Pagina 1 di 2 1 2 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 11

Discussione: Omesso invio Elenchi Intrastat - Ravvedimento operoso

  1. #1
    dango69 è offline Junior Member
    Data Registrazione
    Jul 2011
    Località
    Albenga (SV)
    Messaggi
    11

    Predefinito Omesso invio Elenchi Intrastat - Ravvedimento operoso

    Ciao a tutti, ho cercato nel forum e su internet ma mi sono solo confuso ulteriormente le idee .
    Cercando di rimettere ordine, la nuova formulazione dell'art. 13 del D.L. 18/12/1997 n. 472 al punto 1.b dice: "ad un ottavo del minimo, se la regolarizzazione degli errori e delle omissioni, anche se incidenti sulla determinazione o sul pagamento del tributo, avviene entro il termine per la presentazione della dichiarazione relativa all'anno nel corso del quale e' stata commessa la violazione ovvero, quando non e' prevista dichiarazione periodica, entro un anno dall'omissione o dall'errore;".

    Mi conferma la lettura della risoluzione 20/E del 16/02/2005 (direi tuttora vigente e disponibile sul sito dell'Agenzia delle Dogane) che dice: "Pertanto, le violazioni prospettate da codesta Direzione sono attualmente sempre sanzionabili e quindi suscettibili di ravvedimento.
    Relativamente a quest’ultimo aspetto, si richiama l’articolo 13, comma 1, lettera b), del d.lgs. n. 472 del 1997, per il quale con la circolare n. 77 del 2001 non sono state operate ulteriori precisazioni rispetto a quanto già chiarito con circolare 25 gennaio 1999, n. 23/E, del Ministero delle Finanze (capitolo III, punto 4.5.2 – A), e cioè che è possibile la regolarizzazione, ai sensi di detta disposizione, delle omesse presentazioni degli elenchi INTRA, qualora si provveda alla loro presentazione ed al versamento della relativa sanzione ridotta entro il termine di presentazione della dichiarazione annuale relativa all’anno nel corso del quale è stata commessa la violazione.
    "

    Quindi direi che è stabilito che il ravvedimento per l'omesso invio dell'Intrastat è un ottavo del minimo; la domanda quindi è: qual'è la sanzione minima?

    Il Decreto legislativo del 18 dicembre 1997 n. 471, all'art. 11 c. 4 dice: "4. L'omessa presentazione degli elenchi di cui all'articolo 50, comma 6, del decreto-legge 30 agosto 1993, n. 331, convertito, con modificazioni, dalla legge 29 ottobre 1993, n. 427, ovvero la loro incompleta, inesatta o irregolare compilazione sono punite con la sanzione da lire un milione a lire due milioni per ciascuno di essi, ridotta alla meta' in caso ai presentazione nel termine di trenta giorni dalla richiesta inviata dagli uffici abilitati a riceverla o incaricati del loro controllo. La sanzione non si applica se i dati mancanti o inesatti vengono integrati o corretti anche a seguito di richiesta."

    Si può quindi sintetizzare così: "Sanzione amministrativa: - omessa presentazione degli elenchi riepilogativi: sanzione da euro 516,46 a euro 1.032,91 per ciascuno di essi. N.B. La sanzione è ridotta alla metà se gli elenchi sono presentati entro trenta giorni dalla richiesta dell'ufficio abilitato a riceverli ovvero incaricato del loro controllo.".

    Alla fine: 516,46 / 8 = 64,56 versato con codice tributo 8911.

    Voi che ne pensate?

    Danilo Gonella

  2. #2
    forstmeier è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Jan 2008
    Località
    Padova
    Messaggi
    1,630

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da dango69 Visualizza Messaggio
    Alla fine: 516,46 / 8 = 64,56 versato con codice tributo 8911.

    Voi che ne pensate?

    Danilo Gonella
    Penso che sia un pò lunghetto con qualche 'vuoto'.

    NEL anno 2008
    La sanzione prevista per ritardata presentazione è di euro 103,29 per ogni PRESENTAZIONE, quindi separato per Acquisti e Cessioni. Questo vale se la presentazione è fatta entro il prossimo termine scadenza pagamento Iva (mese 09 o 10 ecc...).

