L'Ade ha fornito nuovi chiarimenti in merito.
La cattiva notizia è che non si fa menzione delle fatturine emesse dai ristoranti. Sarebbe il caso che ordini, associazioni, Croce Rossa e boy scout facessero un po'di sano pressing per riportare la sanità mentale in quest'obbligo che ne è privo.