Buongiorno a tutti,
sto scrivendo una tesi per quanto riguarda le problematiche civilistiche che possono riscontrare i creditori nell'ambito della prova e ammissione del proprio credito in un fallimento.
Pensavo di parlare dell'onere della prova dell'esistenza del credito a carico del creditore, dell'insinuazione al passivo e quindi dei documenti da produrre e magari fare qualche esempio di insinuazione di un agente o di un prestatore d'opera nei confronti del preponente (la mia tesi è di Diritto Privato, quindi questi esempi rispettano la materia).
In particolare, pensavo di citare qualche controversia e cosa sia stato infine deliberato dal Giudice Delegato.
Volevo chiedere, però, se qualcuno ha qualche spunto da darmi per approfondire al meglio questo argomento, in quanto nei capitoli successivi parlerò dell'importanza della data certa nei contratti.
RingraziandoVi per la collaborazione, Vi auguro una buona giornata!
Jessica