Risultati da 1 a 6 di 6

Discussione: Fatture SumUp

  1. #1
    aciDany è offline Member
    Data Registrazione
    Sep 2012
    Messaggi
    209

    Predefinito Fatture SumUp

    Buongiorno,
    un cliente ha acquistato un lettore di carte di credito SumUp.
    La fattura di acquisto del lettore proviene dalla SumUp tedesca, e qui nessun problema, tutto regolare.
    Le fatture delle commissioni mensili invece vengono fatturate dalla società inglese, che sulla fattura non indica la Partita Iva italiana del cliente, e riporta la dicitura "in qualità di servizio finanziario, le nostre commissioni sono esenti IVA".
    Suddette fatture sono a zero, in quanto le commissioni vengono scontate dal prezzo di acquisto del lettore, fino a copertura del costo di acquisto dello stesso.
    Chiedo: queste fatture a zero, vanno registrate anche se la partita IVA del cliente non c'è, con conseguente esterometro?
    Nessuno ha clienti che abbiano sottoscritto il contratto con SumUp?
    Grazie

  2. #2
    lorax_77 è offline Member
    Data Registrazione
    Feb 2016
    Messaggi
    60

    Predefinito

    Se sei in contabilità semplificata e hai registrato la fattura del lettore quando registri le fatture delle commissioni dovrai indicare come indetraibile lo sconto ( hai già rilevato il costo con la prima fattura e se lo registri anche come sconto lo stai annullando ). Io per eccesso di zelo le registrerei facendo anche il reverse charge e compilando l'esterometro e chiederei al cliente di contattare la sum up e aggiungere la partita iva alle fatture delle commissioni

  3. #3
    aciDany è offline Member
    Data Registrazione
    Sep 2012
    Messaggi
    209

    Predefinito

    Grazie della gentile risposta.
    Il cliente ha chiesto da tempo l'indicazione della partita IVA, senza ottenere nulla. Le fatture continuano ad arrivare senza. La dovrò indicare a mano?
    Inoltre l'importo delle commissioni è di pochi centesimi di euro, perchè usa pochissimo il bancomat.
    Mah...

  4. #4
    emmedi è offline Junior Member
    Data Registrazione
    Mar 2014
    Messaggi
    32

    Predefinito

    La circolare 37E del 2011 (Disciplina IVA in materia di territorialità delle prestazioni di servizi), al paragrafo 4.3 (Adempimenti del cessionario o del committente), così recita:

    Merita infine di essere analizzato il caso in cui, in presenza di prestazioni di servizi territorialmente rilevanti nello Stato, le stesse siano esenti da IVA. È da ritenere che il contribuente – con riferimento ai servizi ricevuti – non sia soggetto agli obblighi di emissione della “autofattura” e ai connessi obblighi di annotazione quando lo stesso non sia tenuto alla fatturazione dei servizi della stessa tipologia che fossero dallo stesso effettuati. In via esemplificativa, quindi, un soggetto che riceva servizi di finanziamento o di assicurazione non dovrà procedere all’emissione della “autofattura” e alla annotazione della stessa, posto che per i servizi di finanziamento e di assicurazione a propria volta resi opera l’esonero dall’emissione della fattura di cui all’articolo 22, primo comma, n. 6, del d.P.R. n. 633. Del pari, le banche e le società finanziarie, esonerate dall’obbligo di fatturazione per tutti i servizi resi dal n. 5) del predetto articolo 22, primo comma, non sono tenute agli obblighi di emissione della “autofattura” e ai connessi obblighi di annotazione, con riferimento a tutti i servizi – esenti o non imponibili – ricevuti.
    Secondo voi l'esenzione dall'obbligo della autofattura è concesso anche a chi non è un operatore finanziario o assicurativo?

    Chiedo perché anche io sono interessato all'argomento sumup, ma dal suo eventuale utilizzo desidererei avere meno grane possibili.

    Grazie e buona giornata

  5. #5
    LELADIBO è offline Junior Member
    Data Registrazione
    May 2011
    Messaggi
    19

    Predefinito Quale aliquota IVA applicare alle commissioni SumUp?

    Citazione Originariamente Scritto da lorax_77 Visualizza Messaggio
    Se sei in contabilità semplificata e hai registrato la fattura del lettore quando registri le fatture delle commissioni dovrai indicare come indetraibile lo sconto ( hai già rilevato il costo con la prima fattura e se lo registri anche come sconto lo stai annullando ). Io per eccesso di zelo le registrerei facendo anche il reverse charge e compilando l'esterometro e chiederei al cliente di contattare la sum up e aggiungere la partita iva alle fatture delle commissioni
    Buongiorno,

    riprendo questa discussione chiedendovi cortesemente quale aliquota IVA applicare ai servizi Sum Up: 22% oppure esente art 10 primo comma?
    E' importante per i clienti che non possono detrarsi l'IVA e col reverse charge dovrebbero versarla.

    Grazie sempre per l'aiuto!
    Daniela

  6. #6
    Gabriella123 è offline Member
    Data Registrazione
    Jun 2015
    Messaggi
    141

    Predefinito

    Io scrivo in esterometro sempre esente iva e non emetto nessuna fattura...

Discussioni Simili

  1. Inquadramento contabile fatture corriere e fatture trenitalia
    Di pierov nel forum Contabilità, bilancio e operazioni straordinarie
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 07-11-16, 04:47 PM
  2. fatture dkv
    Di massi77 nel forum IVA - Intrastat - SPESOMETRO - San Marino
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 30-09-14, 10:30 AM
  3. Dubbio registrazione Fatture Intra e Fatture extra UE
    Di Cosimo nel forum IVA - Intrastat - SPESOMETRO - San Marino
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 15-05-14, 06:06 PM
  4. Fatture ced
    Di ConsulTM nel forum Contabilità, bilancio e operazioni straordinarie
    Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 13-12-09, 10:27 AM
  5. fatture
    Di fabioand nel forum Altri argomenti
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 12-06-09, 10:38 AM

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15