Risultati da 1 a 7 di 7

Discussione: Intervalli di confidenza

  1. #1
    caterinak è offline Member
    Data Registrazione
    May 2008
    Messaggi
    213

    Predefinito Intervalli di confidenza

    Gli studi di settore revisionati per il 2008 mi sembrano veramente assurdi.
    Decidendo di non adeguarsi alle altissime stime derivanti dagli studi, mi sovviene una domanda, preparandomi già per i contenziosi che ne nasceranno;
    secondo Voi se il valore dei ricavi dichiarati rientra nell'intervallo di confidenza dello studio, è molto più difensibile la posizione del contribuente, oppure non fa testo?

    Dalle ultime mosse dell'ade direi che non ne terranno conto, da un punto di vista teorico invece credo sia molto rilevante.

  2. #2
    L'avatar di danilo sciuto
    danilo sciuto è offline Administrator
    Data Registrazione
    Sep 2006
    Località
    Catania
    Messaggi
    34,024

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da caterinak Visualizza Messaggio
    Gli studi di settore revisionati per il 2008 mi sembrano veramente assurdi.
    Decidendo di non adeguarsi alle altissime stime derivanti dagli studi, mi sovviene una domanda, preparandomi già per i contenziosi che ne nasceranno;
    secondo Voi se il valore dei ricavi dichiarati rientra nell'intervallo di confidenza dello studio, è molto più difensibile la posizione del contribuente, oppure non fa testo?

    Dalle ultime mosse dell'ade direi che non ne terranno conto, da un punto di vista teorico invece credo sia molto rilevante.


    Se il valore dei ricavi dichiarati rientra nell'intervallo di confidenza dello studio, significa che il contribuente rientra in una "anormalità tollerata"; pertanto dal punto di vista giuridico il contribuente è in una botte di ferro.

    Se c'è una cosa che non fa testo, questa è la tesi dell'ade.

    ciao
    Non discutere con un idiota; ti porta al suo livello e poi ti batte con l'esperienza. SANTE PAROLE !

  3. #3
    caterinak è offline Member
    Data Registrazione
    May 2008
    Messaggi
    213

    Predefinito grazie

    è confortante sapere che la pensiamo così in tanti, eppure si va solo peggiorando.

    Ciao

  4. #4
    L'avatar di danilo sciuto
    danilo sciuto è offline Administrator
    Data Registrazione
    Sep 2006
    Località
    Catania
    Messaggi
    34,024

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da caterinak Visualizza Messaggio
    è confortante sapere che la pensiamo così in tanti, eppure si va solo peggiorando.

    Ciao

    E' invece sconfortante che sia solo l'AdE a pensarla diversamente ......
    Non discutere con un idiota; ti porta al suo livello e poi ti batte con l'esperienza. SANTE PAROLE !

  5. #5
    Niccolò è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Jul 2007
    Località
    Firenze
    Messaggi
    7,510

    Predefinito

    So per certo che dentro l'intervallo si è congrui, per la dimostrazione dovrei riprendere i libri di statistica
    Potete giudicare quanto intelligente è un uomo dalle sue risposte. Potete giudicare quanto è saggio dalle sue domande. (Nagib Mahfuz)
    Se le cose fiscali fossero semplici, chi avrebbe bisogno del Commercialista? (..)
    Niccolò

  6. #6
    sapcons è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Jun 2008
    Messaggi
    601

    Predefinito

    Ciao Niccolò, se come asserisci tu dentro l'intervallo si è congrui perchè l'Ade chiede l'adeguamento se si supera il fantomatico valore mediano ?

    Ciao

  7. #7
    La matta è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Jan 2009
    Località
    Imperia
    Messaggi
    3,351

    Predefinito

    Ormai all'Ade non dovrebbe essere più possibile farlo, dal momento che essi stessi sostengono che chi si colloca naturalmente entro l'intervallo di confidenza è da considerarsi congruo. A maggior ragione quando ultimamente si è detto che non è possibile applicare direttamente le risultanze degli studi senza disporre di altri elementi per poter dimostrare che il contribuente ha barato. Da lì tutto il parlare che si fa di redditometro. Quindi se oltre a essere naturalmente e non per adeguamento entro l'intervallo di confidenza, il redditometro non segnala anomalie, si dovrebbe essere sicuri.
    Può anche darsi che, al momento di effettuare i controlli, l'Ade avrà già preso tante batoste da costringerla a ripensarci. Noi non ci crediamo molto, però...
    Sayonara aoki hibi yo!
    Sarò pure un Senior Member, ma seppur con tanti anni di anzianità, sono solo un'impiegata: quello che dico è da prendersi con le molle e ben più di un grano di sale. Sempre!

Discussioni Simili

  1. Intervalli di tempo riassunzione
    Di LORENZAM nel forum Consulenza del lavoro
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 04-06-13, 10:45 AM
  2. precisazioni su intervalli contratti dopo Rif Fornero.
    Di enformation nel forum Consulenza del lavoro
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 30-04-13, 05:53 AM
  3. quali intervalli fra i contratti a termine?
    Di bustapaga88 nel forum Consulenza del lavoro
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 12-11-12, 09:07 AM
  4. Intervallo di confidenza
    Di La matta nel forum Studi di settore e I.S.A.
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 13-06-09, 02:31 PM
  5. intervallo di confidenza
    Di ferario1 nel forum Studi di settore e I.S.A.
    Risposte: 8
    Ultimo Messaggio: 06-12-07, 04:51 PM

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15