Citazione Originariamente Scritto da LONGBOARD Visualizza Messaggio
Tutto è bene ciò che finisce bene......
Si ringraziano gli Organi competenti per l'ammissione: ...abbiamo scherzato.....
La riconduzione dell'obbligo di versamento dai committenti all'alveo dei soggetti appaltatori costituisce un soddisfacente cambiamento di rotta.
Rimangono gli obblighi di comunicazione invero assai gravosi dal punto di vista della analiticità e quantità dei dati richiesti, ma la neo soglia dei 200.000,00 euro tesa a delimitare la platea dei soggetti destinatari dei nuovi adempimenti, presupponendo , data la dimensione, l'esistenza di una struttura amministrativa adeguata porta a ritenere che vi sia una capacità di sostenibilità di tali adempimenti.
Nuovi compiti di sorveglianza dunque a carico dei committenti pena il coinvolgimento nella responsabilità collegata al mancato versamento delle ritenute, secondo l'ormai consolidato trend del trasferimento dei compiti di controllo dall'amministrazione a categorie di contribuenti.
Siano essi professionisti in qualità di intermediari abilitati, contribuenti od altro è molto facile traslare compiti di monitoraggio (si pensi all'antiriciclaggio....) a costo zero , magari aggiungendo lo spettro di sanzioni spropositate a carico degli inadempienti.
La risposta giusta sarebbe quella di un secco rifiuto ab origine, pena l'inarrestabile progredire dell'introduzione di sempre più onerosi obblighi in guisa di servitù degne di uno stato medioevale.
Sono d'accordo...seguo ormai le vicissitudini di questo adempimento avendo un'azienda sufficientemente strutturata ma non al punto tale da poterci permettere di sostenere un onere tale...che poi permettere, chi se lo potrebbe permettere? Ma neanche un'azienda molto strutturata, perché sono adempimenti costosi che sottraggono risorse alle imprese che potrebbero essere impiegate in modo più proficuo, per non parlare di committenti...non so come finirà il tutto, io personalmente sono in pensiero da settimane, perché se come azienda virtuosa posso aggirare il tutto, ok ma è l'evoluzione del meccanismo perverso che mi preoccupa, sempre di più, sempre di più, sempre di più, un vortice sempre più frenetico e si perde l'orientamento. Io personalmente sono in ufficio di sabato mattina, perché dopo aver spedito le dichiarazioni ben 10 giorni fa, mi è venuto il dubbio oddio l'ho inviate tutte? cioè vi sembra normale?