Risultati da 1 a 8 di 8

Discussione: scrittura contabile banca

  1. #1
    Tony81 è offline Junior Member
    Data Registrazione
    Jan 2008
    Messaggi
    34

    Predefinito scrittura contabile banca

    Salve a tutti

    Quale è la scrittura contabile relativa all'apertura di credito di c/c in banca. In teoria non esiste, ma nella pratica ci deve pur essere un movimento iniziale da scrivere per quadrare la banca no?

    Grazie

  2. #2
    Enrico Larocca è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Sep 2006
    Località
    Matera, Italy
    Messaggi
    8,181

    Predefinito

    No, non c'è.

    Saluti
    Unusquisque faber fortunae suae
    (Traduzione: Ognuno è artefice della propria fortuna)
    di Appio Claudio

  3. #3
    Niccolò è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Jul 2007
    Località
    Firenze
    Messaggi
    7,510

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Tony81 Visualizza Messaggio
    Salve a tutti

    Quale è la scrittura contabile relativa all'apertura di credito di c/c in banca. In teoria non esiste, ma nella pratica ci deve pur essere un movimento iniziale da scrivere per quadrare la banca no?

    Grazie
    Perchè?
    Potete giudicare quanto intelligente è un uomo dalle sue risposte. Potete giudicare quanto è saggio dalle sue domande. (Nagib Mahfuz)
    Se le cose fiscali fossero semplici, chi avrebbe bisogno del Commercialista? (..)
    Niccolò

  4. #4
    Tony81 è offline Junior Member
    Data Registrazione
    Jan 2008
    Messaggi
    34

    Talking Scrittura contabile banca

    Perchè in effetti la concessione del credito da parte della banca non comporta variazioni finanziarie in azienda. Andrebbero registrati solo i fatti successivi. Ma poichè negli estratti trimestrali del conto corrente viene visualizzato il fido iniziale, come andrebbe rilevato nella contabilità per far quadrare la riconciliazione bancaria?

  5. #5
    peter77 è offline Member
    Data Registrazione
    Oct 2008
    Messaggi
    109

    Predefinito

    se compare l'importo disponibile nell'estratto conto allora è un credito concesso dalla banca al cliente. Il cliente registrerà: banca c/c a debiti v/banche...
    ciao.

  6. #6
    Speedy è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Nov 2006
    Località
    Macerata
    Messaggi
    3,152

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Tony81 Visualizza Messaggio
    Perchè in effetti la concessione del credito da parte della banca non comporta variazioni finanziarie in azienda. Andrebbero registrati solo i fatti successivi. Ma poichè negli estratti trimestrali del conto corrente viene visualizzato il fido iniziale, come andrebbe rilevato nella contabilità per far quadrare la riconciliazione bancaria?
    Non ho capito quello che vuoi dire.
    Provo a fare un esempio: se la banca mi concede un fido per scoperto di c/c di 50.000 ed io non lo utilizzo, nell'estratto conto non viene evidenziato alcuno scoperto contabile (se non, in alcuni casi, l'entità del fido nelle annotazioni). Se utilizzo il fido per 20.000 nell'estratto conto viene evidenziato uno scoperto di 20.000. E così via. Cosa c'entra quindi la riconciliazione bancaria ?
    Pe riconciliazione bancaria infatti io intendo il prospetto che, partendo dal saldo banca della contabilità aziendale, mi fa arrivare al saldo contabile dell'estratto conto bancario tenendo conto delle partite in sospeso (assegni emessi dall'azienda e non ancora contabilizzati dalla banca, ecc.).

    Esiste un unico caso in cui quello che chiedi potrebbe avere un senso: è quello della rilevazione del saldo per valuta, molto importante quando si utilizzano i titoli sbf. Può accadere infatti che la banca mi consenta un affidamento sbf di 100.000 su titoli a scadenza e la rilevazione avviene su un unico c/c anzichè su c/c separati (come spesso accade). In tal caso, pur risultando un saldo contabile pari a zero se ad esempio presento titoli sbf per 100.000 e faccio prelevamenti immediati sempre per 100.000, in realtà esiste uno scoperto per valuta di 100.000 sul quale decorrono gli interessi. E' quindi opportuno per l'impresa tenga sotto controllo lo scoperto per valuta, utilizzando conti separatamente accesi in contabilità. E' forse questa la riconciliazione bancaria cui facevi riferimento ?
    Ultima modifica di Speedy; 03-11-08 alle 08:51 PM
    alberto leggi
    i.a.

  7. #7
    pettirosso è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Jan 2008
    Messaggi
    684

    Predefinito

    e comunque è stata sbagliata sezione

  8. #8
    Wipperman è offline Member
    Data Registrazione
    Jan 2008
    Messaggi
    142

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Tony81 Visualizza Messaggio
    Salve a tutti

    Quale è la scrittura contabile relativa all'apertura di credito di c/c in banca. In teoria non esiste, ma nella pratica ci deve pur essere un movimento iniziale da scrivere per quadrare la banca no?

    Grazie
    finche il tuo fido è deliberato ma non utilizzato che scrittura vuoi fare??

Discussioni Simili

  1. scrittura contabile srl
    Di alessio72 nel forum Contabilità, bilancio e operazioni straordinarie
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 07-02-12, 06:01 PM
  2. Scrittura contabile debito inesigibile
    Di basupa nel forum Contabilità, bilancio e operazioni straordinarie
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 09-02-11, 05:00 PM
  3. scrittura contabile
    Di marbe nel forum Contabilità, bilancio e operazioni straordinarie
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 02-02-11, 11:59 AM
  4. Errore su scrittura contabile
    Di tecno1 nel forum Contabilità, bilancio e operazioni straordinarie
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 03-07-09, 04:09 PM
  5. Scrittura contabile
    Di sisino nel forum Contabilità, bilancio e operazioni straordinarie
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 22-05-08, 02:40 PM

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15