Un mio cliente si trova in una procedura di sovraindebitamento (non ho curato io tutto questo aspetto quindi sono un po' fuori dai giochi), e adesso si trova in una situazione in cui ogni anno più o meno avrà un credito irpef che non potrà usare in compensazione con altre imposte da pagare (il mio cliente svolge anche un'attività in regime forfettario oltre che avere un contratto di lavoro dip. a tempo ind.) perchè ovviamente ha cartelle erariali sopra i 1.500€ .

Domanda: Che si fa con questo credito che si viene a formare annualmente?

Essendoci un piano di rientro approvato in seno ad una procedura di sovraind. si chiede a rimborso il credito aspettando la compensazione con le cartelle erariali? Si deve contattare il gestore della crisi per far presente questa cosa?

Consigli?