Una societā immobiliare di gestione appalta la costruzione dell'immobile ad una societā costruttrice.
Nel corso del primo esercizio riceve fattura per 200000 + iva e fitta due abitazioni. Essendo il fitto esente iva considero l'iva acquisti indetraibile.
Nel secondo esercizio la palazzina č completata e si ricevono fatture per 400000 + iva. Due abitazioni vengono permutate con i lavori per cui si emette fattura per euro 100000+iva, mentre le altre abitazioni sono fittate per un introito complessivo annuo di 30000 euro (esenti iva).
Che faccio dell'Iva sugli acquisti sui 400.000? la considero detraibile secondo il prorata? In questo caso maturerei un corposo credito Iva.
Sperando di essere stato chiaro, Vi chiedo cortesemente un parere in merito.
Livio Sanseverino