Risultati da 1 a 4 di 4

Discussione: Costi per lavorazione c/terzi

  1. #1
    paride999 è offline Junior Member
    Data Registrazione
    Feb 2014
    Messaggi
    19

    Predefinito Costi per lavorazione c/terzi

    Salve ragazzi,
    una domanda: un'azienda che fa uso di outsourcing di fasi della lavorazione del prodotto finale che venderà, questi costi vanno inseriti nel rigo F14 o F15 degli studi di settore?
    Le istruzioni riportano quanto segue:
    -nel rigo F14, l’ammontare del costo di acquisto di materie prime e sussidiarie, semilavorati e merci, inclusi gli oneri accessori di diretta imputazione e le spese sostenute per le lavorazioni effettuate da terzi esterni all’impresa.
    - nel rigo F15, l’ammontare dei costi relativi all’acquisto di beni e servizi strettamente correlati alla produzione dei ricavi che originano dall’attività di impresa esercitata.
    Vi faccio questa domanda perché in sede di verifica degli studi di settore, i funzionari dell'AdE mi hanno fatto questo rilievo, ossia che tali costi vanno indicati al rigo F15 e non F14, mentre io li ho sempre appostati al rigo F14.
    Grazie delle risposte

  2. #2
    Enrico Larocca è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Sep 2006
    Località
    Matera, Italy
    Messaggi
    8,329

    Predefinito

    La lettura delle istruzioni in grassetto è molto chiara: vanno in F14.
    Unusquisque faber fortunae suae
    (Traduzione: Ognuno è artefice della propria fortuna)
    di Appio Claudio

  3. #3
    paride999 è offline Junior Member
    Data Registrazione
    Feb 2014
    Messaggi
    19

    Predefinito

    grazie,
    come pensavo.... agenzia delle entrate sempre più incompetente... bhà

  4. #4
    shailendra è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Jul 2008
    Località
    Bergamo
    Messaggi
    3,390

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da paride999 Visualizza Messaggio
    grazie,
    come pensavo.... agenzia delle entrate sempre più incompetente... bhà
    Per mia esperienza, i rigi F14 e F15 sono praticamente equivalenti ai fini del risultato degli studi di settore, infatti inserire un importo in un rigo o nell'altro non cambia il risultato di Gerico. Il rigo F15 è però riservato alle imprese che producono servizi: nelle istruzioni citano ad esempio "materiale elettrico per elettricisti, prodotti di pulizia per le imprese di pulizia". Quindi, se si tratta di un impresa che offre servizi, allora anche le prestazione da terzi confluiscono in questo rigo, insieme alle materie prime. Negli altri casi si usa il rigo F14.
    "Come spieghereste a un bambino che cos'è la felicità?" "Non glielo spiegherei. Gli darei un pallone per farlo giocare" D. Solle

Discussioni Simili

  1. attivita con lavorazione presso terzi
    Di satur nel forum Studi di settore e I.S.A.
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 31-03-14, 04:31 PM
  2. Denuncia nuova lavorazione/cessazione lavorazione sito inail
    Di alex88 nel forum Consulenza del lavoro
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 11-04-13, 09:33 PM
  3. IRAP SRL e costi manodopera di terzi
    Di dott.mamo nel forum UNICO/730 dichiarazione dei redditi
    Risposte: 9
    Ultimo Messaggio: 26-11-09, 05:28 PM
  4. Iva e costi su bollette intestate a terzi
    Di ConsulTM nel forum Contabilità, bilancio e operazioni straordinarie
    Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 09-10-08, 02:30 PM
  5. Merci di terzi in c/lavorazione
    Di fabrizio nel forum Altri argomenti
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 22-01-07, 08:59 PM

Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15