Pagina 1 di 2 1 2 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 12

Discussione: associazione culturale e iva

  1. #1
    dani.studio è offline Junior Member
    Data Registrazione
    Oct 2008
    Località
    Catania
    Messaggi
    27

    Predefinito associazione culturale e iva

    Ho un enorme dubbio... Un'associazione culturale che seguo da pochissimo ha organizzato nei mesi passati (prima che cominciassi a seguirli) alcune manifestazioni culturali avendo ricevuto da parte della Provincia un pagamento proprio per l'organizzazione delle manifestazioni. Il pagamento non è stato erogato sotto forma di contributo ma l'associazione ha rilasciato fattura con tanto di IVA.
    Il punto è il seguente: nel momento in cui l'associazione organizza una manifestazione culturale, che quindi rientra tra gli scopi istituzionali (e non dovrebbe nè essere sottoposta a tassazione nè ad IVA) ma vende questa manifestazione alla Provincia l'attività diventa automaticamente "commerciale" e non più istituzionale? E quindi sottoposta a tassazione e ad IVA?
    In questo caso sarebbe un gran problema perchè rischierebbe di perdere il carattere di non commercialità e deduco verrebbe sottoposta a sanzioni che non conosco.
    Da quanto ho letto l'attività è istituzionale nel momento in cui è prevista dallo statuto e, nel caso ottenga dei proventi da quest'attività, i proventi devono essere corrisposti dagli associati, se invece vengono corrisposti da terzi (in questo caso la Provincia) perde il carattere di istituzionalità.
    E' così? Qualcuno può illuminarmi per favore?
    Ultima modifica di dani.studio; 22-10-08 alle 10:25 AM Motivo: errore

  2. #2
    lorma è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Apr 2008
    Messaggi
    698

    Smile associazione culturale

    Che io sappia i contributi erogati dalla provincia non configurano attività commerciale purchè utilizzati nello svolgimento dell'attività istituzionale. I proventi sono rappresentati dalle quote dei tesserati.In caso di vendita in una manifestazione (anche solo 1 €) allora si intravede un'attività commerciale.

  3. #3
    hillary è offline Member
    Data Registrazione
    Mar 2008
    Località
    prov.FR
    Messaggi
    255

    Predefinito

    Nel caso di proventi derivanti non da contributi ma da pubblicità o sponsorizzazioni varie in un'attività "seppur istituzionale" gli stessi devono essere fatturati con IVA. In base alla legge 398 (mi pare di ricordare) il versamento dell'IVA deve però essere effettuato dall'associazione in base a delle % di detrazioni forfettarie (diverse a seconda di cosa si tratti 10% o 50% o 1/3) ed inoltre tali proventi formeranno la base per calcolare forfettariamente (3%) il reddito dell'associazione sia ai fini IRES che IRAP (per quest'ultima eventualmente sommati ai redditi erogati a collaboratori.....).

  4. #4
    dani.studio è offline Junior Member
    Data Registrazione
    Oct 2008
    Località
    Catania
    Messaggi
    27

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da hillary Visualizza Messaggio
    Nel caso di proventi derivanti non da contributi ma da pubblicità o sponsorizzazioni varie in un'attività "seppur istituzionale" gli stessi devono essere fatturati con IVA. In base alla legge 398 (mi pare di ricordare) il versamento dell'IVA deve però essere effettuato dall'associazione in base a delle % di detrazioni forfettarie (diverse a seconda di cosa si tratti 10% o 50% o 1/3) ed inoltre tali proventi formeranno la base per calcolare forfettariamente (3%) il reddito dell'associazione sia ai fini IRES che IRAP (per quest'ultima eventualmente sommati ai redditi erogati a collaboratori.....).
    Grazie quindi mi confermate che i proventi ottenuti non da associati ma da terzi devono essere sottoposti a tassazione e a IVA. Bene e questo punto è finalmente chiarito.
    Resta però il problema più grosso, ossia se le entrate di quest'associazione sono prevalentemente di questo tipo e quindi commerciali, non è più corretta la forma giuridica ossia non può continuare ad essere un'associazione in quanto l'attività commerciale è prevalente rispetto all'attività istituzionale e quindi che si fa?!?!?

