Buongiorno a tutti,

probabilmente mi sto incartando ma volevo porvi un quesito: visto che, ai sensi dell'articolo 17 del D.P.R. 633/72 la fattura emessa da un rappresentante fiscale italiano di un soggetto estero è "irrilevante" ai fini IVA (in quanto è necessario procedere all'integrazione o all'emissione di un'autofattura a seconda della residenza del fornitore), volevo sapere se, nell'ipotesi inversa, e cioè di cessione ad un soggetto estero che ha nominato un rappresentante fiscale in Italia, la fattura a chi deve essere intestata? Al soggetto estero? Al rappresentante fiscale? Posso intestarla a tutti e due indifferentemente?
Grazie in anticipo a chi mi potrà aiutare
Claudio