Sono di fronte ad una societā avente sede legale a San Marino ed esercente solo ed esclusivamente attivitā commerciale.

La stessa risulta gestita integralmente da soggetti italiani.

Se non erro non risulta applicabile nei confronti della stessa la disciplina CFC in quanto San Marino non rientra nei paesi a regime fiscale privilegiato. La societā inoltre, esercitando solo ed esclusivamente attivitā commerciale, non ritengo sia eventualmente assoggettabile alle presunzione di residenza ex art. 73 comma 5 bis e ter del TUIR.

A quale normativa potrebbe quindi attaccarsi l'Amministrazione Finanziaria per eventualmente riportare in Italia la predetta societā andando quindi a tassare secondo il ns. ordinamento tributario gli eventuali redditi maturati dall'impresa sanmarinese?

Grazie della collaborazione.