Risultati da 1 a 10 di 10

Discussione: Iva e prorata società di capitali

  1. #1
    eddvedd è offline Member
    Data Registrazione
    Sep 2010
    Messaggi
    139

    Predefinito Iva e prorata società di capitali

    Salve,

    una s.r.l. oltre ad effettuare attività di lavorazione conto terzi di materie prime, affitta un immobile strumentale ad un'altra società, per cui emette fatture sia con "IVA 20%" per le lavorazioni e sia "esenti IVA art. 10" per l'attività di locazione.

    1° Domanda: E' necessario calcolare il prorata?

    2° Domanda: se in un esercizio le UNICHE fatture che emette sono solo per l'affitto (e quindi esenti), l'IVA sugli acquisti sarà indetraibile?!?

    Grazie!

  2. #2
    DotCo è offline Member
    Data Registrazione
    Sep 2009
    Messaggi
    247

    Question

    Citazione Originariamente Scritto da eddvedd Visualizza Messaggio
    Salve,

    una s.r.l. oltre ad effettuare attività di lavorazione conto terzi di materie prime, affitta un immobile strumentale ad un'altra società, per cui emette fatture sia con "IVA 20%" per le lavorazioni e sia "esenti IVA art. 10" per l'attività di locazione.

    1° Domanda: E' necessario calcolare il prorata?

    2° Domanda: se in un esercizio le UNICHE fatture che emette sono solo per l'affitto (e quindi esenti), l'IVA sugli acquisti sarà indetraibile?!?

    Grazie!
    Perchè non avete optato per l'asoggettamento dei canoni ad Iva?

  3. #3
    eddvedd è offline Member
    Data Registrazione
    Sep 2010
    Messaggi
    139

    Predefinito

    In base al n.8 dell'art. 10 del 633/72 rientra nelle ipotesi di esenzione

  4. #4
    DotCo è offline Member
    Data Registrazione
    Sep 2009
    Messaggi
    247

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da eddvedd Visualizza Messaggio
    In base al n.8 dell'art. 10 del 633/72 rientra nelle ipotesi di esenzione
    Certo ma se optavi per l'assoggettamento dei canoni ad Iva ti toglievi questo problema!

  5. #5
    eddvedd è offline Member
    Data Registrazione
    Sep 2010
    Messaggi
    139

    Predefinito

    Sicuramente, ma il destino ha voluto che io ereditassi questa contabilità da altro commercialista, per cui il problema resta e le domande.... pure!
    Qualcuno può chiarirmi un pò le idee?

  6. #6
    Donatocdl è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Jan 2010
    Messaggi
    886

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da eddvedd Visualizza Messaggio
    Salve,

    una s.r.l. oltre ad effettuare attività di lavorazione conto terzi di materie prime, affitta un immobile strumentale ad un'altra società, per cui emette fatture sia con "IVA 20%" per le lavorazioni e sia "esenti IVA art. 10" per l'attività di locazione.

    1° Domanda: E' necessario calcolare il prorata?

    2° Domanda: se in un esercizio le UNICHE fatture che emette sono solo per l'affitto (e quindi esenti), l'IVA sugli acquisti sarà indetraibile?!?

    Grazie!
    Se hai optato per la contabilità separata, come avresti dovuto fare, c'è una risposta ad entrambe le domande:

    Per l'attività di locazione, non si calcola il pro-rata in quanto le fatture verrano emesse tutte con esenzione e conseguentemente gli acquisti saranno tutti indetraibili.

    Se invece, cosa che da quel che si capisce hai fatto, non hai separato le due contabilità:

    1) E' necessario calcolare il pro-rata;

    2) Si per via del pro-rata di indeducibilità al 100 %.

    Ciao
    Se potessi ti renderei intelligente 5 minuti per farti capire quanto sei idiota!

