Risultati da 1 a 7 di 7

Discussione: Fattura differita autotrasportatore

  1. #1
    gianlu81 è offline Member
    Data Registrazione
    Mar 2013
    Messaggi
    231

    Predefinito Fattura differita autotrasportatore

    Buongiorno a tutti.
    La mia è più che altro una curiosità: tutti gli autotrasportatori di merci per conto di terzi viaggiano con a bordo il ddt emesso dal venditore, il quale riporta i dati del vettore (l'autotrasportatore) e del destinatario. Ovviamente parliamo sempre di prestazione di servizi, poiché tale è l'attività svolta dall'autotrasportatore.
    I quesiti sono i seguenti:
    1. la presenza di tali ddt, inficia la possibilità per l'autotrasportatore di emettere fattura solo all'atto della ricezione del pagamento, come previsto per tutte le prestazioni di servizi?
    2. in caso di anticipazione del momento di effettuazione dell'operazione rispetto al pagamento, supposto il richiamo dei ddt in fattura da parte dell'autotrasportatore, la fattura in questione deve recare come data quella dell'ultimo ddt richiamato o posso legittimamente effettuare una fattura con data 31 luglio, sebbene al suo interno l'ultimo ddt abbia data 28/07?
    A mio parere, una prestazione di servizi resta tale anche con la presenza di ddt all'interno della fattura.
    Poiché, però, bisogna sempre porsi il problema di far capire certe cose a chi verifica (il che è tutt'altro che semplice), è opportuno emettere la fattura con la data dell'ultimo ddt e farla soggiacere alle regole della fatturazione differita (ovviamente beneficiando anche del maggior termine di invio rispetto alla fattura immediata)? O magari essere furbi e mettere come data fattura quella dell'ultimo ddt, ma inviare quest'ultima entro i 12 giorni previsti per l'immediata, in modo da non sbagliare in nessun caso?
    Grazie.
    Buon lavoro.
    Ultima modifica di gianlu81; 24-07-19 alle 10:57 AM

  2. #2
    gianlu81 è offline Member
    Data Registrazione
    Mar 2013
    Messaggi
    231

    Predefinito

    Credo che la confusione (da parte mia) derivi dal fatto che, mentre nelle cessioni di beni il documento giustificativo del differimento della fatturazione attesta proprio l'avvenuta effettuazione dell'operazione secondo i criteri dettati dall'art. 6 del DPR 633/1972, nelle prestazioni di servizi ciò accade solo quando il giustificativo è il bonifico o l'estratto conto; in caso di proforma, ad esempio, ciò non avviene. Ebbene, se la parola "differimento" si riferisce alla posticipazione rispetto al momento di effettuazione dell'operazione, sancito nel pagamento per le prestazioni di servizi, in caso di anticipazione del momento di fatturazione rispetto a quello del pagamento, credo venga meno ogni ragionamento di fatturazione differita. Mi sbaglio? Grazie.
    Saluti.
    Ultima modifica di gianlu81; 24-07-19 alle 11:44 AM

  3. #3
    gianlu81 è offline Member
    Data Registrazione
    Mar 2013
    Messaggi
    231

    Predefinito

    Nessuna opinione al riguardo? Mi interesserebbe molto sapere cosa ne pensate. Grazie.

  4. #4
    Enrico Larocca è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Sep 2006
    Località
    Matera, Italy
    Messaggi
    8,363

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da gianlu81 Visualizza Messaggio
    Nessuna opinione al riguardo? Mi interesserebbe molto sapere cosa ne pensate. Grazie.
    Se la domanda è: quando l’impresa di trasporto deve emettere la fattura, la risposta è: quando il servizio di trasporto viene pagato. Se si emette un documento amministrativo come la fattura proforma ( che altro non è che un avviso di pagamento) fino all’avvenuto pagamento non si è realizzato il momento impositivo e conseguentemente l’obbligo di emettere fattura. La fattura proforma, insomma, non innesca l’obbligo di fatturazione differita se non è seguito nel caso di specie dall’avvenuto pagamento del servizio. Se emetto la proforma oggi 03/08/2019 e il pagamento avverrà il 01/10/2019, ritengo potrò fatturare in forma differita entro il 15/11/2019, datando la fattura definitiva 01/10/2019.
    Unusquisque faber fortunae suae
    (Traduzione: Ognuno è artefice della propria fortuna)
    di Appio Claudio

