Salve a tutti!!
Sono nuova del forum e mi sono iscritta principalmente perché mio marito sta pensando di aprire partita iva.
Lui è operaio presso una fabbrica, quindi ha un reddito da lavoro dipendente, ma facendo i turni ha molto tempo a disposizione e vorrebbe aprire partita iva come "nuovo minimo" per fare l'elettricista, visto che è quello che sa fare (ne ha capacità e titoli). Il problema è che mi è sembrato di capire che c'è incompatibilità tra lavoro dipendente e lavoro autonomo da artigiano, ovvero dovrebbe scegliere. E' proprio così o c'è un modo per farlo? esattamente, cosa distingue un artigiano da un qualsiasi altro imprenditore? attendo vostri suggerimenti! grazie...