qualche curatore possa divenire oggetto di stalking.

Come vi siete comportati, in tale ottica?

Come interpretate la disposizione? Bisogna inviare la sola relazione sull'andamento della gestione oppure é richiesto anche il rendiconto?

Saluti.