    RIDUZIONE SANZIONE dal 29.11.2008
    il decreto legge 29 novembre 2008, n. 185 (GU n. 280 del 29 novembre 2008) "Misure urgenti per il sostegno a famiglie, lavoro, occupazione e impresa per ridisegnare in funzione anti-crisi il quadro strategico nazionale". L'Articolo 16 "Riduzione dei costi amministrativi a carico delle imprese" modifica l'art. 13 del D.lgs 472/97 riducendo la prevista sanzione per la tardiva presentazione degli elenchi delle cessioni e degli acquisti intracomunitari di beni in caso di ravvedimento operoso da 103€ a 52€.

    Prima di presentare la ritardata dichiarazione effettuare il versamento con modello F24 - il codice-tributo: 8911
    e come anno di riferimento quello in cui è avvenuta la violazione.

    NON DIMENTICARE la possibilità di una eventuale RETTIFICA ! Bisogna valutare ogni caso singolarmente in base alla documentazione del soggetto.

    Ritorniamo al 2011
    Il minimo non è cambiato, la sanzione che fa riferimento invece sì.
    (1/8).

    saluti,
    .
    Non erro mai, se non erro. Una volta pensavo di errare ed ho errato. Che Errore !

  3. #3
    lulina è offline Junior Member
    Data Registrazione
    Nov 2006
    Località
    Catania
    Messaggi
    26

    Predefinito

    Scusate se mi intrometto nella discussione e magari sarà una cosa detta e ridetta tante volte ma io oggi ho tantissima confusione e non so come comportarmi.
    Devo integrare l'INTRASTAT del primo e del secondo trimestre 2011, regolarmente presentato alla scadenza, in quanto un cliente ha portato solo adesso altre fatture intracomunitarie.
    Premesso che:
    - l'ufficio Doganale mi risponde che non è più competenza loro ma devo rivolgermi all'Agenzia delle Entrate;
    - il funzionario incaricato all'Agenzia delle Entrate mi risponde che a lui è stato assegnato questo incarico ma lui ne sa ben poco e che a suo pare l'integrazione non è sanzionabile e va ripresentato un modello contentente la sola operazione omessa (dice alla mia collega: fate in questo modo così non ci confondiamo);
    - il call center dice di pagare la sanzione e compilare alla prossima scadenza il modello INTRA-2 ter.
    Credevo di aver chiaro che:
    - trattandosi di elenco incompleto integrato spontaneamente (art.11 c.4 Dlgs 471/97)
    la sanzione non andasse versata.
    Non ho chiaro invece se devo presentare un modello INTRA-2 TER o rinviare integralmente il modello.
    Insomma....non ho chiaro un bel niente e siamo nelle mani di nessuno.... Sapete aiutarmi?
    Grazie
    Daniela

  4. #4
    forstmeier è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Jan 2008
    Località
    Padova
    Messaggi
    1,630

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da lulina Visualizza Messaggio
    Non ho chiaro invece se devo presentare un modello INTRA-2 TER o rinviare integralmente il modello.
    Insomma....non ho chiaro un bel niente e siamo nelle mani di nessuno.... Sapete aiutarmi?
    Grazie
    Daniela
    La soluzione sta forse nell'uso della corretta terminologia.

    Dichiarare/Dichiarato - Integrare - Rettificare - Omessa dichiarazione

    Scelga quella giusta e risolve il problema.

    Mi chiedo comunque come fa pensare ad una rettifica x fatture mai dichiarate.

    Una cosa è presentare l'Intrastat nei termini stabiliti. Un'altra è non dichiarare!

    Per quanto concerne una soluzione diversa rimando alla mia ultima risposta dove legge:
    "NON DIMENTICARE la possibilità..........."
    Solo Lei conosce le dichiarazioni precedenti dell'anno solare in corso. A parte questo nulla vieta di contattare un professionista tipo 'operatore doganale' per approfondire questo specifico argomento.

