Buongiorno a tutti, scrivo per avere un confronto in merito all’applicazione dell’Iva agevolata al 10% per quanto riguarda le prestazioni artistiche, mi spiego meglio: ho un cliente che fa il comico e quindi fa spettacoli teatrali o di intrattenimento. Lui emette fattura o all’organizzatore oppure all’agenzia che gli ha dato l’ingaggio. In questo caso le sue prestazioni sono soggette all’Iva ordinaria al 22% oppure iva agevolata al 10%?
Oltretutto mi risulta che con la legge di bilancio 2018 sia stata ampliata la possibilità di applicare l’IVA al 10 ma che fosse già esistente dal 2007.
Però non mi è molto chiaro se l’artista che fattura all’agenzia o all’ente organizzatore deve applicare l’Iva ordinaria oppure quella agevolata.
Resto in attesa di vostro riscontro, abbastanza urgente.