Risultati da 1 a 9 di 9

Discussione: cessione beni extra ue

  1. #1
    pipelly è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Jan 2008
    Località
    Italia
    Messaggi
    1,564

    Predefinito cessione beni extra ue

    Una concessionaria di auto italiana vende ad un commerciante extra comunitario una serie di auto nuove da immatricolare. Il commerciante extracomunitario le porta nel proprio paese per immatricolarle e rivenderle.
    Indipendentemente dal fatto se sia possibile vendere auto non immatricolate ( personalmente ho il dubbio ), l'operatore italiano emette fattura senza iva?

  2. #2
    forstmeier è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Jan 2008
    Località
    Padova
    Messaggi
    1,630

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da pipelly Visualizza Messaggio
    Una concessionaria di auto italiana vende ad un commerciante extra comunitario una serie di auto nuove da immatricolare. Il commerciante extracomunitario le porta nel proprio paese per immatricolarle e rivenderle.
    Indipendentemente dal fatto se sia possibile vendere auto non immatricolate ( personalmente ho il dubbio ), l'operatore italiano emette fattura senza iva?
    Come esiste per la medesima situazione una regola precisa tra i paesi EU
    Circ. CEE 40/E 18.07.03 x usati
    Circ. CEE 52/E 30.07.08 immatricolazione e ritiro da parte dell'acquirente

    esiste una regola per l'extra UE.
    Non sono informato al momento se esistono nuove disposizioni in merito. Consiglio in ogni caso di prendere contatto direttamente con un esperto operatore doganale che può risolvere la questione. Il particolare qui è il fatto che il ritiro verso extra Ue viene svolto dall'acquirente stesso che doganalmente visto è meno affidabile di un trasporto diretto con destinazione Dogana nel paese di destinazione in Regime Carnet Tir ecc...
    (escluderei il trasporto su strada da parte dell'acquirente)

    Nota:
    Il paese di destinazione può essere determinante x diverse ragioni.
    Cercate di informarVi molto bene. Importante è sapere se per caso l'acquirente vuole fare dogana per conto suo presso l'ultimo confine EU che è sconsigliato!

    saluti,
    .
    Ultima modifica di forstmeier; 20-01-12 alle 10:07 PM
    Non erro mai, se non erro. Una volta pensavo di errare ed ho errato. Che Errore !

  3. #3
    pipelly è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Jan 2008
    Località
    Italia
    Messaggi
    1,564

    Predefinito

    Ma l'operatore extracomunitario vuole acquistare auto ( sono moto in realtà ) nuove, da una concessionaria italiana, questo perchè nel suo paese la casa madre ( credo harley ) non effettua consegne.
    Dunque acquista moto da immatricolare prendendole da un concessionario italiano ( il quale le ritira dalla casa madre ) le porta nel suo paese extracomunitario ( africa ) dove le immatricola e le vende al pubblico.
    Quindi non credo si tratti di acquisto usato e non siratta nemmeno di acquisto ed immatricolazione i Italia. L'acquisto di moto senza targa potrebbe essere paragonato a qualsiasi acquisto di beni non registrati ( credo ).
    Il problema che mi nasce è l'IVA perchè non so se la concessionaria Italiana che vende la moto non immatricolata deve emettere fattura con IVA o senza IVA all'operatore straniero.
    Spero di non creare confusione.