  5. #5
    gianlu81 è offline Member
    Data Registrazione
    Mar 2013
    Messaggi
    231

    Predefinito Fattura differita autotrasportatore

    Suppongo che lo stesso ragionamento valga in caso di ddt richiamato in fattura...insomma, una prestazione di servizi resta tale anche in presenza di documenti di questo tipo citati nella medesima. A questo punto ritengo che il richiamo dei ddt in fattura, sovente effettuato dagli autotrasportatori, non comporti l'obbligo di indicare data fattura uguale a quella del ddt, e che permanga la necessità di inviare la fattura in questione entro i 12 giorni previsti per la fatturazione immediata (mi riferisco ovviamente al caso di anticipazione della fatturazione rispetto al pagamento). Corretto?

    Inviato dal mio SM-N950F utilizzando Tapatalk

  6. #6
    Enrico Larocca è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Sep 2006
    Località
    Matera, Italy
    Messaggi
    8,363

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da gianlu81 Visualizza Messaggio
    Suppongo che lo stesso ragionamento valga in caso di ddt richiamato in fattura...insomma, una prestazione di servizi resta tale anche in presenza di documenti di questo tipo citati nella medesima. A questo punto ritengo che il richiamo dei ddt in fattura, sovente effettuato dagli autotrasportatori, non comporti l'obbligo di indicare data fattura uguale a quella del ddt, e che permanga la necessità di inviare la fattura in questione entro i 12 giorni previsti per la fatturazione immediata (mi riferisco ovviamente al caso di anticipazione della fatturazione rispetto al pagamento). Corretto?

    Inviato dal mio SM-N950F utilizzando Tapatalk
    Il DDT di un terzo (non dell’impresa di autotrasporto) non è strumento che rileva ai fini della esigibilità dell’operazione per il vettore quanto piuttosto documento di riferimento e di prova dell’avvenuta esecuzione della prestazione a cura del vettore, che prova l’esistenza di un credito di fornitura del vettore verso il committente del trasporto. Ma se quel credito non viene regolato (pagato dal committente) non esiste alcun obbligo di fatturazione per il vettore. Se il credito verrà notificato o è già stato notificato a mezzo fattura proforma si avranno i termini per la fatturazione differita (poggiata sulla regolazione della fattura proforma) altrimenti fattura immediata e trasmissione entro 12 giorni.
    Unusquisque faber fortunae suae
    (Traduzione: Ognuno è artefice della propria fortuna)
    di Appio Claudio

  7. #7
    gianlu81 è offline Member
    Data Registrazione
    Mar 2013
    Messaggi
    231

    Predefinito Fattura differita autotrasportatore

    Grazie mille.

    Inviato dal mio SM-N950F utilizzando Tapatalk

Discussioni Simili

  1. data fattura differita
    Di chivil79 nel forum Altri argomenti
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 02-07-19, 08:13 PM
  2. contabilizzazione fattura acqusito fattura autotrasportatore
    Di mary121 nel forum UNICO/730 dichiarazione dei redditi
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 06-09-13, 04:12 PM
  3. Fattura differita
    Di crisy nel forum Altri argomenti
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 10-09-10, 12:45 PM
  4. Fattura differita
    Di giovannitufano nel forum Contabilità, bilancio e operazioni straordinarie
    Risposte: 5
    Ultimo Messaggio: 31-08-09, 01:05 PM
  5. fattura differita
    Di alessio72 nel forum Altri argomenti
    Risposte: 5
    Ultimo Messaggio: 13-03-09, 11:16 PM

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15