    Nota: Non può integrare una fattura mai dichiarata. Dati errati x fatture dichiarate invece si; sia a livello statistico che imponibile (Rettifica).
    La rettifica è più "elastica" e prevede la possibilità di diminuire o incrementare un valore precedentemente dichiarato e che fa riferimento allo stesso committente. Due sono le considerazioni in merito, l'anno solare in corso e un anno precedente.

    saluti,
    .
    Ultima modifica di forstmeier; 04-12-11 alle 12:38 AM
    Non erro mai, se non erro. Una volta pensavo di errare ed ho errato. Che Errore !

  5. #5
    lulina è offline Junior Member
    Data Registrazione
    Nov 2006
    Località
    Catania
    Messaggi
    26

    Predefinito

    Grazie per i chiarimenti forse ho le idee un pò confuse.
    Per per me "integrare" significava integrare il modello INTRASTAT e non una fattura mai dichiarata. La "rettifica" di un imponibile anche se si riferisce allo stesso committente si può configurare ugualmente come una mancata dichiarazione di fatture.

  6. #6
    dango69 è offline Junior Member
    Data Registrazione
    Jul 2011
    Località
    Albenga (SV)
    Messaggi
    11

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da forstmeier Visualizza Messaggio
    Penso che sia un pò lunghetto con qualche 'vuoto'.

    NEL anno 2008
    La sanzione prevista per ritardata presentazione è di euro 103,29 per ogni PRESENTAZIONE, quindi separato per Acquisti e Cessioni. Questo vale se la presentazione è fatta entro il prossimo termine scadenza pagamento Iva (mese 09 o 10 ecc...).

    RIDUZIONE SANZIONE dal 29.11.2008
    il decreto legge 29 novembre 2008, n. 185 (GU n. 280 del 29 novembre 2008) "Misure urgenti per il sostegno a famiglie, lavoro, occupazione e impresa per ridisegnare in funzione anti-crisi il quadro strategico nazionale". L'Articolo 16 "Riduzione dei costi amministrativi a carico delle imprese" modifica l'art. 13 del D.lgs 472/97 riducendo la prevista sanzione per la tardiva presentazione degli elenchi delle cessioni e degli acquisti intracomunitari di beni in caso di ravvedimento operoso da 103€ a 52€.

    Prima di presentare la ritardata dichiarazione effettuare il versamento con modello F24 - il codice-tributo: 8911
    e come anno di riferimento quello in cui è avvenuta la violazione.

    NON DIMENTICARE la possibilità di una eventuale RETTIFICA ! Bisogna valutare ogni caso singolarmente in base alla documentazione del soggetto.

    Ritorniamo al 2011
    Il minimo non è cambiato, la sanzione che fa riferimento invece sì.
    (1/8).

    saluti,
    .
    E' lunghetto perchè ho voluto motivare le mie scelte con i riferimenti normativi e con un ragionamento logico che spesso viene omesso generando così confusione.
    Credo di intuire che gli importi che ci dici (€ 103 e € 52) siano già i ravvedimenti da versare, ma credo siano errati. Infatti se la sanzione di riferimento è € 516,46 (Decreto legislativo del 18 dicembre 1997 n. 471, all'art. 11 c. 4), 1/8 di 516,46 è 64,56.
    Se partiamo da quanto versare rischiamo di riportare dei dati errati. soprattutto quando cambiano le percentuali del ravvedimento.
    Ti risulta?

  7. #7
    lulina è offline Junior Member
    Data Registrazione
    Nov 2006
    Località
    Catania
    Messaggi
    26

    Predefinito

    Confermo che la sanzione, 1/8 del minimo, è pari ad euro 64,56.

  8. #8
    marce è offline Junior Member
    Data Registrazione
    Mar 2008
    Messaggi
    21

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da dango69 Visualizza Messaggio
    Credo di intuire che gli importi che ci dici (€ 103 e € 52) siano già i ravvedimenti da versare, ma credo siano errati. Infatti se la sanzione di riferimento è € 516,46 (Decreto legislativo del 18 dicembre 1997 n. 471, all'art. 11 c. 4), 1/8 di 516,46 è 64,56.
    Se partiamo da quanto versare rischiamo di riportare dei dati errati. soprattutto quando cambiano le percentuali del ravvedimento.
    Ti risulta?
    Secondo me quanto postato da forstmeier non è errato:
    la sanzione di riferimento è € 516,00
    dal 29 novembre 2008 la sanzione è stata ridotta da 1/5 (ossia € 103,00) a 1/10 (ossia € 51,00);
    dal 1 febbraio 2011 la sanzione è stata aumentata a 1/8 (ossia € 64,00).

