Una S.p.a. Fallita nel 1993 ancora oggi (2014) non ha chiuso il fallimento.Avendo da poco recuperato considerevoli somme avanzate dall'erario che unitamente a quelle incamerate con la Vendita degli Immobili e Macchinari Aziendali, giacciono nel deposito della Curatela, per particolari situazioni personali chiedo da un po di tempo di liquidarmi una piccola percentuale di quanto spettante in qualità di Lavoratore Dipendente e Lavoratore Autonomo (Amministratore),ma ne il Giudice (Che non mi ha mai risposto), ne il curatore lasciano presagire un positivo accoglimento.Sarebbe interessante individuare una casistica precedente in tal senso, cioè se in qualche Fallimento sono state liquidate tipologie di queste richieste.Attualmente sto verificando le sussistenze per adire alla Corte D'Appello competente in base alla sentenza 21849/14 della seconda sezione civile della Cassazione, per il risarcimento in qualità di creditore coinvolti in una procedura fallimentare troppo lunga, che eccede cioè i cinque anni (sette per le procedure più complicate).Ma anche in questo caso non essendoci una casistica precedente non è dato sapere se si può adire a questa procedura anche per i crediti da lavoro dipendente ed autonomo.Gradirei approfondimenti in merito.Grazie.