Risultati da 1 a 6 di 6

Discussione: CUD riscatto Fondo previdenza complementare

  1. #1
    PINO č offline Member
    Data Registrazione
    May 2007
    Messaggi
    72

    Predefinito CUD riscatto Fondo previdenza complementare

    Un mio amico a cui curo la dichiarazione annuale dei redditi, nel 2008 si e’ dimesso per essere assunto da un altro datore di lavoro. Avendo aderito a un Fondo di previdenza complementare, al momento delle dimissioni ha chiesto il riscatto. Della somma riscattata ha ricevuto il CUD relativo con questi dati

    Rigo 1 imponibile 12820,77 rigo 5 imposta 2.948,76

    Annotazioni del CUD :
    Riscatto della posizione individuale maturata presso la forma pensionistica cmplementare esercitata ai sensi dell’art.14 Dlgs 252/2005.
    Cod AL : cessazione rapporto di lavoro
    Cod.AY: prestazione in forma capitale erogata : il punto 107 parte B indica l’importo maturato dal 1.1.2007


    Dalle istruzioni del 730-09 leggo:
    Nel quadro C sezione I vanno indicati:
    .......omissis.....
    • i trattamenti periodici integrativi corrisposti dai Fondi Pensione maturati fino al 31 dicembre 2006; nonché l’ammontare imponibile erogato della prestazione maturata dal 1° gennaio 2001 al 31 dicembre 2006 nel caso di riscatto esercitato ai sensi dell’art. 14 del D.Lgs. n. 252/2005, che non dipenda dal pensionamento dell’iscritto o dalla cessazione del rapporto di lavoro per mobilità o altre cause non riconducibili alla volontà delle parti (c.d. riscatto volontario);


    Domanda:
    L’imponibile di cuii al rigo 1 deve essere dichiarato nel quadro C sezione I e formare oggetto di cumulo ?
    Grazie per un parere
    _______________________________________

    Parere fornito in maniera spassionata e gratuita. Consiglio chi legge di portare
    a termine le proprie ricerche e attenersi, comunque, alla legislazione vigente.

    ______________________________________

  2. #2
    PINO č offline Member
    Data Registrazione
    May 2007
    Messaggi
    72

    Predefinito Nessun parere ??

    Speravo che qualchuno potesse esprimere il suo parere, o darmi un suggerimento.
    Io presumo si debba dichiarare. O no ?
    _______________________________________

    Parere fornito in maniera spassionata e gratuita. Consiglio chi legge di portare
    a termine le proprie ricerche e attenersi, comunque, alla legislazione vigente.

    ______________________________________

  3. #3
    PINO č offline Member
    Data Registrazione
    May 2007
    Messaggi
    72

    Predefinito

    Mi rispondo da me, anche a beneficio di chi dovesse avere lo stesso mio problema.
    L'imponibile va tassato e fa cumulo con gli altri redditi di lavoro dipendente,
    Comunque accetto suggerimenti