    Per completezza aggiungerei:
    Le sanzioni espresse in misura fissa devono essere convertite in euro e arrotondate con eliminazione delle cifre dopo la virgola (troncamento): quindi la sanzione da L. 1.000 [...] prevista dal D.Lgs. n. 471/97 è convertita in € 516 (ossia € 516,46 con arrotondamento per troncamento).

    Pertanto 1/8 di 516,00 (essendo una sanzione espressa in misura fissa) diventa 64,00 (per troncamento).

    Le due cifre decimali si utilizzano solo nel caso di sanzioni espresse come percentuali da calcolare su un dato importo.

  9. #9
    dango69 è offline Junior Member
    Data Registrazione
    Jul 2011
    Località
    Albenga (SV)
    Messaggi
    11

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da marce Visualizza Messaggio
    Secondo me quanto postato da forstmeier non è errato:
    la sanzione di riferimento è € 516,00
    dal 29 novembre 2008 la sanzione è stata ridotta da 1/5 (ossia € 103,00) a 1/10 (ossia € 51,00);
    dal 1 febbraio 2011 la sanzione è stata aumentata a 1/8 (ossia € 64,00).
    Ciao, scusatemi forse mi sono espresso male, è errato se lo vediamo ad oggi anche perchè tra novembre 2008 e febbraio 2011 mi pare ci sia un passaggio intermedio. Quindi sei io oggi devo fare un ravvedimento, devo versare 64 euro e non 51 oppure 103.

    Citazione Originariamente Scritto da marce Visualizza Messaggio
    Per completezza aggiungerei:
    Le sanzioni espresse in misura fissa devono essere convertite in euro e arrotondate con eliminazione delle cifre dopo la virgola (troncamento)
    In merito al troncamento, hai sottomano il riferimento normativo?

    Grazie, buon lavoro.

    Danilo

  10. #10
    marce è offline Junior Member
    Data Registrazione
    Mar 2008
    Messaggi
    21

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da dango69 Visualizza Messaggio
    Ciao, scusatemi forse mi sono espresso male, è errato se lo vediamo ad oggi anche perchè tra novembre 2008 e febbraio 2011 mi pare ci sia un passaggio intermedio. Quindi sei io oggi devo fare un ravvedimento, devo versare 64 euro e non 51 oppure 103.



    In merito al troncamento, hai sottomano il riferimento normativo?

    Grazie, buon lavoro.

    Danilo
    Hai ragione: il riferimento normativo..
    Circolare 106 del 21.12.01
    OGGETTO Adempimenti fiscali derivanti dalla definitiva transazione all'euro
    2.5 Sanzioni

Pagina 1 di 2 1 2 UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Ravvedimento per omesso invio dichiarazione d'intento
    Di Lucilla78 nel forum IVA - Intrastat - SPESOMETRO - San Marino
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 14-07-11, 01:45 PM
  2. problema invio telematico elenchi Intrastat
    Di lifestyle nel forum IVA - Intrastat - SPESOMETRO - San Marino
    Risposte: 23
    Ultimo Messaggio: 27-01-11, 04:05 PM
  3. ravvedimento per omesso invio dichiarazione d'intento
    Di erika ciotti nel forum F24 e invii telematici
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 03-03-10, 10:34 PM
  4. ravvedimento per omesso invio dichiarazione d'intento
    Di erika ciotti nel forum Contabilità, bilancio e operazioni straordinarie
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 25-02-10, 10:57 AM
  5. omesso invio 730
    Di Manu nel forum UNICO/730 dichiarazione dei redditi
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 28-08-09, 08:10 PM

Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15