  5. #5
    hillary è offline Member
    Data Registrazione
    Mar 2008
    Località
    prov.FR
    Messaggi
    255

    Predefinito

    Io credo che questo non sia un problema, lascio ad altri magari più "ferrati di me" nell'argomento la conferma o meno.....

    Credo che non sia un discorso legato ai ricavi ma all'attività istituzionale dell'associazione che venga effettuata "senza scopo di lucro". Esempio, se un'associazione per organizzare un evento culturale e raccoglie i fondi necessari da pubblicità e sponsorizzazioni secondo te "sta lucrando?". Non credo proprio. Se quei fondi vengono erogati sotto forma di finanziamento allora la consideri "attività istituzionale" e se invece vengono erogati privatamente la consideri "attività commerciale"? L'attività è sempre la stessa "divulgazione della cultura......." prevista istituzionalmente.

    Confermate?

  6. #6
    dani.studio è offline Junior Member
    Data Registrazione
    Oct 2008
    Località
    Catania
    Messaggi
    27

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da hillary Visualizza Messaggio
    Io credo che questo non sia un problema, lascio ad altri magari più "ferrati di me" nell'argomento la conferma o meno.....

    Credo che non sia un discorso legato ai ricavi ma all'attività istituzionale dell'associazione che venga effettuata "senza scopo di lucro". Esempio, se un'associazione per organizzare un evento culturale e raccoglie i fondi necessari da pubblicità e sponsorizzazioni secondo te "sta lucrando?". Non credo proprio. Se quei fondi vengono erogati sotto forma di finanziamento allora la consideri "attività istituzionale" e se invece vengono erogati privatamente la consideri "attività commerciale"? L'attività è sempre la stessa "divulgazione della cultura......." prevista istituzionalmente.

    Confermate?
    Purtroppo, da quanto ho letto in giro, credo che non sia esattamente come dici tu ma neanch'io ne ho la certezza assoluta. Da quanto ho letto perchè l'attività si consideri istituzionale non deve soltanto essere prevista dallo statuto ma in più deve essere rivolta solo agli associati (quindi nel caso in cui gli associati paghino per assistere per esempio ad un concerto quella sarà un'entrata istituzionale quindi non soggetta a tassazione nè ad IVA). Nel momento in cui la stessa attività, sempre un concerto per esempio, viene proposta ad un terzo non associato che paga per far svolgere il concerto questa entrata diventa automaticamente commerciale. La qual cosa può ancora andare bene e non creare alcun problema, il problema pare invece si crei nel momento in cui queste attività "commerciali" (commerciali, a mio avviso, per una mera questione formale) prevalgono rispetto alle entrate istituzionali, l'associazione perderà il carattere di assenza di lucro.
    A me sembra assurdo perchè è evidente che, come dicevi tu, l'attività è pur sempre istituzionale, un concerto è chiaramente un'attività culturale quindi in linea con le finalità di un'associazione culturale però alla fine paradossalmente la situazione si ingarbuglia.
    Che dire...?

  7. #7
    ConsulTM è offline Member
    Data Registrazione
    May 2007
    Messaggi
    294

    Predefinito

    Vorrei proseguire questa discussione. Parlando sempre di un'associazione culturale, che organizza concerti aperti al pubblico, se i proventi derivanti dall'attività svolta nei confronti di terzi non associati dovrebbe essere commerciale, anche se serve solo come raccolta di fondi, per coprire i costi (ho i miei dubbi), allora quali sarebbero allora le entrate istituzionali? Solo le quote associative?

