Pagina 2 di 2 PrimaPrima 1 2
Risultati da 11 a 13 di 13

Discussione: base di calcolo fatturato per sospensione pagamenti

  1. #11
    Enrico Larocca è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Sep 2006
    Località
    Matera, Italy
    Messaggi
    8,941

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Alessandra Visualizza Messaggio
    Si si avevo fatto esempio stupido ma a marzo 2020 aveva riduzione rispetto al 2019 ho invertito cifre rispetto ad anno precedente del 40% , e aprile riduzione.
    Invece visto che questa è una snc , avendo questa riduzione i soci possono non versare loro contributi commercianti IVS al 16.05.2020, perchè qui se aspettiamo ancora un po..
    E visto che con rid addebitato ad 10 aprile 2020 hanno pagato una fattura che era del 28/03/2020 di provvigioni con ritenuta acconto, devono versare ra al 16.05.2020 o va anche quella al 30.06.2020?
    Ma si sa qualcosa del dpcm MAGGIO o dobbiamo spararci?
    Gia lavorare da casa con linea adsl visto che siamo in un paesino lenta come la fame, in ufficio invece in centro Bergamo fibra, ma visto che i figli a casa chi li controlla... Si saprà qualcosa?
    Voglio evadere!!!!
    L'art. 18 del D.L. 08/04/2020 n. 23 stabilisce che sono oggetto di sospensione "i versamenti tributari e contributivi" esplicitamente indicati.

    Per chi vale questa sospensione ? Rimanendo sempre nel campo dei soggetti con fatturato non superiore a 50 milioni di euro nel 2018 (ma le stesse considerazioni con diversi parametri valgono per i soggetti con fatturato 2018 superiore a 50 milioni euro sia pure con un a riduzione maggiorata al 50%) la norma recita:

    i soggetti esercenti attività d'impresa, arte o professione, che hanno il domicilio fiscale, la sede legale o la sede operativa nel territorio
    dello Stato
    con ricavi o compensi non superiori a 50 milioni di euro nel periodo di imposta precedente a quello in corso alla data di entrata in vigore del presente decreto, che hanno subito una diminuzione del fatturato o dei corrispettivi di almeno il 33 per cento nel mese di marzo 2020 rispetto allo stesso mese del precedente periodo d'imposta e nel mese di aprile 2020 rispetto allo stesso mese del precedente periodo d'imposta.

    Stando al testo della norma (ogni interpretazione contraria confliggerebbe con essa) la sospensione riguarda i soggetti esercenti attività di impresa, arte o professione, omiss.. Cosicchè, tutti coloro che svolgono attività di impresa, arte o professione, non necessariamente in forma individuale, bensì anche collettiva (società di persone, associazioni professionali) possono fruire della sospensione. L'impresa individuale o collettiva nelle sue varie forme resta impresa e gli effetti si producono su tutti i partecipanti. Se sono rinviabili i pagamenti dell'impresa individuale, lo sono anche i pagamenti delle imprese collettive (imprese familiari e coniugali, società di persone) sia per imposte che per contributi. Stesso discorso si potrebbe fare per l'esercizio professionali individuale e collettivo.

    Non tutti i tributi e contributi, possono fruire della sospensione e l'art. 18 del D.L. 23/2020 lo specifica chiaramente:

    Sono sospesi, rispettivamente, per i mesi di aprile e di maggio 2020, i termini dei versamenti in autoliquidazione relativi:

    a) alle ritenute alla fonte di cui agli articoli 23 e 24 del decreto del Presidente della Repubblica 29 settembre 1973, n. 600, e alle
    trattenute relative all'addizionale regionale e comunale, che i predetti soggetti operano in qualità di sostituti d'imposta;

    b) all'imposta sul valore aggiunto.

    Non è sospeso, ad esempio, nè il pagamento delle ritenute di lavoro autonomo, nè quello relativo alle ritenute derivanti da contratti di agenzia, rappresentanza, commissione, mediazione e procacciamento d'affari,

    Secondo il comma 2 dell'art. 18 sopra citato sono altresì sospesi per i mesi di aprile e di maggio 2020, i termini dei versamenti dei contributi previdenziali e assistenziali e dei premi per l'assicurazione obbligatoria. La norma si riferisce ai contributi previdenziali ed assistenziali obbligatori (INPS relativa ai dipendenti e quelli personali senza distinzione alcuna) e ai premi dell'assicurazione obbligatoria (INAIL).
    Unusquisque faber fortunae suae
    (Traduzione: Ognuno è artefice della propria fortuna)
    di Appio Claudio

  2. #12
    Alessandra è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Jan 2007
    Località
    bergamo dal 2019
    Messaggi
    514

    Predefinito

    Grazie ancora, dubbio amletico nel fatturato intendono corrispettivi (al lordo di iva) , giornalaio di paese negozio che vende anche cartoleria.
    per cui nel caso di attività con corrispettivi per vendite iva22% e vendite giornali art 74 e operazioni FC, vanno comprese nel fatturato?
    ESEMPIO APRILE 2019
    CORRISPETTIVI CON IVA 22% 4880 = IN LIPE PERO COMUNICHI IMPONIBILE 4000,00 NON ENTRA ART S74 GIORNALI
    CORRISPETTIVI VENDITA GIORNALI 9000€
    TOTALE è 4880 O 13880,00 DA CONFRONTARE CON APRILE 2020?

  3. #13
    Alessandra è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Jan 2007
    Località
    bergamo dal 2019
    Messaggi
    514

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Alessandra Visualizza Messaggio
    Grazie ancora, dubbio amletico nel fatturato intendono corrispettivi (al lordo di iva) , giornalaio di paese negozio che vende anche cartoleria.
    per cui nel caso di attività con corrispettivi per vendite iva22% e vendite giornali art 74 e operazioni FC, vanno comprese nel fatturato?
    ESEMPIO APRILE 2019
    CORRISPETTIVI CON IVA 22% 4880 = IN LIPE PERO COMUNICHI IMPONIBILE 4000,00 NON ENTRA ART S74 GIORNALI
    CORRISPETTIVI VENDITA GIORNALI 9000€
    TOTALE è 4880 O 13880,00 DA CONFRONTARE CON APRILE 2020?
    Poiche la norma dice:
    Sia gli acquisti sia le vendite dei prodotti editoriali (derivanti da estratti conto) non vanno inseriti nella dichiarazione Iva dell'edicolante in quanto l'Iva è stata assolta a monte dall'editore ai sensi dell'art. 74, e le vendite non entrano nel volume d'affari. Per le eventuali operazioni esenti vanno rilevati gli aggi.

Pagina 2 di 2 PrimaPrima 1 2

Discussioni Simili

  1. Base di calcolo ACE
    Di Stefano.Miranda nel forum UNICO/730 dichiarazione dei redditi
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 05-08-15, 04:02 PM
  2. calcolo base imponibile IRAP
    Di jonny5 nel forum Contabilità, bilancio e operazioni straordinarie
    Risposte: 7
    Ultimo Messaggio: 03-07-14, 02:18 PM
  3. Base calcolo Ace
    Di winners nel forum UNICO/730 dichiarazione dei redditi
    Risposte: 8
    Ultimo Messaggio: 05-04-12, 03:55 PM
  4. base calcolo FIRR
    Di tuglio nel forum Altri argomenti
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 20-03-12, 05:10 PM
  5. BAse imponibile calcolo cedolare secca?
    Di fabrizio75 nel forum UNICO/730 dichiarazione dei redditi
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 03-08-11, 12:48 PM

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15