Buongiorno,
Vi espongo questo quesito per un confronto.
Ho il caso di una dichiarazione IVA da inviare integrativa in quanto nella ordinaria è stata omessa l'indicazione di una fattura attiva.
La dichiarazione IVA ordinaria presentava un credito IVA, utilizzato in parte.
La dichiarazione IVA integrativa presenta un minora credito IVA ma con "capienza" rispetto a quello ordinario.

Mi chiedo per le sanzioni, come vi comportereste, visto che il credito non è ancora stato utilizzato?

A mio avviso, anche confrontandomi con qualche rivista specializzata (seppure in tema di IIDD), si può procedere al ravvedimento (con compensazione) di 1/8 della sanzione fissa di euro 258 (ho il dubbio che si possa procedere ai ravvedimenti "+ ravvicinati" seppure il termine sia scaduto ieri)
Altrimenti nel caso procedessi al ravvedimento della sanzione del 100% (non 30% in quanto è stato omesso dell'imponibile) per il minor credito, mi troverei a "pagare" la differenza due volte.

Attendo vostre considerazioni.
grazie anticipatamente