Pagina 2 di 3 PrimaPrima 1 2 3 UltimaUltima
Risultati da 11 a 20 di 25

Discussione: incasso fattura dopo chiusura p.iva

  1. #11
    Data Registrazione
    Dec 2007
    Messaggi
    198

    Predefinito

    Avanzo una proposta di modifica legislativa per risolvere una volta per tutte il problema, modifica che abbia il seguente effetto :

    quando un professionista chiude la posizione iva è obbligato ad emettere le fatture per le prestazioni in attesa di incasso in regime di esigibilità differita, con la conseguenza che il compenso fatturato non incide sul reddito in quanto non incassato e l'IVA relativa sarà versata con codice specifico al momento dell'incasso

  2. #12
    senese8 è offline Junior Member
    Data Registrazione
    Dec 2008
    Messaggi
    46

    Thumbs up

    io credo tu abbia ragione! Non mi risulta vi sia una norma(e non una circolare) che vieti la chiusura della p.iva da parte di un professionista che ha perso i requisiti di "abitualità",,,,egli può emettere tutte le fatture di questo mondo ma se non le incassa non tasserà i suoi compensi...lo farà quando materialmente incasserà i soldi...se paradossalmente passano degli anni che dovrebbe fare? dire no grazie oppure aspettare con la p.iva aperta? non diciamo sciocchezze...li inserirà in dichiarazione come redditi diversi e forse sarebbe il caso di emettere una ricevuta...o sbaglio?

  3. #13
    PAPOLINO è offline Junior Member
    Data Registrazione
    Mar 2008
    Messaggi
    19

    Predefinito

    Sono più che d'accordo anche perchè è successo al mio studio associato.
    La mia ex collega ha trovato un bellissimo posto di lavoro e per incompatibilità ha dovuto cessare l'attività professionale al 31/12/07. Lo studio associato era composto solo da noi 2 e così abbiamo chiuso la PI emettendo tutte le fatture prima della cessazione ma tanti incassi sono avvenuti nel 2008 (assegni intestati allo studio associato che aveva fatturato).
    Tra l'altro ora mi sorge il dubbio che il 770 dei clienti indicherà come percipiente lo studio associato e invece noi dovremo dichiarare i redditi quali persone fisiche.
    La mia collega dichiarerà nel quadro L e io che ho riaperto la partita IVA non so se dovrò indicarli nel quadro L ovvero nel quadro E...

  4. #14
    antonius è offline Member
    Data Registrazione
    Jan 2009
    Messaggi
    92

    Predefinito

    la risposta è soddisfacente e calza in un punto al mio caso che volevo sottoporre.Un ingegnere vince un concorso nel ministero dell'interno. deve chiudere la partita iva prima dell'assunzione (tipo 1 giorno prima)? ma il problema vero è che lo stesso ing. è impegnato in alcuni lavori (con lettera di incarico dalla Regione - addirittura -) ovvero dei collaudi che saranno ultimati e quindi fatturati in data successiva alla data di assunzione pubblica. Cosa devo consigliare al clinete?grazie

  5. #15
    KURL è offline Junior Member
    Data Registrazione
    Jul 2009
    Messaggi
    6

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da mariognapolitano@inwind.it Visualizza Messaggio
    Avanzo una proposta di modifica legislativa per risolvere una volta per tutte il problema, modifica che abbia il seguente effetto :

    quando un professionista chiude la posizione iva è obbligato ad emettere le fatture per le prestazioni in attesa di incasso in regime di esigibilità differita, con la conseguenza che il compenso fatturato non incide sul reddito in quanto non incassato e l'IVA relativa sarà versata con codice specifico al momento dell'incasso
    Riprendo questa vecchia ma interessante discussione.

    si, molto lineare fare le parcelle con IVA sospesa; ma poi a partita IVA cessata, senza obbligo di fare dichiarazione IVA (o il relativo quadro in UPF), come si fa? Non si potrebbe nemmeno indicare la partita IVA cessata sulla dichiarazione, perché appunto con la cessazione non c'è più nessuna dichiarazione da fare (a parte quella da presentare l'anno successivo alla cessazione).

    Anche io ho per le mani un caso analogo a quelli descritti: professionista che diviene in corso del 2011 dipendente pubblico, ha già presentato da un anno (nel 2010) parcella IVA sospesa al Tribunale per pagamento compensi a carico dell'Erario; e adesso che si fa?
    Se entro il 31.12.2011 arriverà il pagamento, essendovi una partita IVA in vita nei primi mesi del 2011, in qualche maniera si risolve nella dichiarazione 2012 per l'esercizio 2011.
    Ma se il pagamento arriverà nel 2012 o successivi, che fare? Nota di rettifica e restituire l'IVA al mittente?
    A volte l'A.d.E. non dà soluzione ai casi che in concreto si verificano, e risolvere simili rebus non è semplice.

