Ai dipendenti di un ristorante vengono forniti i pasti all'interno della struttura. Ai fini dell'art. 3 comma 3 legge iva, tali pasti sarebbero considerati "non prestazioni", e come tali, non soggetti ad iva.
Lo stesso dicasi per i titolari/soci del ristorante: sempre per l'articolo 3 comma 3, a condizione che la prestazione non superi i 50 euro, la somministrazione del pasto parrebbe, ai fini iva, una "non prestazione".
Ok, però mi sorgono due dubbi:

per questi pasti deve essere emesso uno scontrino, e uno scontrino particolare, visto che non sono soggetti a iva?

dal punto di vista dei redditi, i dipendenti sono a posto, ma i soci lavoratori, come sono messi? E la società?
Grazie