    Copio/incollo quanto sono riuscito a trovare

    Fondi pensione: modalità di tassazione del riscatto totale
    Le modalità di tassazione del riscatto totale della posizione pensionistica a seguito di liquidazione del fondo di previdenza segue la disciplina in vigore nel momento in cui è maturato il relativo montante.Questa regola, già chiarita con la circolare n. 70/2007, è stata richiamata dall'Agenzia delle Entrate nella risoluzione n. 421/E del 5 novembre 2008.L’articolo 50, comma 1, lettera h-bis), del TUIR e successive modificazioni stabilisce che le prestazioni pensionistiche di cui al decreto legislativo n. 124 del 21 aprile 1993, comunque erogate (in forma periodica o in capitale), sono assimilate ai redditi di lavoro dipendente.In particolare, tra le prestazioni erogate in capitale è compreso il riscatto parziale dell’intera posizione individuale (maturata fino alla data di esercizio del diritto alla prestazione) che l’aderente può esercitare, in casi tassativamente previsti, prima che siano raggiunti i requisiti minimi stabiliti per l’accesso alle prestazioni di vecchiaia o di anzianità.Il successivo articolo 52 del TUIR, nel disciplinare la determinazione dei redditi assimilati a quelli di lavoro dipendente, stabilisce che “per le prestazioni pensionistiche di cui alla lettera h-bis) del comma 1 dell’articolo 50, comunque erogate, si applicano le disposizioni dell’articolo 11 (…) del decreto legislativo 5 dicembre 2005, n. 252”.L’articolo 11, comma 6, del citato decreto legislativo n. 252/2005 (in vigore dal 1° gennaio 2007) stabilisce che “le prestazioni pensionistiche complementari erogate in forma di capitale sono imponibili per il loro ammontare complessivo al netto della parte corrispondente ai redditi già assoggettati ad imposta”.Per quanto riguarda l’aliquota di tassazione e il regime fiscale applicabile a tale ammontare si osserva che il decreto legislativo n. 252/2005 prevede un regime fiscale differente a seconda delle cause che hanno determinato la richiesta del riscatto medesimo.A tal proposito, il successivo articolo 14, commi 2 e 3, elenca le circostanze che attribuiscono all’iscritto il diritto al riscatto della propria posizione individuale presso il fondo:· riscatto parziale nei casi particolari di cessazione dell’attività lavorativa individuati dal comma 2;· riscatto totale nei casi di invalidità permanente e di morte dell’aderente prima della maturazione del diritto alla prestazione.Il comma 5, invece, stabilisce che, nel caso di riscatto per cause diverse da quelle previste dai commi 2 e 3, sull’ammontare percepito, determinato ai sensi dell’articolo 11, comma 6, si applica una ritenuta a titolo d’imposta del 23%.Sulla base di quanto sopra, l’Agenzia delle Entrate ha chiarito che le citate disposizioni relative alle modalità di tassazione si rendono applicabili alle prestazioni riferibili agli importi maturati dal 1° gennaio 2007 (data di entrata in vigore del decreto legislativo n. 252 del 2005), mentre, con riferimento ai montanti delle prestazioni accumulate fino al 31 dicembre 2006 continuano ad applicarsi le disposizioni previgenti ai sensi dell’articolo 23, comma 5, del decreto legislativo n. 252 del 2005.Quindi, dopo aver determinato il montante maturato dal 1° gennaio 2007, al quale si applica la disciplina fiscale appena descritta, occorrerà determinare gli altri due montanti, ossia: 1. l'ammontare maturato fino al 31 dicembre 2000 (M1) 2. l'ammontare maturato dal 1° gennaio 2001 fino al 31 dicembre 2006 (M2) Per quanto riguarda M1, trattandosi di vecchio iscritto a un vecchio fondo, si applica la disciplina vigente anteriormente all'entrata in vigore del decreto legislativo 124/1993 e, quindi, la prestazione, al netto dei contributi versati dal lavoratore in misura non eccedente il 4% della retribuzione annua, è imponibile con la medesima aliquota applicata al Tfr.Relativamente, invece, al trattamento fiscale del montante maturato dal 1° gennaio 2001 fino al 31 dicembre 2006 (M2) è necessario esaminare la causa che ha determinato l'esercizio del riscatto. Ciò in quanto l'articolo 48-bis, comma 1, lettera d-bis) (successivamente trasfuso nell'articolo 52, comma 1, lettera d-ter) ha stabilito che ai riscatti delle posizioni individuali maturate presso le forme pensionistiche, esercitati per cause diverse da quelle derivanti dal pensionamento o dalla cessazione del rapporto di lavoro per mobilità o da altre cause non dipendenti dalla volontà delle parti, si applica la tassazione ordinaria sull'importo della prestazione, al netto dei redditi già assoggettati a imposta e dei contributi non dedotti.Come chiarito dalla circolare 29/2001, la tassazione ordinaria rappresenta il regime che necessariamente è stato riservato alle somme conseguite in via definitiva prima del completamento del piano previdenziale.
    _______________________________________

    Parere fornito in maniera spassionata e gratuita. Consiglio chi legge di portare
    a termine le proprie ricerche e attenersi, comunque, alla legislazione vigente.

    ______________________________________

  4. #4
    L'avatar di danilo sciuto
    danilo sciuto č offline Administrator
    Data Registrazione
    Sep 2006
    Localitā
    Catania
    Messaggi
    33,845

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da PINO Visualizza Messaggio
    Mi rispondo da me, anche a beneficio di chi dovesse avere lo stesso mio problema.
    L'imponibile va tassato e fa cumulo con gli altri redditi di lavoro dipendente,
    Comunque accetto suggerimenti
    Grazie per il contributo.
    Non discutere con un idiota; ti porta al suo livello e poi ti batte con l'esperienza. SANTE PAROLE !

  5. #5
    lauramanci č offline Member
    Data Registrazione
    Sep 2007
    Messaggi
    278

    Predefinito

    il forum non tradisce mai!....grazie per la soluzione!
    Perō ho un'altra domanda: devo inserire il cud come redditi da lavoro dipendente a tempo indeterminato?
    E con zero giorni di lavoro???
    Il programma me lo accetta....
    Grazie

  6. #6
    lauramanci č offline Member
    Data Registrazione
    Sep 2007
    Messaggi
    278

    Predefinito

    ah...dimenticavo....ma il foglio di riepilogo riscatto a cosa mi serve?
    Nel foglio ho lordo, imposte, netto....ma nč il lordo, nč le imposte coincidono con i dati del cud inviato dallo stesso fondo pensione.....

Discussioni Simili

  1. Previdenza complementare - perdita requisiti partecipazione fondo
    Di paghevale nel forum CONSULENZA DEL LAVORO
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 06-04-10, 01:17 PM
  2. previdenza complementare
    Di sacarde nel forum CONSULENZA DEL LAVORO
    Risposte: 6
    Ultimo Messaggio: 12-10-08, 08:44 PM
  3. previdenza complementare 730
    Di stu nel forum UNICO/730 dichiarazione dei redditi
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 23-05-08, 05:14 PM
  4. Previdenza complementare
    Di nico317 nel forum UNICO/730 dichiarazione dei redditi
    Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 21-05-08, 04:27 PM
  5. Previdenza Complementare
    Di MARIA ANGELA487 nel forum Le utilitā del Commercialista telematico
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 19-04-07, 05:13 PM

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15