In data 5 gennaio 2019 ho proceduto alla cancellazione dall'Albo degli Agenti e Rappresentanti di Commercio presso la CCIAA di Pescara per ottenere i benefici economici di cui alla legge a margine..
La cancellazione è avvenuta regolarmente , ma il mio commercialista ha commesso l'errore di indicare come data di cessazione attività il 31 dicembre 2018, anche se la cancellazione effettiva risulta registrata nel corso del mese di gennaio 2019.
Ora mi vedo rigettare la domanda dall'Inps perchè secondo le disposizioni di legge sono considerate valide solo le cessazioni effettuate dal 1° gennaio 2019.
E' possibile perdere tale beneficio solo per un mero errore di trascrizione della data di cessazione quando, qualora fosse stata indicata come data il giorno successivo al 31/12/2018 cioè 1/01/2019 avrei comunque goduto del beneficio.
In attesa di gentile riscontro, porgo distinti saluti.