Pagina 1 di 2 1 2 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 14

Discussione: Assegnazione beni ai soci e nuovo art. 13, comma 2, lettera c

  1. #1
    dott.mamo è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Dec 2007
    Messaggi
    2,343

    Predefinito Assegnazione beni ai soci e nuovo art. 13, comma 2, lettera c

    Nel caso di "autoconsumo" o di assegnazione di beni ai soci di una società di persone, l'imponibilità IVA, considerando il nuovo art. 13, comma 2, lettera c) del DPR 633/1972, è dato dal costo di acquisto così come risulta dal registro beni ammortizzabili, anche se il bene è completamente/parzialmente ammortizzato e se il valore di mercato del bene (usato) è certamente inferiore?

  2. #2
    L'avatar di danilo sciuto
    danilo sciuto è offline Administrator
    Data Registrazione
    Sep 2006
    Località
    Catania
    Messaggi
    34,024

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da dott.mamo Visualizza Messaggio
    Nel caso di "autoconsumo" o di assegnazione di beni ai soci di una società di persone, l'imponibilità IVA, considerando il nuovo art. 13, comma 2, lettera c) del DPR 633/1972, è dato dal costo di acquisto così come risulta dal registro beni ammortizzabili, anche se il bene è completamente/parzialmente ammortizzato e se il valore di mercato del bene (usato) è certamente inferiore?
    Ti sei risposto da solo ....
    Non discutere con un idiota; ti porta al suo livello e poi ti batte con l'esperienza. SANTE PAROLE !

  3. #3
    dott.mamo è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Dec 2007
    Messaggi
    2,343

    Predefinito


    Quindi un computer comprato dalla società nel 2005 per 1.000 +IVA e completamente ammortizzato ora viene fatturato al socio prima della liquidazione o assegnato nella liquidazione, sempre a 1.000 +IVA?
    E quindi la società è a debito di 210 euro.

    Mentre ai fini delle i poste sul reddito, il valore assegnato è zero.

    Confermi?

  4. #4
    dott.mamo è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Dec 2007
    Messaggi
    2,343

    Predefinito

    Confermi Danilo?

    C'è da dire però che se la società ha utilizzato il bene ad esempio per 5 anni, non è corretto che debba riversare tutta l'iva detratta 5 anni prima al momento dell'acquisto, visto che nel frattempo il bene l'ha usato.

    Diversi colleghi tendono a interpretare la norma facendo fatturare alla società il bene per un valore simbolico (10 euro), che viene tenuto buono quindi sia come imponibile iva che come plusvalenza da tassare nella società.

  5. #5
    L'avatar di danilo sciuto
    danilo sciuto è offline Administrator
    Data Registrazione
    Sep 2006
    Località
    Catania
    Messaggi
    34,024

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da dott.mamo Visualizza Messaggio

    C'è da dire però che se la società ha utilizzato il bene ad esempio per 5 anni, non è corretto che debba riversare tutta l'iva detratta 5 anni prima al momento dell'acquisto, visto che nel frattempo il bene l'ha usato.
    La norma, che tu stesso hai citato, è chiarissima.



    Citazione Originariamente Scritto da dott.mamo Visualizza Messaggio
    Diversi colleghi tendono a interpretare la norma facendo fatturare alla società il bene per un valore simbolico (10 euro), che viene tenuto buono quindi sia come imponibile iva che come plusvalenza da tassare nella società.
    Diversi colleghi evidentemente sbagliano.
    Non discutere con un idiota; ti porta al suo livello e poi ti batte con l'esperienza. SANTE PAROLE !

  6. #6
    dott.mamo è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Dec 2007
    Messaggi
    2,343

    Predefinito

    E quella norma si applica sia se si fanno uscire i beni con fatture ai soci pre-liquidazione, sia alla fine della liquidazione con assegnazione nel piano di riparto?

    E la fattura va fatta così quindi:

    Computer anno 2001 usato, € 10;
    Imponibile € 1.000 (costo acquisto dell'epoca), IVA: € 210
    Totale fattura € 220

    ?

  7. #7
    L'avatar di danilo sciuto
    danilo sciuto è offline Administrator
    Data Registrazione
    Sep 2006
    Località
    Catania
    Messaggi
    34,024

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da dott.mamo Visualizza Messaggio
    E quella norma si applica sia se si fanno uscire i beni con fatture ai soci pre-liquidazione, sia alla fine della liquidazione con assegnazione nel piano di riparto?

    E la fattura va fatta così quindi:

    Computer anno 2001 usato, € 10;
    Imponibile € 1.000 (costo acquisto dell'epoca), IVA: € 210
    Totale fattura € 220

    ?

    Tutto corretto. Ai fini iva abbiamo un valore, ai fini irpef/ires/irap un altro.

    ciao
    Non discutere con un idiota; ti porta al suo livello e poi ti batte con l'esperienza. SANTE PAROLE !

  8. #8
    dott.mamo è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Dec 2007
    Messaggi
    2,343

    Predefinito

    Ok. Insomma è proprio come pensavo anche se speravo in qualche interpretazione diversa che fosse intervenuta nel frattempo...

    Non ha senso secondo me come norma visto che in fase liquidatoria non vedo l'intento di raggirare l'Erario per l'IVA che è stata correttamente detratta visto che il bene è stato usato nell'attività. Riversando l'IVA è come se il bene non fosse stato utilizzato nell'attività e questo non è vero.
    In ogni caso ci si deve adeguare...

    Grazie, ciao.

  9. #9
    dott.mamo è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Dec 2007
    Messaggi
    2,343

    Predefinito

    Danilo, ho trovato alcune informative (Seac) del 2009 che confermano quanto scritto in questo thread in merito al doppio binario IVA/Redditi nei casi di autoconsumo e assegnazione di beni.

    Ricordi se ci sono state Circolari dell'Agenzia Entrate che hanno affrontato questo tema?

  10. #10
    La matta è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Jan 2009
    Località
    Imperia
    Messaggi
    3,351

    Predefinito

    Che mi ricordi, l'Ade non si è mai espressa. Ci sono state discussioni a non finire, ovunque, con relativo strappo vicendevole di capelli, ma una risposta definitiva, oltre all'interpretazione letterale dell'art. 13, non c'è. Se mal non ricordo, si basa tutto sulla concordanza di un verbo...
    Sayonara aoki hibi yo!
    Sarò pure un Senior Member, ma seppur con tanti anni di anzianità, sono solo un'impiegata: quello che dico è da prendersi con le molle e ben più di un grano di sale. Sempre!

Pagina 1 di 2 1 2 UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Assegnazione beni immobili ai soci di snc
    Di winners nel forum Contabilità, bilancio e operazioni straordinarie
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 30-10-12, 02:51 PM
  2. Assegnazione dei beni ai soci
    Di docpeps nel forum Contabilità, bilancio e operazioni straordinarie
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 06-09-12, 10:00 PM
  3. assegnazione beni ai soci
    Di pipelly nel forum Contabilità, bilancio e operazioni straordinarie
    Risposte: 18
    Ultimo Messaggio: 08-06-12, 03:13 PM
  4. assegnazione beni ai soci
    Di pipelly nel forum Diritto Societario
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 20-01-12, 06:05 PM
  5. assegnazione di beni ai soci
    Di ASDone nel forum Altri argomenti
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 28-01-08, 05:28 PM

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15