  7. #7
    eddvedd è offline Member
    Data Registrazione
    Sep 2010
    Messaggi
    139

    Predefinito

    Ok, la situazione attuale è che esiste una dichiarazione IVA 2010 per l'anno d'imposta 2009, in cui l'IVA sugli acquisti è stata regolarmente portata come detraibile, pur in presenza di sole fatture emesse "Esenti art. 10", non essendoci separazione delle contabilità.
    A questo punto ho pensato che una delle strade percorribili, e cmq quella che mi permette di mantenere l'IVA a credito, sia quella di RE-INVIARE la dichiarazione IVA 2010 con l'opzione per le contabilità separate e quindi con il duplice modulo per l'attività ordinaria e per quella esente art.10.

    Nel primo modulo avrei solo acquisti relativi all'attività principale con iva detraibile, ma nessuna fattura di vendita.
    Nel secondo modulo avrei solo fatture emesse Art. 10 per l'attività di locazione dell'immobile e nessuna fattura di acquisto.

    Così salverei l'IVA a credito. Voi che ne pensate, si può fare?

  8. #8
    Donatocdl è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Jan 2010
    Messaggi
    886

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da eddvedd Visualizza Messaggio
    Ok, la situazione attuale è che esiste una dichiarazione IVA 2010 per l'anno d'imposta 2009, in cui l'IVA sugli acquisti è stata regolarmente portata come detraibile, pur in presenza di sole fatture emesse "Esenti art. 10", non essendoci separazione delle contabilità.
    A questo punto ho pensato che una delle strade percorribili, e cmq quella che mi permette di mantenere l'IVA a credito, sia quella di RE-INVIARE la dichiarazione IVA 2010 con l'opzione per le contabilità separate e quindi con il duplice modulo per l'attività ordinaria e per quella esente art.10.

    Nel primo modulo avrei solo acquisti relativi all'attività principale con iva detraibile, ma nessuna fattura di vendita.
    Nel secondo modulo avrei solo fatture emesse Art. 10 per l'attività di locazione dell'immobile e nessuna fattura di acquisto.

    Così salverei l'IVA a credito. Voi che ne pensate, si può fare?
    L'unica cosa che non so è se si può "re-inviare la dichiarazione iva 2010 con l'opzione contabilità separate"....il resto mi sembra fattibile, il ragionamento è giusto!
    Se potessi ti renderei intelligente 5 minuti per farti capire quanto sei idiota!

  9. #9
    eddvedd è offline Member
    Data Registrazione
    Sep 2010
    Messaggi
    139

    Predefinito

    Perdonami se abuso della tua gentilezza, ma tu cosa faresti in una situazione del genere, con bilancio già chiuso e dichiarazione IVA già presentata con IVA portata tutta detraibile? Hai qualche altra idea in merito?
    Ultima modifica di eddvedd; 13-04-11 alle 02:23 PM

  10. #10
    Donatocdl è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Jan 2010
    Messaggi
    886

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da eddvedd Visualizza Messaggio
    Perdonami se abuso della tua gentilezza, ma tu cosa faresti in una situazione del genere, con bilancio già chiuso e dichiarazione IVA già presentata con IVA portata tutta detraibile? Hai qualche altra idea in merito?
    Io mi affiderei a qualche divinità...
    Se potessi ti renderei intelligente 5 minuti per farti capire quanto sei idiota!

Discussioni Simili

  1. PEC società di persone e capitali
    Di Silvan nel forum Altri argomenti
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 26-05-10, 11:15 AM
  2. Quadro EC - Società di Capitali
    Di shailendra nel forum UNICO/730 dichiarazione dei redditi
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 24-09-09, 10:13 AM
  3. società di fatto tra soc. di capitali
    Di Roberto Scarpellini nel forum Altri argomenti
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 09-12-08, 04:22 PM
  4. Società di Capitali in fallimeto
    Di Dea nel forum UNICO/730 dichiarazione dei redditi
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 02-10-08, 10:10 AM
  5. società di capitali rigo f79
    Di vale nel forum UNICO/730 dichiarazione dei redditi
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 28-09-07, 08:28 AM

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15