  4. #4
    forstmeier è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Jan 2008
    Località
    Padova
    Messaggi
    1,630

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da pipelly Visualizza Messaggio
    Ma l'operatore extracomunitario vuole acquistare auto ( sono moto in realtà ) nuove, da una concessionaria italiana, questo perchè nel suo paese la casa madre ( credo harley ) non effettua consegne.
    Dunque acquista moto da immatricolare prendendole da un concessionario italiano ( il quale le ritira dalla casa madre ) le porta nel suo paese extracomunitario ( africa ) dove le immatricola e le vende al pubblico.
    Quindi non credo si tratti di acquisto usato e non siratta nemmeno di acquisto ed immatricolazione i Italia. L'acquisto di moto senza targa potrebbe essere paragonato a qualsiasi acquisto di beni non registrati ( credo ).
    Il problema che mi nasce è l'IVA perchè non so se la concessionaria Italiana che vende la moto non immatricolata deve emettere fattura con IVA o senza IVA all'operatore straniero.
    Spero di non creare confusione.
    I dati sono già più dettagliati. Se l'acquirente ritira le moto dal concessionario in ITALIA è anche vero che il concessionario deve prima introdurre le moto, diciamo nella EU o in TRANSITO presso un confine/Porto EU (anche porto italiano). In questo caso 'allo stato estero'. Oppure introduce le moto in Italia passando la dogana pagando i diritti dovuti e quindi assolti.

    Prendere contatto con un operatore doganale. La domanda dell'Iva non trova risposta senza sapere come si svolge veramente questa operazione.

    saluti,
    .
    Non erro mai, se non erro. Una volta pensavo di errare ed ho errato. Che Errore !

  5. #5
    pipelly è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Jan 2008
    Località
    Italia
    Messaggi
    1,564

    Predefinito

    Il concessionario italiano compra le moto come se fossero le sue, per rivenderle in italia quindi credo che lui paghi l'iva. Il mio cliente non è il concessionario Italiano quindi non conosco la sua situazione. Poi l'opertatore extra UE acquista le moto non immatricolate dal concessionario Italiano, diciamo che il concessionario aiuta l'operatore extra UE poiche altrimenti non avrebbe modo di ritirare le moto direttamente dlala harley poichè la stessa non serve il mercato Africano o non può venedere direttamente all'operatore extra ue del mio caso ( almeno così mi è stato riferito ).
    La fattura che il concesisonario italiano emette non sarà per conto della Harley ma per conto proprio, se fosse un operatore Italiano dovrebbe fatturarle con iva senza dubbio, vendendole ad un operatore straniero che le esporta nel suo paese sorge il dubbio iva.
    Grazie per la collaborazione.

  6. #6
    forstmeier è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Jan 2008
    Località
    Padova
    Messaggi
    1,630

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da pipelly Visualizza Messaggio
    Il concessionario italiano compra le moto come se fossero le sue, per rivenderle in italia quindi credo che lui paghi l'iva. Il mio cliente non è il concessionario Italiano quindi non conosco la sua situazione. Poi l'opertatore extra UE acquista le moto non immatricolate dal concessionario Italiano, diciamo che il concessionario aiuta l'operatore extra UE poiche altrimenti non avrebbe modo di ritirare le moto direttamente dlala harley poichè la stessa non serve il mercato Africano o non può venedere direttamente all'operatore extra ue del mio caso ( almeno così mi è stato riferito ).
    La fattura che il concesisonario italiano emette non sarà per conto della Harley ma per conto proprio, se fosse un operatore Italiano dovrebbe fatturarle con iva senza dubbio, vendendole ad un operatore straniero che le esporta nel suo paese sorge il dubbio iva.
    Grazie per la collaborazione.
    A questo punto, mi deve scusare. Ho solo letto le prime due righe e basta.
    Visto e considerato che neanche Lei sa quello che fa l'importatore crede veramente che possiamo andare anvanti in questo modo SENZA SAPERE niente di concreto. Due sono le soluzioni:
    1) mandi al diavolo il suo cliente
    2) rileggere con attenzione le mie righe precedenti. Include tutto il percorso !!!

    Trattasi di una cosa semplicissima. La storia con interessa nessuno. Qui si tratta solamente di impostare in modo regolare l'acquisto e la successiva vendita. L'IVA non centra proprio NIENTE ! (semprechè non ci siano altre novità)

    Mi può spiegare in modo chiaro come si svolge questo benedetto affare ?
    Qui bisogna rendersi conto che il tutto va impostato dalla partenza fino alla destinazione finale in modo 'extra Cee' !!

