Buongiorno a tutti,

Io e mia moglie vorremmo ricavare un alloggio recuperando il sottotetto della villetta di 2 piani dei miei suoceri (piano rialzato + primo piano).

Grazie al "Piano Casa" sembrerebbe si possa alzare il tetto quanto basta per ricavare 70mq abitabili. Circa il 30% del volume del nuovo alloggio risulterebbe essere "nuova costruzione".
Il nuovo alloggio diventerebbe pertinenza dell'appartamento sito al primo piano.
In questo caso, mia suocera sarebbe proprietaria dell'immobile oggetto di ristrutturazione ed io e mia moglie solamente residenti.

L'architetto è ottimista, pensa si possa fare, ma dobbiamo ancora sottoporre il progetto alla commissione edilizia del nostro Comune per approvazione.

In ogni caso, al momento ci stiamo ponendo i seguenti dubbi:

- Se accendessi un mutuo per ristrutturazione a mio nome, potrò scaricare gli interessi passivi anche se non è mia prima casa? Potrò richiedere le detrazioni al 50% con il "Bonus Ristrutturazione"? E se cointestassimo il mutuo tra me e mia suocera cosa cambierebbe?

- Essendo, in futuro, due famiglie (io e mia moglie+i suoceri) residenti presso lo stesso alloggio (loro nell'appartamento al 1 piano e noi nella pertinenza di esso) saremo considerati nucleo familiare singolo o due nuclei familiari separati? Come funzionerà a livello di IMU, TARI, TASI, etc..? Ed a livello ISEE, Assegni familiari, coniuge a carico (mia moglie non lavora),etc...?

Grazie,
Luke