  6. #16
    L'avatar di danilo sciuto
    danilo sciuto è offline Administrator
    Data Registrazione
    Sep 2006
    Località
    Catania
    Messaggi
    34,024

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da KURL Visualizza Messaggio

    Anche io ho per le mani un caso analogo a quelli descritti: professionista che diviene in corso del 2011 dipendente pubblico, ha già presentato da un anno (nel 2010) parcella IVA sospesa al Tribunale per pagamento compensi a carico dell'Erario; e adesso che si fa?
    Se entro il 31.12.2011 arriverà il pagamento, essendovi una partita IVA in vita nei primi mesi del 2011, in qualche maniera si risolve nella dichiarazione 2012 per l'esercizio 2011.
    Ma se il pagamento arriverà nel 2012 o successivi, che fare? Nota di rettifica e restituire l'IVA al mittente?
    A volte l'A.d.E. non dà soluzione ai casi che in concreto si verificano, e risolvere simili rebus non è semplice.
    Se chiude la partita iva cessa il regime di sospensione, e deve pagare l'iva.
    Non discutere con un idiota; ti porta al suo livello e poi ti batte con l'esperienza. SANTE PAROLE !

  7. #17
    pikkio è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Nov 2010
    Messaggi
    566

    Talking

    Eccola qua, cercavo giusto una discussione del genere.

    Un cliente, medico legale, ora nei minimi che al 1.1.2012 ne uscirà, decide di chiudere la partita iva al 31 dicembre.

    Lavora per compagnie assicurative le quali, a fronte delle fatture emesse, pagano da 60 a 120 gg successivi.

    Se chiude la partita iva quindi i compensi incassati nel 2012 faranno reddito "diverso"??

    E soprattutto, nessuno sindacherà tale importo... nel senso che potrebbero essere 8/10 mila euro.

    Ammettendo, infine, che egli decida di mantenere la partita iva, non ricordo più se le fatture emesse oggi come minimo e quindi senza iva se incassate domani e quindi in regime iva (la medicina legale è soggetta ad iva) dovranno esservi soggette o no???

    Grazie.
    D.P.
    Dottore Commercialista, Revisore Legale in Varese

    that bastard inside...

  8. #18
    L'avatar di danilo sciuto
    danilo sciuto è offline Administrator
    Data Registrazione
    Sep 2006
    Località
    Catania
    Messaggi
    34,024

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da pikkio Visualizza Messaggio
    Se chiude la partita iva quindi i compensi incassati nel 2012 faranno reddito "diverso"??
    Esattamente. Nessuna paura di "sindacature"



    Citazione Originariamente Scritto da pikkio Visualizza Messaggio

    Ammettendo, infine, che egli decida di mantenere la partita iva, non ricordo più se le fatture emesse oggi come minimo e quindi senza iva se incassate domani e quindi in regime iva (la medicina legale è soggetta ad iva) dovranno esservi soggette o no???

    Grazie.
    Fattura già emessa ... resta senza iva.
    Non discutere con un idiota; ti porta al suo livello e poi ti batte con l'esperienza. SANTE PAROLE !

  9. #19
    pikkio è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Nov 2010
    Messaggi
    566

    Predefinito

    Denghiù Danilo
    D.P.
    Dottore Commercialista, Revisore Legale in Varese

    that bastard inside...

  10. #20
    xd1976 è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Sep 2008
    Località
    San Giorgio a Cremano - NA
    Messaggi
    745

    Predefinito

    anche io ho un caso analogo

    soggetto con regime delle nuove iniziative imprenditoriali ha deciso di chiudere la p.iva a dicembre 2011 ma restano da incassare fatture per almeno 4000€

    Circa la dichiarazione dei compensi mi è chiaro che occorrerà dichiararli tra gli altri redditi ma per l'iva ricevuta?
    Abbonato felice

Pagina 2 di 3 PrimaPrima 1 2 3 UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Parziale incasso fattura dopo chiusura partita iva
    Di Sil60 nel forum UNICO/730 dichiarazione dei redditi
    Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 16-03-13, 04:39 PM
  2. registrazione fattura dopo chiusura ditta
    Di machioto nel forum Contabilità, bilancio e operazioni straordinarie
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 30-03-10, 11:01 AM
  3. incasso fattura dopo chiusura attività
    Di fsdn2003 nel forum Altri argomenti
    Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 20-01-10, 04:45 PM
  4. fattura acquisto dopo chiusura p.iva
    Di sabrinallt nel forum Contabilità, bilancio e operazioni straordinarie
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 16-10-09, 10:12 AM
  5. 3,50 € in effetti al dopo incasso
    Di ificould nel forum Contabilità, bilancio e operazioni straordinarie
    Risposte: 7
    Ultimo Messaggio: 29-10-07, 10:51 AM

Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15