Risultati da 1 a 4 di 4

Discussione: com dati liquidazioni IVA, errori a cascata

  1. #1
    inlandtaipan è offline Junior Member
    Data Registrazione
    Mar 2015
    Messaggi
    30

    Smile com dati liquidazioni IVA, errori a cascata

    L'errato inserimento dei dati relativi ad una fattura registrata in data 31/03/2018, ha determinato un minor credito sulla liquidazione del mese di marzo e conseguentemente un errore su quella del mese successivo, in cui, per effetto di tale maggior (errato) credito, é stato liquidato e versato un importo di IVA inferiore al dovuto.
    Ho provveduto all'integrazione delle liquidazioni del I e II trimestre ed alla correzione della comunicazione dei dati fattura I semestre 2018, ma adesso non ho le idee chiare in merito a quanto versare per l'avvenuta regolarizzazione delle due liquidazioni.
    La norma e le relative interpretazioni al momento non sembrerebbe lasciare speranze, sicché ambedue le liquidazioni sarebbero soggette ad autonoma sanzione.
    Dovrei quindi versare 55,65 per il I e 27,78 (provvedendo entro oggi) per il II. Il trattamento afflittivo mi pare abnorme e ci sarebbe da capire se per almeno uno dei due trimestri si possa godere del beneficio di essere esonerati dalla sanzione in quanto la cosa non sarebbe di ostacolo all'accertamento in quanto i dati finali corretti sarebbero comunque desumibili dalla comunicazione dati fatture e comunque legati ad un minor credito (I trimestre) o al semplice riporto di un dato errato (credito riportato nel II trimestre.
    Potrei in tal senso fare da apripista, versando le sole sanzioni per il RavvOp dei dati liquidazione I trimestre, periodo in cui sono contenuti gli errori nei righi VP3 e VP5 e quelli connessi (che continua a chiudere con un credito, anche se inferiore), evitando di versare per RavvOp per il II trimestre, in cui l'errore riguarda semplicemente il riporto del credito (maggiore rispetto a quanto spettante) in VP8 ed ovviamente VP14. In alternativa (ma la vedo molto meno percorribile) versare per il solo II trimestre, giacché nel mese di marzo vi é una semplice riduzione del credito (ma con addendi fino a VP6 errati!), mentre l'effettivo minor versamento vi é stato ad aprile per riporto di credito precedente dal I trimestre errato. L'ho fatta un po' lunga per cercare di essere chiaro

  2. #2
    inlandtaipan è offline Junior Member
    Data Registrazione
    Mar 2015
    Messaggi
    30

    Predefinito

    Ho appena acquisito un parere secondo cui andrebbe corretta solo la prima comunicazione e non anche la successiva (automaticamente corretta dal sistema dell'Agenzia). Sarebbe quindi applicabile la sanzione di 500 sulla sola prima comunicazione, da reinviare corretta.
    Nel mio caso ho corretto anche quella relativa al II, ma spero che se tale parere sia corretto, il reinvio anche della liquidazione relativa al II trimestre non sia autonoma causa di irrogazione sanzioni . . . .

  3. #3
    L'avatar di danilo sciuto
    danilo sciuto è offline Administrator
    Data Registrazione
    Sep 2006
    Località
    Catania
    Messaggi
    33,845

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da inlandtaipan Visualizza Messaggio
    Ho appena acquisito un parere secondo cui andrebbe corretta solo la prima comunicazione e non anche la successiva (automaticamente corretta dal sistema dell'Agenzia). Sarebbe quindi applicabile la sanzione di 500 sulla sola prima comunicazione, da reinviare corretta.
    Nel mio caso ho corretto anche quella relativa al II, ma spero che se tale parere sia corretto, il reinvio anche della liquidazione relativa al II trimestre non sia autonoma causa di irrogazione sanzioni . . . .
    Non sono d'accordo. Le Lipe errate sono tutte quelle in cui il credito è diverso dall'effettivo.
    Non discutere con un idiota; ti porta al suo livello e poi ti batte con l'esperienza. SANTE PAROLE !

  4. #4
    inlandtaipan è offline Junior Member
    Data Registrazione
    Mar 2015
    Messaggi
    30

    Predefinito

    Devo dirti, Danilo, che anch'io la pensavo come te, ma per una certa questione di principio ho preferito farmi forte del suddetto parere. La soluzione di concepire sanzionabile ciascuna dichiarazione, per quanto sia forse la più aderente alla lettera della legge, la trovo ripugnante. Non intendo qui aprire una polemica legata al fatto che hanno in questo caso abbandonato la classica sanzione di 283, portandola a 500 euro e che in questi casi una sanzione in misura fissa e non proporzionale equipara il pericolo dell'inadempimento di un grande contribuente con quello di uno minuscolo. Mi secca moltissimo il fatto che se l'errore si "autoestingue" all'interno della stessa liquidazione trimestrale (es. credito nel mese di febbraio e versamento nel mese di marzo), ti ritrovi a dover pagare una singola sanzione, se invece la cosa ne interessa due, come nel mio caso, il problema si allarga. E che dire di chi é in credito in tutti le trimestrali e commette un errore - ad esempio - a gennaio? Buon fine settimana,

Discussioni Simili

  1. comunicazione dati liquidazioni periodiche
    Di mauri9i89 nel forum IVA - Intrastat - SPESOMETRO - San Marino
    Risposte: 7
    Ultimo Messaggio: 27-05-17, 11:36 AM
  2. comunicazioni dati liquidazioni periodiche rigo vf9
    Di NINA1973 nel forum IVA - Intrastat - SPESOMETRO - San Marino
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 25-05-17, 04:39 PM
  3. Errori nell'invio dati per 730 tessera sanitaria
    Di Locutus nel forum F24 e invii telematici
    Risposte: 5
    Ultimo Messaggio: 10-02-16, 06:50 PM
  4. errori di fatto errori di diritto
    Di axe81t1 nel forum Contenzioso tributario
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 06-11-10, 06:38 PM
  5. subappalto a cascata
    Di Cris233 nel forum Altri argomenti
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 09-09-10, 12:30 PM

Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15