Ciao a tutti,

dal 2020 non sarà più necessario che l’esportatore abituale invii la dichiarazione d’intento nonché la ricevuta di trasmissione telematica ai propri fornitori.
Inoltre, qualora i fornitori non verifichino, telematicamente, la trasmissione telematica della dichiarazione d’intento, la sanzione non sarà più fissa, 250 euro, bensì proporzionale, dal 100 al 200 per cento l’imposta.

Il problema è: come farà il fornitore a verificare la dichiarazione d'intento ricevuta (anzi, non ricevuta) se non ne conosce gli estremi del protocollo telematico di invio? Verrà approntata una sezione Entratel/Fisconline con l'elenco delle dichiarazioni d'intento ricevute? (che immagino si dovrà consultare tutti i giorni?)

Grazie

HB