    Per esempio non si capisce se le moto sono già in Italia sdoganate oppure dovranno essere ancora ordinate.

    saluto,
    .
    Ultima modifica di forstmeier; 22-01-12 alle 09:47 AM
    Non erro mai, se non erro. Una volta pensavo di errare ed ho errato. Che Errore !

  7. #7
    pipelly è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Jan 2008
    Località
    Italia
    Messaggi
    1,564

    Predefinito

    Le moto sono già in Italia, sdoganate, pronte per essere eventualmente immatricolate.
    La concessionaria Italiana anzichè venderle ad un privato con la classica immatricolazione le cede ad un operatore extra UE il quale provvederà a portarsele in Africa dove poi le immatricolerà.
    Quello che interessa è sapere se la fattura del concesisonario Italiano è soggetta ad IVA o meno.
    Però non si arrabbi se non sono stato chiaro.

  8. #8
    forstmeier è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Jan 2008
    Località
    Padova
    Messaggi
    1,630

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da pipelly Visualizza Messaggio
    Le moto sono già in Italia, sdoganate, pronte per essere eventualmente immatricolate.
    La concessionaria Italiana anzichè venderle ad un privato con la classica immatricolazione le cede ad un operatore extra UE il quale provvederà a portarsele in Africa dove poi le immatricolerà.
    Quello che interessa è sapere se la fattura del concesisonario Italiano è soggetta ad IVA o meno.
    Però non si arrabbi se non sono stato chiaro.
    Nessun problema.

    E' vero che una vendita Extracee non richiede la voce Iva.

    Tutt'altra cosa è il recupero delle spese di importazione da parte dell'importatore composte da voci diverse.

    L'interessato che vuole sapere, intanto fornisca, a Lei, la bolla doganale di importazione risp. copia in modo che sia almeno chiaro se l'Iva all'momento dell 'Introduzione' è stata assolta. (infatti esistono diversi metodi di importazione)

    Alla fine si riduce il tutto ad un conto economico. Il totale sarà il prezzo della vendita.

    LEI DEVE PRENDERE CONTATTO con un operatore doganale che conosce questa materia!
    Se possibile sarebbe oppurtuno sapere come e da dove via dove ecc. l'acquirente intende trasportare le moto. (servirà all'oper. dog. per la sua valutazione - a parte eventuali Targhe ecc...)

    Il trasporto verso l'estero dovrà pure iniziare da qualche parte anche se dovesse organizzarsi l'acquirente, cosa che non assolve del tutto il cedente da eventuali responsabilità.

    saluti,
    .
    Non erro mai, se non erro. Una volta pensavo di errare ed ho errato. Che Errore !

  9. #9
    pipelly è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Jan 2008
    Località
    Italia
    Messaggi
    1,564

    Predefinito

    Perfetto, grazie per i consigli.

Discussioni Simili

  1. iva da applicare a cessione auto in paese extra europeo
    Di missy74 nel forum IVA - Intrastat - SPESOMETRO - San Marino
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 27-02-12, 10:31 PM
  2. beni extra-ue senza bolla doganale
    Di stsimar nel forum IVA - Intrastat - SPESOMETRO - San Marino
    Risposte: 12
    Ultimo Messaggio: 23-05-11, 06:31 AM
  3. acquisto beni extra-ue senza bolla doganale
    Di stsimar nel forum IVA - Intrastat - SPESOMETRO - San Marino
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 03-03-11, 10:07 AM
  4. Extra UE: fatturazione lavorazione su beni ..
    Di iltributarista nel forum Altri argomenti
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 10-02-11, 03:57 PM
  5. Cessione beni
    Di RAGGG. nel forum Contabilità, bilancio e operazioni straordinarie
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 07-06-10, 03:49 PM

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15