  8. #8
    ergo3 è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Aug 2007
    Località
    (Ba)
    Messaggi
    1,853

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da ConsulTM Visualizza Messaggio
    Vorrei proseguire questa discussione. Parlando sempre di un'associazione culturale, che organizza concerti aperti al pubblico, se i proventi derivanti dall'attività svolta nei confronti di terzi non associati dovrebbe essere commerciale, anche se serve solo come raccolta di fondi, per coprire i costi (ho i miei dubbi), allora quali sarebbero allora le entrate istituzionali? Solo le quote associative?
    Intamto, se non lo hai già fatto, leggi questo:
    http://www.agenziaentrate.it/ilwwcm/.../no_profit.pdf

    PEr le associazioni senza fini di lucro occorre distinguere due aspetti:
    1. civilistico
    2.fiscale

    1. dal punto di vista civilistico non deve esserci fine di lucro (distribuzione aglia ssociati in qualsiasi forma dell'eventuale avanzo da rendiconto). il perseguimento dello spoco associativo deve pur ottenere il supporto economico. Questo deriva dalle quote associative e dai contributi deeglia ssociati, ovvero da attività di raccolta di erogazioni liberali da parte di terzi allorquando si perseguano obiettivi di diffusione culturale o altre iniziative meritevoli di tutela.

    2. dal punto di vista fiscale all'attività istituzionale (non commerciale) possono errere avviate attività collaterali ed accessorie di tipo commerciale (ce ne sono alcune che si presumono siano tali). Affinche possa conservarsi la qualifica di ente non commerciale occorre che le attiovità commerciali, ancorchè senza fini di lucro, non siano prevalenti rispetto all'attività istituzionale (in termini di ricavi o compensi e/o costi sostenuti per lo svolgimento). Quando si raccolgono contributi dai terzi deve esserci parità tra costi-ricavi compensi.

  9. #9
    ConsulTM è offline Member
    Data Registrazione
    May 2007
    Messaggi
    294

    Predefinito

    Certo. Quello che mi rimane solitamente in dubbio è se l'erogazione di fondi pubblici in occasione degli eventi musicali organizzati dall'associazione possa essere considerata attività commerciale. Premetto che sto parlando di quelle erogazioni per le quali l'ente pubblico non richiede come contropartita un servizio, nemmeno di pubblicità per l'ente stesso, e quindi non viene emessa nemmeno fattura. In pratica non si tratta dell'Ente pubblico che richiede un servizio all'associazione, e per questo lo paga, ma si tratta dell'associazione che per raggiungere il suo scopo istituzionale fa domanda di contributi a fondo perduto all'Ente pubblico e utilizza questi contributi per organizzare eventi pertinenti con il proprio scopo istituzionale. Normalmente non le consideriamo commerciali.

  10. #10
    xd1976 è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Sep 2008
    Località
    San Giorgio a Cremano - NA
    Messaggi
    745

    Predefinito

    da quel che ne so io tra un'associazione e un ente pubblico occorre distinguere due casi:

    - l'ente pubblico incarica l'associazione di realizzare un progetto, quindi in convenzione
    - l'associazione chiede all'ente pubblico un contributo

    nel primo caso si applica IVA
    Sto cercando conferme però credo di ricordare bene

    nei rapporti con i soci inoltre è vero che nn costituisce attività commerciale l'esercizio delle attività istituzionali nei confronti dei soci ma se ai soci è richiesta una cifra aggiuntiva per specifiche prestazioni allora qst sono da considerarsi soggette a IVA.
    Ultima modifica di xd1976; 28-01-10 alle 10:01 AM Motivo: aggiornamento
    Abbonato felice

Pagina 1 di 2 1 2 UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Iva - Associazione Culturale
    Di zbozzige nel forum IVA - Intrastat - SPESOMETRO - San Marino
    Risposte: 9
    Ultimo Messaggio: 11-03-13, 03:37 PM
  2. Associazione culturale
    Di fabrizio nel forum Altri argomenti
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 27-10-11, 10:28 AM
  3. associazione culturale
    Di ABEBU nel forum Altri argomenti
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 25-03-11, 10:57 AM
  4. associazione culturale
    Di GIANLUIGI5081 nel forum Altri argomenti
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 12-02-08, 04:40 PM
  5. associazione culturale
    Di iva nel forum Consulenza del lavoro
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 16-10-07, 02:28 PM

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15