Risultati da 1 a 4 di 4

Discussione: Disparità di trattamento di accesso al nuovo regime forfettario (proposta del limite

  1. #1
    micc52 è offline Member
    Data Registrazione
    Mar 2007
    Messaggi
    65

    Predefinito Disparità di trattamento di accesso al nuovo regime forfettario (proposta del limite

    Disparità di trattamento di accesso al nuovo regime forfettario (proposta del limite dei 30.000 euro per i dipendenti e pensionati.

    La possibilità di accesso al regime forfettario ai lavoratori dipendenti e pensionati che hanno anche un’attività in proprio, a condizione che il loro reddito da lavoro dipendente o da pensione non superi i 30 mila euro, crea una discriminazione tra contribuenti. Poniamo il caso che, il contribuente A percepisce da lavoro dipendente o pensione 30.000 euro e con la sua attività in proprio fatturi 30.000 euro, ha un reddito complessivo di 60.000 euro. Il contribuente A entra nel regime forfetario perché ha tutti i requisiti in regola. Il contribuente B percepisce da lavoro dipendente o pensione 30.001 euro e con la sua attività in proprio fatturi 11.000 euro, ha un reddito complessivo di 41.001 euro. Il contribuente B non entra nel regime forfetario perché non ha tutti i requisiti in regola.

    In questo caso l’ IRPEF non è più un’ imposta progressiva.

    Mi sembrerebbe più giusto fissare un tetto massimo che tenga conto dei due redditi (dipendente e lavoro autonomo)

  2. #2
    piemme0609 è offline Junior Member
    Data Registrazione
    Nov 2019
    Messaggi
    1

    Predefinito

    Ciò che determina una inaccettabile discriminazione e disparità di trattamento fra contribuenti non è quanto i due contribuenti A e B fattureranno con la propria attività in Partita IVA, ma è l’introduzione di un limite (qualsiasi limite) di reddito da lavoro dipendente o assimilato, per l’accesso al regime forfetario.
    C’è da chiedersi a quale fondamentale principio di diritto tributario (e costituzionale) corrispondano le annunciate modifiche alla Legge sulla flat tax Partite IVA in vigore dal 01/01/2019.
    Come può essere introdotto un limite di € 30.000 da lavoro dipendente o assimilato per l’accesso al regime forfetario fino a € 65.000 escludendo, anche per un solo euro (€ 30.001), i superiori redditi già tassati al 38 – 41 – 43 % e ammettere a tale regime, senza alcun limite, i contribuenti con soli redditi fondiari e/o da capitale, quindi “ricchi o super ricchi”, che peraltro già beneficiano di una tassazione in “flat tax” (10% per affitti con cedolare secca e/o 26% per interessi bancari)!!??
    Quale assurda iniquità fiscale si determinerebbe con tale norma per un contribuente professionista anche con reddito da lavoro dipendente o assimilato pari a € 30.001, (corrispondente ad uno stipendio/pensione netto mensile che forse non arriva a € 1.500), tassato alla fonte nella stessa identica misura del (pari) reddito di € 30.000, che per effetto dell’esclusione dal regime forfetario per un solo euro, subirebbe a parità di ricavi e spese da Partita IVA con il soggetto ammesso, una penalizzazione per maggiori imposte (IRAP compreso) fino a + € 11.845 pari a + 81,5% (cioè quasi il doppio) rispetto al pari soggetto ammesso al regime forfetario !!??
    Il raffronto è riferito a due professionisti per i quali si ipotizza il massimo dei ricavi, in Partita IVA, consentiti per la permanenza nel regime cioè € 65.000.
    L’approvazione di tale norma, unitamente all’eliminazione della flat tax al 20% per redditi oltre € 65.000, costituirà la premessa per un completo affossamento di un provvedimento organico, che era già legge, determinando per il lavoro autonomo un pesantissimo aggravio da nuove tasse ed uno straordinario “freno” alla crescita economica del Paese.

  3. #3
    LONGBOARD è offline Member
    Data Registrazione
    Oct 2014
    Messaggi
    108

    Predefinito

    La motivazione principale della reintroduzione del limite dei 30.000 euro di reddito di lavoro dipendente è:
    ........lotta ai privilegi dei pensionati d'oro.......che godevano di una aliquota agevolata al 15% sugli extraredditi.....
    Ma di cosa stiamo parlando.....?
    Così molti professionisti in pensione che sono passati al regime forfettario , pagando tra l'altro l'iva da rettifica della detrazione dovranno ritornare al regime semplificato (ricordiamo di recuperare almeno in fase di ritorno l'iva da detrazione....)
    Se dovranno farlo addirittura dal 2020, in palese violazione dello Statuto del Contribuente e in contrasto con orientamento espresso dall'A.d.e. per fattispecie similari con circolare esplicativa, ancora non lo sappiamo con certezza....

  4. #4
    Alessandra è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Jan 2007
    Località
    Monza
    Messaggi
    446

    Predefinito

    Allora si sa qualcosa si definitivo sul limite 30000 ( visto variazioni sempre in essere)? Perché come dici tu "Così molti professionisti in pensione che sono passati al regime forfettario , pagando tra l'altro l'iva da rettifica della detrazione dovranno ritornare al regime semplificato (ricordiamo di recuperare almeno in fase di ritorno l'iva da detrazione....)" Vorrei avere "" la certezza""" di dire a questo che dovrà rifare le fatture con iva e RA, visto che come dipendente nel 2018 aveva cu2019 di 32700, e emetteva ft 8 l'anno per la sua attività e abbiamo optato per forfettario e restituito iva su acquisti di cespiti dei 5 anni precedenti di un bel importo..
    Penso che non sanno cosa fare... Ma in compenso ci sono quelli che hanno appartamenti a roma affitto di 540 mensili chissà che rendita ha quell'appartamento... ( vorrei controllare chi li affitta se gli arrivano accertamenti per valore rendita catastale rivalutata inferiore al affitto )... anche perché ho clienti che hanno in affitto appartamenti da una vita fuori Roma che il minimo fissato dagli accordi ANCI è di 700,00 ... Categoria a/4.... alla faccia

Discussioni Simili

  1. Requisiti d'accesso regime forfettario
    Di enrim2911 nel forum Contabilità, bilancio e operazioni straordinarie
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 23-07-19, 08:38 PM
  2. Forfettario e requisito accesso al regime. 5% o 15%?
    Di acarablu nel forum UNICO/730 dichiarazione dei redditi
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 15-07-19, 11:34 AM
  3. accesso al regime forfettario- professionista
    Di ubaldoer nel forum Contabilità, bilancio e operazioni straordinarie
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 19-12-17, 08:53 AM
  4. Accesso regime forfettario retroattivo
    Di PAOLA CA nel forum Altri argomenti
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 03-05-16, 07:54 PM
  5. Nuovo Forfettario superamento limite dei ricavi
    Di alfa nel forum Manovre fiscali, legge stabilità e Finanziarie
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 19-01-16, 09:00 AM

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15